20nov 2016
VINI SCLAVIA IN DEGUSTAZIONE DA LIEVITO MADRE, CON LUCIANO PIGNATARO
Articolo di: Fabiano Guatteri

Si è tenuta presso Lievito Madre al Duomo, la pizzeria milanese di Gino Sorbillo, di cui abbiamo detto qui,  una degustazione di vini Sclavia condotta dal giornalista Luciano Pignataro. Cinque i vini proposti, tre rossi, un bianco e un vino passito.

Ha aperto la degustazione il rosso Montecardillo Pallagrello nero Terre del Volturno 2014 prodotto con le omonime uve in purezza, fermentazione in acciaio,  affinamento in barrique per 12 mesi. Possiede colore rosso rubino, con sentori di frutta rossa; al gusto mostra un’accentuata spalla acida che stimola la salivazione, e una percettibile carica tannica nonostante l’affinamento di un anno in barrique. E’ un vino ancora scontroso che ha bisogno di ammorbidirsi.

Calù Pallagrello bianco Terre del Volturno Igp 2015, è prodotto con uve pallagrello bianche completate da fiano (15 per cento). Di colore giallo paglierino possiede tutta la freschezza, bevibilità, acidità tipiche del pallagrello e in più la corposità dettata dal fiano e assieme a questa un tipico sentore di mela. Del fiano va aggiunto che è un vitigno semiaromatico che evolve nel corso degli anni e questo fa fare sperare  in un’evoluzione di Calù.

Granito Casavecchia Terre del Volturno Igp 2012: il vitigno deve il nome al ritrovamento di una pianta nelle vicinanze di in una vecchia abitazione di contadini verso la metà dell’Ottocento. Vino che si distingue in maniera molto netta dal Montecardillo che è più rustico, più aggressivo con tannini più scalpitanti, mentre Granito ha sicuramente ambizioni per puntare più sull’eleganza, riproduce ricordi di frutta fresca, croccante, ben sostenuta da un corredo di note speziate. Vinificato in acciaio per 10-12 giorni, affina 12 mesi in barrique di secondo passaggio. Elegante, ha un bell’equilibrio tra alcol e tannini ed è ben sostenuto dall’acidità. Promette di poter invecchiare molti anni. Il Liberi Casavecchia di Pontelatone Dop 2012 prodotto unicamente con uve casavecchia macerate in acciaio; il vino è poi elevato per 24 mesi in barrique di primo passaggio è più morbido del precedente, con sentore legno più accentuate e note di cannella, spezie dolci, liquirizia ma anche buona frutta che dà sostanza al palato con acidità non scissa ma ben intessuta. E’ decisamente un vino da invecchiamento e sarebbe interessante stapparlo fra qualche anno.  Conclude la degustazione Pallarè 2015, vino passito, un esperimento do 500 bottiglie da 375 ml, ottenuto con uve pallagrello bianco. In bocca ricorda vini del nord, grazie alla freschezza; non ha eccesso di zucchero per cui non stanca il gusto ed è piacevolmente profumato di frutta fresca e di confettura, con note di miele.

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
UNA FINESTRA SUL NATALE
Era il tempo sognato da giorni che stava per arrivare e alla finestra candida dell'inverno filtrava la luce. Illuminava il dono ocra di una cultura elegante, contadina e umile, che si veste per le grandi feste. Uno scr... Leggi di più
MISOYA, IL LUOGO GIUSTO PER CHI AMA IL RAMEN
Abbiamo presentato il Ristorante Ramen Misoya (foto 1) qui. Lo abbiamo recentemente visitato provando diversi piatti in carta. Per quanto faccia parte di un catena internazionale, il taglio della cucina può ricordare que... Leggi di più
E’ ARRIVATO IL PERCORSO ALIMENTARE EDÚ – THE VEGAN THERAPY
Nel “caotico trantran” della vita milanese è arrivato Edú, the vegan therapy, il percorso alimentare che fa bene all’organismo grazie a pasti sani, buoni e freschi consegnati direttamente a casa o in ufficio. Non una die... Leggi di più
BRINDISI DI SAN VALENTINO 2017 QUATTRO BOLLICINE TRA 10 E 100 EURO
Speciale Brindisi di San Valentino 2017 Quattro Bollicine tra 10 e 100 euro.   Pellegrini Spa è un’azienda specializzata nella selezione, importazione e distribuzione di vini e di distillati di elevata qualità:  si tra... Leggi di più
CARPACCIO DI BACCALÀ MARINATO
SETTE CUCINA URBANA, UN NUOVO CONCEPT DI RISTORAZIONE
Sette Cucina Urbana, un nuovo concept di ristorazione: ristorante, caffetteria, lounge bar   Sette Cucina Urbana è la new entry polifunzionale nella ricca scena gastronomica milanese: caffetteria, lounge bar e ristoran... Leggi di più
LISCIO COME L'OLIO: OLIO OFFICINA FESTIVAL RITORNA A MILANO
L'Olio Officina Festival ritorna a Milano al Palazzo delle Stelline dal 2 al 4 febbraio con incontri, dibattiti, degustazioni guidate, mostre, finger food e spettacoli. Energia! Olio in movimento, questo è il titolo sce... Leggi di più
CONVEGNO E BANCO DI DEGUSTAZIONE DI SATA E AIS MILANO
Convegno e banco di degustazione organizzato da Sata Studio Agronomico ed AIS Milano per lunedì 27 marzo al Westin Palace. Dalle vigne e dai terreni più sani provengono le bottiglie migliori: questa la convinzione degli... Leggi di più
QUANDO ANCHE GLI UOMINI DICONO NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE
Alla terrazza di Ammu Café e Carlyle si è svolta l’iniziativa benefica di #Roar di cui abbiamo detto qui. Un evento significativo in cui è emersa la drammaticità della violenza ai danni della donna. Per l’occ... Leggi di più
Ecco "Bacchus", Il Nuovo Decanter realizzato da Maximilian Riedel
Riedel Crystal, leader mondiale nella produzione di calici da degustazione e decanter in cristallo, presenta Bacchus (Bacco), ultima creazione di Maximilian J. Riedel, 11^ generazione e CEO dell’azienda. Come tutti i dec... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new