03feb 2018
APPUNTI DI VIAGGIO: IL CAVIALE A PARIGI | CON RICETTA
Articolo di: Fabiano Guatteri

Fu un incontro inaspettato, quella che ebbi con il caviale, nel corso di un freddo e umido pomeriggio parigino. In realtà non mi sarei mai immaginato che lo avrei incontrato in un bistrot , ma il mio ospite, Jacques, sembrava sapere il fatto suo: dopo aver posteggiato vicino al Trocadero, mi invitò ad entrare proprio in quel locale la cui terrazza era occupata da un banco sopra il quale erano esposte cassette di diverse specie di ostriche e le amande. Senza consultare la carta Jacques fece una breve ordinazione. Ci fu portata una coppa di vetro che, adagiata sopra un calice colmo di ghiaccio tritato, conteneva piccole, inebrianti, aristocratiche perle grigio chiaro con sfumature dorate e ci venne servito del pane tostato, ancora tiepido. L’anziano cameriere, conoscendo evidentemente le abitudini del mio amico, non portò altro se non una piccola ciotola di burro. Si limitò, inoltre, a fornirci graziosi cucchiaini di madreperla perché il caviale mal sopporta posate metalliche. Nel cestello del ghiaccio, paziente, ci attendeva una bottiglia di Champagne Amour de Deutz.

 

Mentre mi accingevo a dare inizio alla ritualità della consumazione della nobile vivanda, mi tornarono in mente, della mostra sull’impressionismo appena visitata, le fanciulle di Renoir che suonavano il pianoforte perché le giovani ballerine di Degas potessero danzare. “Al cibo degli zar”, suggerì ironicamente il mio amico proponendomi di brindare. “A Renoir”, gli risposi distratto mentre la Senna rifletteva debolmente la luce dei primi lampioni accesi. La sapidità del caviale penetrava i miei pensieri e mi trovai a meditare, a inseguire la polifonia delle sensazioni che sempre mi suggerisce. Jacques, giornalista di Libération, mi confidò che non esisteva nulla, a parer suo, che potesse avvicinarsi alle percezioni gustative che danno queste piccole uova accompagnate da un buon vino che ne esalti le caratteristiche anziché confonderle. Inoltre, mi spiegò, non bisogna lasciarsi ingannare dalle apparenze, un caviale dalle uova più grosse, non necessariamente è qualitativamente superiore a un altro con uova di diametro inferiore: la grandezza è solo un parametro. Ascoltavo il mio amico mentre distinguevo sapori immediati e sensazioni indirette; poi tutto si cancellò, come in un gioco di sabbia levigato da un’onda, dopo un centellino di Deutz. E fu piacevole assaporarne nuovamente un cucchiaino, per ritrovare sapori…sensazioni.

 

Insalata di crudités al caviale

Ingredienti per 4 persone

4 ostriche concave

40 g di caviale

40 g di filetto di ricciola

1 cappesanta grossa adatta al consumo crudo

1 scampone

4 palline di alga wakame essiccata

1 cucchiaino di spemuta di yuzu o di arancia

1 cucchiaio di mirin

1 cucchiaio di olio d’oliva

1 cucchiaino di salsa di soia

 

Metto in una tazzina d’acqua le alghe e le lascio idratare per pochi minuti. Sguscio lo scampone, lo privo del filo intestinale e lo taglio in quattro tronchetti. Taglio il filetto di ricciola a dadini. Apro la cappesanta, la lavo eliminando la membrana sabbiosa che l’avvolge, stacco la lingua rossa che destino ad altre preparazioni e taglio la parte bianca a quarti, cioè in quattro spicchi. Miscelo in una ciotola spremuta di yuzu, olio, salsa di soia, mirin, poi unisco scampone, cappesanta, ricciola, alga e mescolo. Apro le ostriche elimino la valva vuota, le scalzo, e vi adagio sopra la preparazione distribuendola equamente, completo cospargendovi il caviale e servo freddo.

1

Photo Credits

Photo 1 : Fabiano Guatteri
Articoli Simili
I più letti del mese
MOËT & CHANDON ROSÉ IMPÉRIAL. LET’S CELEBRATE VALENTINE’S DAY…IN ROSÉ!
San Valentino si tinge di rosa con la fantastica Moët Rosé Limited Edition with Flamingos, la nuovissima limited edition Moët Rosé Impérial, per un brindisi intimo e glamorous dall’inconfondibile stile Moët & Chandon. ... Leggi di più
Eataly Smeraldo
Lo scorso 30 settembre Eataly Smeraldo è stato insignito a Parigi del più importante premio dedicato al retail, il World Retail Award per il Best New Retail Concept, riconoscimento ottenuto grazie alla creatività e all’i... Leggi di più
GLI ABITI D’ALTA MODA NON SI ACQUISTANO PIÙ… SI AFFITTANO ON-LINE
Dicembre è alle porte e con le festività le occasioni importanti in cui sfoggiare eleganti abiti griffati non mancano, a partire dalla Prima della Scala l’8 dicembre. Acquistare un abito adeguato, ossia anche da 2000-300... Leggi di più
MOËT PARTY DAY 2017: JOIN US! IL 17 GIUGNO ANCHE A ROMA
Il 17 Giugno, Moët & Chandon invita alla seconda edizione del Moët Party Day, 24 ore per celebrare in tutto il mondo i momenti indimenticabili della vita. Party Day 2017 - ispirata dal grande successo del primo Moët Pa... Leggi di più
LO STILE GIANNI TESSARI: VINI GARBATI, PULITI, NETTI, COMPIUTI
Gianni Tessari è un imprenditore nonché enologo cresciuto in un’azienda vitivinicola che ha lasciato nel 2013 per acquisire la gestione della società agricola Marcato nota per i vini spumanti Lessini Durello, che si este... Leggi di più
Farcitoast Ponti
Farcitoast Per chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare a tutto il benessere delle verdure, Ponti, lo storico marchio dell'aceto e delle conserve di verdura, propone il Farcitoast. Il Farcitoast all'Olio di Semi di Gi... Leggi di più
CIABATTA: UN BUON PANE DAL NOME INFELICE
La precorritrice della ciabatta è nata nel Comasco attorno alla seconda metà degli anni Settanta, ma è stata perfezionata nel Rovigotto che ne è diventato la zona di produzione più significativa; è stata qui brevettata e... Leggi di più
DONNE LA VERA FELICITÀ ARRIVA DOPO I 50 ANNI: ECCO LE SETTE REGOLE
Donne: la vera felicità? Per le donne arriva dopo i  50 anni. Ecco le sette regole AntiAge di Riza.   La vita ricomincia a 50 anni. Il viale del tramonto? Non c’è concetto più sbagliato, il problema è che abbiamo... Leggi di più
MILANO WHITE SPIRITS FESTIVAL & COCKTAILS SHOW: LA SECONDA EDIZIONE! 
Milano White Spirits Festival & Cocktails Show: al via la seconda edizione!  Sulla scia del successo dell'ultima edizione del Milano Whisky Festival & Fine Rum, Andrea Giannone e Giuseppe Gervasio Dolci – gli storici or... Leggi di più
Marmellate e confetture Maglio, genuinità e tradizione
Maglio oltre a produrre cioccolato, confeziona  marmellate e confetture  d’eccellenza utilizzando  frutta rigorosamente di stagione e del territorio, seguendo ricette e metodi tradizionali.  La frutta che utilizza... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new