13ott 2015
Coevo Cecchi, un Supertuscan che emoziona
Articolo di: Fabiano Guatteri

Cecchi è un’azienda vitivinicola toscana fondata a fine Ottocento con sede in Castellina in Chianti, in provincia di Siena. Produce un ampio repertorio di etichette tra le quali Chianti Classico, Morellino di Scansano, Brunello di Montalcino, Vino Nobile di Montepulciano. Nel maggio del 2009 presenta un nuovo vino, Coevo, di grande valenza per la storia dell’Azienda. Oggi, a sei anni dalla nascita, Andrea e Cesare Cecchi, la quarta generazione, hanno voluto creare un momento di grande attenzione per presentare, per la prima volta alla stampa e alla ristorazione, tutte le cinque annate fin ora prodotte: 2006, 2007, 2009, 2010, 2011. 

Per la circostanza è stato organizzato presso Mari&co, lo spazio multi concettuale creato quattro anni fa da Marinella Rossi un appuntamento diviso in due momenti: uno tecnico e professionale legato alla degustazione, e uno conviviale.

La degustazione tecnica è stata guidata da Andrea Cecchi insieme ad Alessandro Tomberli, restaurant manager e sommelier di Enoteca Pinchiorri. Con la partecipazione dei convenuti, sono stati analizzate tutte le sfaccettature delle cinque annate. E’ emerso un profilo molto ben caratterizzato, di grande personalità: le singole annate, per quanto accomunate da un fil rouge, hanno rilevato differenti personalità, talvolta contrastanti in una mutevolezza estremamente piacevole. Differenze date sicuramente dall’andamento climatico dalle diverse annate, ma anche dagli stili di vinificazione e dagli uvaggi dove il sangiovese è sempre protagonista, completato da cabernet sauvignon, merlot e petit verdot in quote diverse. 

La cena conviviale è stata firmata da Valeria Piccini del ristorante toscano bistellato Da Caino che ha proposto piatti semplici, di perfetta esecuzione accompagnati dalle 5 annate per provarle anche in abbinamento.

L’annata più recente, Coevo 2011, è stata tra quelle maggiormente apprezzate:

Sangiovese 50% Cabernet Sauvignon 20% Petit Verdot 10% Merlot 20%.

Pigiatura molto soffice, fermentazione alcolica a temperatura controllata tra i 25 e i 30 °C in tini di acciaio inox per una settimana.

La macerazione post-fermentativa è durata in media per 8 giorni. L’eccezione è stata fatta per il Cabernet Sauvignon che, date le eccellenti condizioni delle bucce, ha macerato 12 giorni dopo la fermentazione alcolica. Le quattro varietà sono state invecchiate nella cantina a Castellina in Chianti e sono state mantenute separate in barriques e tonneaux per diciotto mesi, fino a luglio 2013. Sono state quindi assemblate e hanno proseguito per altri tre mesi l’affinamento in legno. L’imbottigliamento è stato effettuato nei primi giorni di ottobre 2013, appena il vino ha finito il suo affinamento in legno.

1

2

3

4

5

Telefono : 0577.543150
Articoli Simili
I più letti del mese
RISTRETTO DECAFFEINATO IL NUOVO GRAND CRU NESPRESSO
Nel Flagship Store Nespresso di Milano è stato presentato  il nuove deca della Nespresso, Ristretto Decaffeinato. Per l’occasione è stata proposta una  degustazione alla cieca di Nespresso Roma, un caffè intenso  e di Ne... Leggi di più
INAUGURATO IL FUORISALONE CON IL PARTY BELVERERE GARDEN IN VIA MANZONI
Un party esclusivo, l’opening cocktail di Belvedere Garden in via Manzoni interpretato dal tocco creativo del floral designer Thierry Boutemy, che ha trasformato il Giardino di Palazzo Borromeo D’Adda nel Place to Be del... Leggi di più
BLUE GINGER: ESTRO E BRIO NELLA CUCINA ASIATICA
Destinazione meno nota forse tra i locali di cucina asiatica, Blue Ginger (foto 3-4)  si distingue però per una lista di piatti cinesi, giapponesi, thailandesi e vietnamiti creativi rivisti in chiave contemporanea, atten... Leggi di più
BOLLICINE DELLE ALPI: IL METODO CLASSICO SECONDO L’ALTO ADIGE
Abbiamo partecipato alla degustazione tenutasi al Westing Palace di Milano, delle Bollicine delle Alpi: il Metodo Classico secondo l’Alto Adige, realtà che produce 250 mila bottiglie all’anno. Le uve utilizzate sono cha... Leggi di più
ORTICOLA: L’INCONTRO CON FIORI E PIANTE PIU’ ATTESO DI PRIMAVERA
Si aprono i cancelli dei giardini Montanelli per ospitare l’incontro con fiori e piante più atteso di primavera: ORTICOLA Questo evento è diventato un appuntamento irrinunciabile per tutti coloro che amano fiori e... Leggi di più
IL SOMMELIER DEL FUTURO? È DONNA, SORPRENDE CON ABBINAMENTI VINO-CIBO E PARLA AL CUORE
Abbiamo sempre sostenuto che la figura femminile all’interno del mondo del vino fosse capace di apportare novità e competenze. La conferma, anche per ciò che riguarda il mondo della sommellerie, è venuta dalla rece... Leggi di più
TUTTOFOOD 2017: 10 + 1 TRA NOVITÀ E CHICCHE DA PROVARE
TUTTOFOOD (foto 1), la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage organizzata da Fiera Milano, è giunta alla quinta edizione. Vi proponiamo qui una piccola selezione di prodotti nuovi, ma anche da riscoprir... Leggi di più
GUSTOROTONDO, LA BOUTIQUE DELLE PRELIBATEZZE
Percorrendo di fretta via Boccaccio potrebbe passare inosservato, visto  che il negozio ha una sola vetrina, e sarebbe un peccato non vederlo. Gustororondo  è una piccola boutique alimentare con referenze artigianali di ... Leggi di più
IL MERCOLEDÌ DI RICHWORLD, TRA SPECIAL GUEST A TUTTA HOUSE
Il mercoledì di Richworld, tra special guest a tutta house anche per il Fuorisalone     Continua a riscuotere sempre più successo il mercoledì per clubber del locale di via Melchiorre Gioia 69 tra aperitivi, cene e su... Leggi di più
MASSETO IN VETTA ALLA CLASSIFICA DEI 100 VINI PIÙ IMPORTANTI DEL MONDO
Vino: Masseto in vetta alla classifica dei 100 vini più importanti del mondo Il cru italiano di Bolgheri è l’unico non francese nei primi dieci dell’indice Liv-ex per prezzi medi a cassa   Masseto il pregiato vino Cru... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new