04mag 2017
VERTICALE DI MADRECHIESA, IL MORELLINO TOP DI GAMMA TERENZI PRESSO IYO
Articolo di: Fabiano Guatteri

L’azienda Terenzi, di cui abbiamo scritto del Morellino di Scansano Riserva Purosangue qui ha proposto mercoledì 3 maggio una verticale a Milano delle prime sei annate del Morellino di Scansano Riserva Madrechiesa al ristorante giapponese Iyo, cui è seguito un pranzo abbinato ad altri vini della maison. La Terenzi, fondata nel 2001 con l’acquisizione di un casale in Maremma, ha da subito applicato le migliori tecniche in vigna e in cantina, per esprimere il meglio del territorio. Azienda famigliare, ha sempre creduto nell’importanza determinante dell’intervento dell’uomo nella caratterizzazione di un vino e pertanto come filosofia non ha voluto imporre un proprio “stile”, ma lavorare per la valorizzazione dei vitigni. Nella produzione del Morellino di Scansano, per quanto il disciplinare di produzione preveda l’impiego di altri vitigni, l’azienda ha puntato sul sangiovese in purezza così da ottenere un rosso che rispetta il territorio e che risulta pulito, elegante al contrario di quei rossi locali soprattutto del passato, scuri, concentrati, “marmellatosi” che facevano supporre che fosse quella l’espressione dell’enologia maremmana. Il Morellino di Scansano Riserva Madrechiesa nasce nel 2009 con l’acquisto di una vigna in precedenza gestita in affitto. Si tratta di un progetto in evoluzione, che sta coinvolgendo i migliori appezzamenti della tenuta; ha suscitato subito interesse sul mercato e oggi conta su una produzione di 15 mila bottiglie più che raddoppiando quella iniziale. Madrechiesa è un brand nel brand , in quanto vive di luce propria. E’ un sangiovese diverso giocato in sottrazione per l’ottenimento un prodotto più bevibile di quelli tradizionali, diverso anche da un punto di vista cromatico considerato che è più scarico. Affina solo in botte, non in barrique, ma senza denigrarla, al contrario. Negli anni la barrique 90 era diffusissima, mentre oggi, che il clima più caldo impone altre esigenze, è la botte spesso a essere privilegiata e l’azienda l’ha adottata, per ottenere un rosso elegante modificando pure il modello viticolo: negli anni 90, per esempio, si diradava, e i diradamenti erano spesso esasperati, al fine di concentrare gli zuccheri; ma oggi il clima è più caldo e l’azienda anziché diradare preferisce alleggerire e dimezzare il peso dei grappoli, rallentare la maturazione per ottenere un’uva più equilibrata.
La verticale Madrechiesa:
il 2009 riproduce sentori di piccoli frutti rossi, nota di goudron, corpo pieno e tannini ben intessuti dotato di 14 gradi alcolici;
il 2010 possiede una gradazione meno sostenuta, ha maggiore acidità e tannini un po’ più presenti del 2009; è in vino rinfrescante con nota quasi balsamica;
la 2011 fu un’annata calda, e il vino esprime note di frutta matura, senza essere “marmellattoso”;
la 2012 fu un’annata calda, ma l’effetto brezza marina che mitiga e un settembre fresco hanno permesso di produrre un vino di complessità e di struttura, che rispetto all’annata precedente possiede acidità finale più marcata;
la 2013, annata fresca, da giugno in avanti il tempo fu bellissimo e il vino prodotto è molto equilibrato, con struttura e tannini presenti, finale avvolgente e teso;
il 2014 è un’anteprima non ancora in commercio, frutto di un annata con temperature piuttosto basse ma con settembre molto asciutto che ha permesso di raggiungere una maturità, anche fenolica, perfetta. Per quanto sia in divenire si rivela molto equilibrato, succoso, con frutto, carnoso e un grande potenziale
La verticale è stata preceduta dalla degustazione di due vini bianchi. Ad aprirla il Vermentino di Maremma Toscana Balbino. L’Azienda ha cominciato a produrlo prendendo come modello quello corso perché l’isola francese è alla stessa latitudine, ha una parentela climatica, oltre a essere più vicina della Sardegna e della Liguria, regioni italiane che producono “storicamnte” il Vermentino. Terenzi ha lavorato per esaltare le caratteristiche del territorio con la coscienza che il vitigno è il tramite per esprimerle. Nel caso specifico di questa zona dal clima caldo, ma posta a una certa altitudine, mitigato dalla brezza marittima, dal libeccio che arriva dal Tirreno, il Vermentino ha mantenuto eleganza e freschezza, la giusta acidità note floreali che ricordano i fiori d’arancio, la macchia mediterranea, note di frutta a polpa bianca, di pesca, sapidità finale che lo qualifica. Per esaltarne le caratteristiche semi-aromatiche in cantina l’uva è sottoposta dopo la pigiatura, a una breve macerazione pellicolare. Al Vermentino ha fatto seguito il Viognier Montedonico. Il Viognier è un vino bianco francese tradizionalmente affinato nel legno, con modesta acidità. La Terenzi ha voluto sottolinearne la freschezza e dopo alcune prove in legno ha preferito affinarlo in acciaio ottenendo un vino floreale di viola con nota citrina; il bocca entra largo, strutturato dotato di una certa grassezza, ma chiude con una bella acidità e con una nota di anice dolce.
Nel corso del pranzo, tra gli altri vini è stato servito il Petit Manseng 2013, dalle omonime uve appassite su graticci. Affina in barrique e in bottiglia. Di colore giallo dorato, ha profumo di frutta tropicale, di miele ed è pieno e avvolgente

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
GLI ABITI D’ALTA MODA NON SI ACQUISTANO PIÙ… SI AFFITTANO ON-LINE
Dicembre è alle porte e con le festività le occasioni importanti in cui sfoggiare eleganti abiti griffati non mancano, a partire dalla Prima della Scala l’8 dicembre. Acquistare un abito adeguato, ossia anche da 2000-300... Leggi di più
MOËT & CHANDON ROSÉ IMPÉRIAL. LET’S CELEBRATE VALENTINE’S DAY…IN ROSÉ!
San Valentino si tinge di rosa con la fantastica Moët Rosé Limited Edition with Flamingos, la nuovissima limited edition Moët Rosé Impérial, per un brindisi intimo e glamorous dall’inconfondibile stile Moët & Chandon. ... Leggi di più
MOËT PARTY DAY 2017: JOIN US! IL 17 GIUGNO ANCHE A ROMA
Il 17 Giugno, Moët & Chandon invita alla seconda edizione del Moët Party Day, 24 ore per celebrare in tutto il mondo i momenti indimenticabili della vita. Party Day 2017 - ispirata dal grande successo del primo Moët Pa... Leggi di più
LO STILE GIANNI TESSARI: VINI GARBATI, PULITI, NETTI, COMPIUTI
Gianni Tessari è un imprenditore nonché enologo cresciuto in un’azienda vitivinicola che ha lasciato nel 2013 per acquisire la gestione della società agricola Marcato nota per i vini spumanti Lessini Durello, che si este... Leggi di più
Farcitoast Ponti
Farcitoast Per chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare a tutto il benessere delle verdure, Ponti, lo storico marchio dell'aceto e delle conserve di verdura, propone il Farcitoast. Il Farcitoast all'Olio di Semi di Gi... Leggi di più
CIABATTA: UN BUON PANE DAL NOME INFELICE
La precorritrice della ciabatta è nata nel Comasco attorno alla seconda metà degli anni Settanta, ma è stata perfezionata nel Rovigotto che ne è diventato la zona di produzione più significativa; è stata qui brevettata e... Leggi di più
SEEDS&CHIPS E TETRA PAK® INSIEME PER RIDURRE LE EMISSIONI DI CARBONIO
Tetra Pak®Tetra Pak® sarà al fianco di Seeds&Chips (di cui abbiamo scritto qui) - The Global Food Innovation Summit, il più importante evento internazionale dedicato alla Food Innovation in programma a Milano dall’... Leggi di più
MILANO WHITE SPIRITS FESTIVAL & COCKTAILS SHOW: LA SECONDA EDIZIONE! 
Milano White Spirits Festival & Cocktails Show: al via la seconda edizione!  Sulla scia del successo dell'ultima edizione del Milano Whisky Festival & Fine Rum, Andrea Giannone e Giuseppe Gervasio Dolci – gli storici or... Leggi di più
Marmellate e confetture Maglio, genuinità e tradizione
Maglio oltre a produrre cioccolato, confeziona  marmellate e confetture  d’eccellenza utilizzando  frutta rigorosamente di stagione e del territorio, seguendo ricette e metodi tradizionali.  La frutta che utilizza... Leggi di più
CORRIAMO PER I DIRITTI UMANI! VENERDÌ 5 MAGGIO
Venerdì 5 maggio, alle ore 23, il Festival dei Diritti Umani  invita tutta la cittadinanza a partecipare ad una corsa organizzata intorno a Parco Sempione in collaborazione con Amnesty International e l’Associazione NoW... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new