05gen 2015
Pescetto
Articolo di: Fabiano Guatteri

Un modo di pasteggiare con il pesce quantomeno insolito. L’esperienza di "pescheria-ristorante" è collaudata e piace, ma dal Pescetto il pesce non è proposto a porzioni, bensì a peso ed è una interessante novità. Pertanto non esiste ordinare "mezze" porzioni, o piatti “abbondanti”, così da far innervosire la cucina: è sufficiente farsi pesare la porzione nella quantità desiderata e l’ordinazione arriva subito in cucina. La procedura è semplice; al banco, dove è esposto il pescato, si sceglie il tipo di pesce e la cottura ossia oltre che crudo (tartare, gamberoni, scamponi, ostriche) alla piastra, fritto o in padella. Vi sono anche piatti pronti, come cozze e fagioli. Si paga alla cassa dove viene rilasciato uno scontrino con un numero e si ritirano le bevande (vini a un buon rapporto qualità prezzo) e un vassoio con il coperto dopo di che ci si accomoda al tavolo in attesa che il proprio numero venga chiamato; i tempi sono veloci. Quando chiamati si ritirano i piatti da una finestra della cucina utilizzando il vassoio con lo scontrino, e il gioco è fatto. Finito di pasteggiare si lascia il vassoio con i piatti sporchi in un’apposita finestrella. I prezzi sono interessanti, poco più cari di una pescheria, e includono la cottura e il coperto. Si possono ordinare anche piatti d’asporto. Il locale ha cento coperti, è frequentato da gruppi di amici, famigliole, coppie e l’età comprende tutte le fasce. Si trova sempre posto (non è prevista la prenotazione) perché in genere dopo aver pasteggiato non ci si dilunga, anche se si può sempre ordinare e ritirare il caffè o un pluscafé. In caso di fila al banco, il personale offre un calice di vino come benvenuto. Il pesce è fresco, il personale è cortese, l’ambiente è piacevole. Una visita la merita proprio. Limerei il prezzo delle ostriche, che è di 2,5 euro l’una. Va detto che in Italia se ne ordinano così poche per volta che il prezzo non incide molto sul conto, ma chi volesse ordinare la dozzina… con un prezzo più basso la ordinerebbe.

 

1

2

3

4

5

6

Indirizzo : Via Alessandro Volta 9 Milano
Telefono : 02 36754184
I più letti del mese
AMARONE DELLA VALPOLICELLA 2005 TENUTA LE LUCI
Abbiamo già accennato alla Tenuta le Luci  (cliccare qui), nella Val d’Illasi, stretta e lunga vallata di origine alluvionale a est di Verona. Nove i vini prodotti. L’Amarone della Valpolicella Tenuta Le Luci 2005 è pote... Leggi di più
PIETRE SANTAFIORA AL FUORISALONE: WARKA WATER E CULTURE À PORTER  
Pietre Santafiora al Fuorisalone con le torri Warka Water (foto 2) e le sculture indossabili “Culture à porter” (foto 1-3-4-5)   Giovedì 6 aprile l’azienda lapidea d’eccellenza del Made in Italy, conquista la Terrazza ... Leggi di più
PASTA-B, DA SINGAPORE UN’OPPORTUNITÀ FUSION A MILANO
La storia di Pasta-B cominciò nel 1989 quando la famiglia Han aprì nella Chinatown di Singapore un locale specializzato nella produzione di pasta fresca, noodle e ravioli diversamente declinati. Arrivò presto il successo... Leggi di più
SERATA GOURMET CON LA CANTINA ZÝMĒ AL RISTORANTE ACANTO DI HOTEL PRINCIPE DI SAVOIA
  Nuovo appuntamento con le Serate Gourmet del ristorante Acanto: mercoledì 18 novembre è di scena l’azienda agricola Zýmē, saranno presenti in sala alcune rappresentanti della casa vinicola. Situata nel cuore della Va... Leggi di più
OMEGA 3, IL RISTORANTE MILANESE DEL PLATEAU ROYAL PER TUTTI
OMEGA 3, IL RISTORANTE MILANESE DEL PLATEAU ROYAL PER TUTTI Ristorante o trattoria? Cosa differenza l’uno dall’altra. Gualtiero Marchesi spiega che se ai fornelli c’è una brigata di cucina, si tratta di un ristorante, s... Leggi di più
Lucia Castellano, avvocata, consigliera in regione Lombardia
VINI BIOLOGICI PER APERITIVI ECCELLENTI DA GUSTOROTONDO
La serata sarà dedicata alla degustazione di vini di aziende che coniugano l’eccellenza della produzione con l’attenzione e la cura per il territorio in cui operano. Esempi di creatività, artigianalità e passione, con ... Leggi di più
ANDREA BERTON CHEF E PATRON DEL RISTORANTE BERTON
ALVEARE, UN NUOVO MODO DI CONSUMARE CIBI SANI A PREZZI EQUI
“L’Alveare che dice di sì” è presente in molti quartieri di Milano, ma anche in altre città di varie regioni e ha per mission proporre cibo di alta qualità a un prezzo equo per tutti. “L’Alveare che dice di sì” è un prog... Leggi di più
RYUKISHIN, CUCINA CASALINGA GIAPPONESE… E TANTI RAMEN
Dopo il successo dei food corner Zen Express in Expo, lo chef giapponese Tatsuji Matsubara, già patron dei ristoranti Ryukishin di Osaka, Kyoto e Londra, con il progetto Ryukishin by Zen Express ha aperto il suo nuovo lo... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

BANNER COSMOFOOD 400x400-IT.JPG

 

 

berlucchi-new