10gen 2018
SOSTENIBILITÀ, PAROLA MOLTO RICORRENTE. MA CHE COSA VUOL DIRE?
Articolo di: Fabiano Guatteri

La sostenibilità è un argomento molto attuale e riguarda svariati campi: dalle fonti energetiche all’alimentazione, dal clima alla produzione industriale. Il pianeta non gode di buona salute, ha la “febbre” e se vogliamo evitare sviluppi disastrosi che forse non coinvolgeranno noi, ma quasi sicuramente i nostri figli, occorre prendere in considerazione o approfondire nuove forme di sviluppo e nuovi stili di vita. La coscienza che le fonti energetiche siano esauribili avvenne negli anni settanta. La guerra di Egitto e Siria contro Israele ebbe come conseguenza che i paesi arabi aderenti all’OPEC (organizzazione paesi esportatori di petrolio) aumentarono il prezzo del petrolio e misero in atto un embargo ai danni degli stati considerati filo-israeliani. I prezzi aumentarono notevolmente e il flusso dell’oro nero si ridusse. Il modello di sviluppo economico degli anni cinquanta e sessanta basato sul petrolio non funzionava più. Si pose per la prima volta il problema del risparmio energetico e in Italia venne attuato un piano di austerity economica. Si capì che l’intero sistema doveva approvvigionarsi in un altro modo. Furono intraprese due strade, da un lato la produzione di energia nucleare, e sul fronte opposto la ricerca di fonti rinnovabili, per cui inesauribili e soprattutto non inquinanti. Ed è quest’ultima scelta che sembra abbia avuto ragione anche perché più sicura, non pericolosa come quella nucleare. Oggi a quasi mezzo secolo di distanza le fonti rinnovabili trovano maggiore spazio, ma nel frattempo la salute della Terra è peggiorata e non cenna a migliorare perché non si fa ancora abbastanza. 

La sostenibilità, come detto, non riguarda solo le fonti energetiche, ma anche la produzione, l’alimentazione... . In merito a quest’ultima, Expo Milano 2015 ebbe come tema “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”. Anche la filiera alimentare ha le proprie responsabilità. Indubbiamente gli allevamenti intensivi sono una fonte di spreco e di notevole inquinamento, così come non giovano all’ecosistema le produzioni agricole ad alto impatto ambientale. Di fatto quello che è emerso dai numerosi dibattiti e interviste nell’ambito dell’esposizione, che ha visto la centralità dei cuochi, è che oggi più di ieri viene messo al bando lo spreco. Combattere lo spreco non significa solo non buttare via niente o il meno possibile, ma anche utilizzare ingredienti non a rischio di esaurimento, non ottenuti da cicli produttivi “sporchi” e, senza demagogia, anche impiegare ingredienti poveri. I sintomi della malattia della terra sono evidenti, il surriscaldamento è un dato di fatto e non un’invenzione dei paesi più sensibili al problema e ciascuno nel proprio settore deve operare per la “guarigione” del pianeta.

Vi sono ovviamente divergenze. Chi ritiene che la Terra sia una nostra proprietà ereditata dai nostri padri, considera che l’uomo possa farne ciò che vuole e non si pone il problema del peggioramento dell’ecosistema in quanto la realizzazione di guadagni più elevati è la priorità, per cui certa industria utilizza risorse non rinnovabili, non investe in quelle alternative, e non si pone il problema di inquinare l’ambiente in quanto se lo stato di appartenenza non pone vincoli, perché dovrebbero porseli loro. Ciò perché, come detto, abbiamo sempre considerato la Terra di nostra proprietà che daremo in eredità ai nostri figli. Nel frattempo ne abbiamo disposto e ne disponiamo direttamente o indirettamente come fosse il giardino di casa nostra. In realtà la sostenibilità non è gestire al meglio la nostra proprietà, ma capire che non è affatto tale. La Terra, semmai, ci è stata data in prestito dai nostri padri, per consegnarla ai nostri figli e quando si ha un bene in prestito... . Ed è questa chiave di lettura della sostenibilità, il metro di misura che può permetterci di valutare la bontà di una scelta, di una politica ambientale, ma anche di una presa di posizione individuale. 

1

Articoli Simili
I più letti del mese
Anna Bogoni, direttora di Elle a Tavola
RAMEN MISOYA MILANO: PER LA PRIMA VOLTA IN EUROPA
Ramen Misoya, brand nato in Giappone ed esportato con grande successo in tutto il mondo - da New York a Chicago, da Macau a Las Vegas, da Bangkok a Sao Paulo - sceglie Milano per il suo primo ristorante europeo. Il Rist... Leggi di più
A STEFANIA VITI “PREMIO UMBERTO AGNELLI PER IL GIORNALISMO”
Fondazione Italia Giappone: a Stefania Viti la XVI Edizione del “Premio Umberto Agnelli per il giornalismo”. Cerimonia svoltasi a Palazzo Reale a Milano, il 25 novembre 2016   Nel corso dei lavori della XXVIII Assemble... Leggi di più
COSTADORO OFFIDA PECORINO DANÙ
Il Pecorino è un vino bianco di grande soddisfazione per la struttura generosa che accompagna una beva di grande piacevolezza. L’Offida Pecorino Danù Costadoro  è prodotto utilizzando unicamente le omonime uve soff... Leggi di più
DI GAVI IN GAVI 2017 – UN’EDIZIONE RECORD!
 “E’ il bianco più importante del Piemonte, notoriamente Terra di Rossi e può essere la guida che ci fa scoprire una parte diversa dal resto della regione, una zona di grande bellezza con i suoi panorami e le... Leggi di più
NORDIC GRILL MILANO: CUCINA E DESIGN DEL NORD
Aggiornamento 25 maggio 2016 Nordic Grill Milano inaugura il suo brunch domenicale, che accanto alla tradizionale grigliata di carne, propone un  buffet dolce e salato, con insalate, frittate, zuppe, uova strapazzate, b... Leggi di più
VESYOUVIO E FRIE 'N' FUIE LA PREVIEW DEL SECONDO RISTORANTE A MILANO
Una grande festa per l'inaugurazione del nuovo ristorante VesYouVio e Frie 'N' Fuie lo scorso 22 aprile: 200 mq su due piani, angolo tra via Larga e Piazza Velasca con specialità di fritti napoletani, pizza a portafoglio... Leggi di più
L’ORIGINALE DOBBIACO DI LATTERIA TRE CIME
L’Originale Dobbiaco di Latteria Tre Cime: il formaggio che racchiude il sapore unico dell’Alto Adige!  Dici Originale Dobbiaco, dici Latteria Tre Cime!  Questo formaggio è il prodotto più noto di Latteria Tr... Leggi di più
TORNA A MILANO, DAL 15 AL 18 FEBBRAIO, SALON DU CHOCOLAT, GIUNTO ALLA TERZA EDIZIONE
Pronti per un tuffo in un mare di cioccolato? A quello che viene altrimenti chiamato “cibo degli dei”, da giovedì 15 a domenica 18 febbraio 2018 al Padiglione MiCoLAB di Fiera Milano sarà dedicata la terza ed... Leggi di più
Emanuele Bonati, food blogger

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new