13lug 2015
Wagyu, il manzo giapponese
Articolo di: Fabiano Guatteri

Si è tenuto al ristorante Zero Contemporary Food una presentazione della carne wagyu con degustazione di un menu che l’ha vista protagonista. La denominazione wagyu (pronuncia uaghiù) dove wa sta per armonia o per Giappone e gyu per bue, si riferisce a diverse razze bovine giapponesi, tra le quali le più famose sono state geneticamente selezionate. Queste hanno una caratteristica unica ossia il grasso non si forma sotto la pelle , ma si infiltra nei tessuti muscolari marmorizzandoli o, come si suol dire, marezzandoli. Di fatto però le carni giapponesi non possono paragonarsi alle carni marezzate italiane in quanto sono definite da una marmorizzazione notevolmente più accentuata e ciò vale anche nei confronti di quelle 

autodefinitesi wagyu di States, Australia e Nuova Zelanda.

Vi sono criteri di valutazione qualitativa che prevedono una classificazione dei bovini che ha come indici massimi A5 per la qualità e 11 per la marmorizzazione. Le carni presentate al ristorante Zero erano A5 - 11. 

Ogni capo di bestiame ha una propria scheda (carta d’identità) con tanto nome (gli allevatori giapponesi danno un nome a ciascun capo) “impronta nasale” , tutte le informazioni necessarie non solo di quel capo, ma delle tre generazioni che l’anno preceduto. Per legge su tutta la carne allevata in Giappone viene applicato un numero di riconoscimento di 10 cifre che permette la tracciabilità delle carni.

Le caratteristiche delle razze wagyu più pregiate come la nera sono stazza grande, rapporto massa muscolare, ossi decisamente a favore della prima, per cui pochi scarti, presenza trascurabile di grasso sottocutaneo, marmorizzazione delle carni. Da un punto di vita nutrizionale è interessante scoprire che il grasso più rilevante è l’acido oleico, per cui non un grasso saturo come quello che contraddistingue i grassi di origine o derivazione animale. In Giappone sono prodotte 160 mila tonnellate annue di carne wagyu delle quali 1350 destinate all’esportazione.

Nella degustazione  seguita alla presentazione,  le carni sono state proposte sia crude sia cotte alla ossia in tartate, carpaccio, scottata e sushi come da foto 

La carne wagyu è da oggi possibile degustarla a Milano in alcuni ristoranti ossia Botinero via San Marco 3, Cracco via Victor Hugo 4, Finger’s Garden via Giovanni Keplero 2, Finger’s Milano via San Gerolamo Emiliani 2, La Griglia di Varrone via Alessio Toqueville 7, Manna piazzale Governo Provvisorio 6, Tokuyoshi via San Calocero 3, Sushi 8 via Fiori Chiari 1A, Zero Contemporary Food Corso Magenta 87. Si può inoltre trovare al ristorante Yazawa Beef di via San Fermo 1 e alla Macelleria Masseroni di via Corsico 2 oltre che nei ristoranti all’interno del padiglione Giappone di Expo Milano 2015.

1

2

3

4

5

Articoli Simili
I più letti del mese
BANCO 23, GASTRONOMIA, ENOTECA, CAFFETTERIA, BISTROT...
Banco 23 di via Ravizza, è un nuovo locale aperto da poco più di due mesi; non è un concept store, ma è sicuramente versatile con offerte ad hoc per ogni ora del giorno aperto dalle 7 alle 21 ed è costituito dal grande b... Leggi di più
“TI PORTA LONTANO” FINALE BARTENDERING: È LUCIO SERAFINO IL VINCITORE
Venerdì 13 gennaio, presso il Nik’s & Co. di Milano, è stato incoronato fra i 5 finalisti in gara, il  vincitore del concorso di Bartendering, istituito attraverso la piattaforma digitale “Ti Porta Lontano”.  Si tratta d... Leggi di più
BLANC DESIR: UN BRAND CHE REALIZZA SOGNI DI LUSSO
Tra Milano e Lecco, immersa nei desideri che solo un lago come quello manzoniano può destare e avverare, tra i luccichii delle sue acque e il verde alpino delle montagne che la circondano, nasce Blanc Desir: un brand che... Leggi di più
Franco Raggi, architetto designer
Ginger cocktail lab
Chi frequenta il Ginger cocktail ne va pazzo. Qui gli aperitivi sono accompagnati da un buffet di qualità che accontenta anche vegetariani e vegani con insalate, cereali vari, ma i carnivori possono rifarsi divorando pol... Leggi di più
In Italia i gemelli Berezutskiy, ambasciatori della nuova cucina russa
Sergey e Ivan dal “Twins” di Mosca pronti alla conquistadel Belpaese con un mix di modernità e tradizione Non poteva iniziare che da Expo la tournée enogastronomica in Italia dei gemelli Sergey e Ivan Berezutskiy, Ambas... Leggi di più
IDENTITÀ GOLOSE MILANO 2017 LA TREDICESIMA EDIZIONE. CON TEATRO7|LAB
Identità Golose Milano 2017 si appresta a partire con la tredicesima edizione.   Per il secondo anno Eccellenza Ellenica scenderà in campo con i suoi prodotti haut de gamme, i veri protagonisti di una tre giorni tutta ... Leggi di più
TATAZUMAI, QUATTRO GIORNI PER SCOPRIRE L’ANIMA DEGLI OGGETTI DA MUJI
Tatazumai, quattro giorni per scoprire l’anima invisibile degli oggetti a Milano da Muji In occasione del Fuorisalone di Milano, dopo Parigi e New York, è sbarcata al flagship store MUJI la mostra “Tatazumai”. “Tatazum... Leggi di più
QUANDO LA GRAPPA ACCOMPAGNA UNA CENA AL BOEUCC
La grappa è il distillato nazionale, nato povero e diventato nel tempo sempre più esclusivo, acquisendo morbidezza ed eleganza. Un tempo veniva proposta timidamente a conclusione di una cena importante, oggi invece è ser... Leggi di più
L’INSETTO NEL PIATTO, ORA ANCHE IN ITALIA
Con il 2018 l’Italia si apre ufficialmente agli insetti e gli appassionati più coraggiosi avranno modo di provare quello che è stato definito il cibo del futuro. Novel food: anche i foodie non sono pronti agli inse... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new