10gen 2018
SOSTENIBILITÀ, PAROLA MOLTO RICORRENTE. MA CHE COSA VUOL DIRE?
Articolo di: Fabiano Guatteri

La sostenibilità è un argomento molto attuale e riguarda svariati campi: dalle fonti energetiche all’alimentazione, dal clima alla produzione industriale. Il pianeta non gode di buona salute, ha la “febbre” e se vogliamo evitare sviluppi disastrosi che forse non coinvolgeranno noi, ma quasi sicuramente i nostri figli, occorre prendere in considerazione o approfondire nuove forme di sviluppo e nuovi stili di vita. La coscienza che le fonti energetiche siano esauribili avvenne negli anni settanta. La guerra di Egitto e Siria contro Israele ebbe come conseguenza che i paesi arabi aderenti all’OPEC (organizzazione paesi esportatori di petrolio) aumentarono il prezzo del petrolio e misero in atto un embargo ai danni degli stati considerati filo-israeliani. I prezzi aumentarono notevolmente e il flusso dell’oro nero si ridusse. Il modello di sviluppo economico degli anni cinquanta e sessanta basato sul petrolio non funzionava più. Si pose per la prima volta il problema del risparmio energetico e in Italia venne attuato un piano di austerity economica. Si capì che l’intero sistema doveva approvvigionarsi in un altro modo. Furono intraprese due strade, da un lato la produzione di energia nucleare, e sul fronte opposto la ricerca di fonti rinnovabili, per cui inesauribili e soprattutto non inquinanti. Ed è quest’ultima scelta che sembra abbia avuto ragione anche perché più sicura, non pericolosa come quella nucleare. Oggi a quasi mezzo secolo di distanza le fonti rinnovabili trovano maggiore spazio, ma nel frattempo la salute della Terra è peggiorata e non cenna a migliorare perché non si fa ancora abbastanza. 

La sostenibilità, come detto, non riguarda solo le fonti energetiche, ma anche la produzione, l’alimentazione... . In merito a quest’ultima, Expo Milano 2015 ebbe come tema “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”. Anche la filiera alimentare ha le proprie responsabilità. Indubbiamente gli allevamenti intensivi sono una fonte di spreco e di notevole inquinamento, così come non giovano all’ecosistema le produzioni agricole ad alto impatto ambientale. Di fatto quello che è emerso dai numerosi dibattiti e interviste nell’ambito dell’esposizione, che ha visto la centralità dei cuochi, è che oggi più di ieri viene messo al bando lo spreco. Combattere lo spreco non significa solo non buttare via niente o il meno possibile, ma anche utilizzare ingredienti non a rischio di esaurimento, non ottenuti da cicli produttivi “sporchi” e, senza demagogia, anche impiegare ingredienti poveri. I sintomi della malattia della terra sono evidenti, il surriscaldamento è un dato di fatto e non un’invenzione dei paesi più sensibili al problema e ciascuno nel proprio settore deve operare per la “guarigione” del pianeta.

Vi sono ovviamente divergenze. Chi ritiene che la Terra sia una nostra proprietà ereditata dai nostri padri, considera che l’uomo possa farne ciò che vuole e non si pone il problema del peggioramento dell’ecosistema in quanto la realizzazione di guadagni più elevati è la priorità, per cui certa industria utilizza risorse non rinnovabili, non investe in quelle alternative, e non si pone il problema di inquinare l’ambiente in quanto se lo stato di appartenenza non pone vincoli, perché dovrebbero porseli loro. Ciò perché, come detto, abbiamo sempre considerato la Terra di nostra proprietà che daremo in eredità ai nostri figli. Nel frattempo ne abbiamo disposto e ne disponiamo direttamente o indirettamente come fosse il giardino di casa nostra. In realtà la sostenibilità non è gestire al meglio la nostra proprietà, ma capire che non è affatto tale. La Terra, semmai, ci è stata data in prestito dai nostri padri, per consegnarla ai nostri figli e quando si ha un bene in prestito... . Ed è questa chiave di lettura della sostenibilità, il metro di misura che può permetterci di valutare la bontà di una scelta, di una politica ambientale, ma anche di una presa di posizione individuale. 

1

Articoli Simili
I più letti del mese
CIABATTA: UN BUON PANE DAL NOME INFELICE
La precorritrice della ciabatta è nata nel Comasco attorno alla seconda metà degli anni Settanta, ma è stata perfezionata nel Rovigotto che ne è diventato la zona di produzione più significativa; è stata qui brevettata e... Leggi di più
IL CLIENTE HA SEMPRE RAGIONE? ANCHE QUANDO PRENOTA E NON SI PRESENTA?
Un ristoratore che non accetta prenotazioni perché al completo (per cui rinuncia a potenziali clienti) si fida della correttezza di chi ha precedentemente prenotato. Se poi questi non si presenta, un tavolo più o meno nu... Leggi di più
L’ARCHITETTURA DEL VINO IN OTTO TAPPE | CANTINE COME OPERE D’ARTE
L’architettura del vino in otto tappe. Alcune cantine realizzate nell’attuale millennio hanno modificato il rapporto dell’architettura degli edifici con l’economia del paesaggio. Costruzioni essen... Leggi di più
MILANO WHITE SPIRITS FESTIVAL & COCKTAILS SHOW: LA SECONDA EDIZIONE! 
Milano White Spirits Festival & Cocktails Show: al via la seconda edizione!  Sulla scia del successo dell'ultima edizione del Milano Whisky Festival & Fine Rum, Andrea Giannone e Giuseppe Gervasio Dolci – gli storici or... Leggi di più
Marmellate e confetture Maglio, genuinità e tradizione
Maglio oltre a produrre cioccolato, confeziona  marmellate e confetture  d’eccellenza utilizzando  frutta rigorosamente di stagione e del territorio, seguendo ricette e metodi tradizionali.  La frutta che utilizza... Leggi di più
LIVE MUSIC DINNER CON JOHN BIANCALE @ PELLEDOCA MILANO
A grande richiesta, dopo la strepitosa performance al 17° Compleanno del locale di qualche sera fa, il 12 aprile 2018 dalle 20.30 al Pelledoca Milano tornano come special guest con la loro coinvolgente live music tre mus... Leggi di più
CORRIAMO PER I DIRITTI UMANI! VENERDÌ 5 MAGGIO
Venerdì 5 maggio, alle ore 23, il Festival dei Diritti Umani  invita tutta la cittadinanza a partecipare ad una corsa organizzata intorno a Parco Sempione in collaborazione con Amnesty International e l’Associazione NoW... Leggi di più
VALLEBIO: MERLOT SCAJA, VIBRANTE DI FRUTTI ROSSI
Faccia d'angelo Enrico, lo vedi arrivare con la maglietta mille righe che segna quell'aria da paggetto inglese, a modo e composto, appena uscito dal College. Studia Agraria e si laurea all'Università di Enologia di Udin... Leggi di più
FRIE 'N' FUIE E VESYOUVIO SBARCANO A MILANO
“Le rivoluzioni spesso derivano dall'esigenza di ritrovare vecchie tradizioni” è il leitmotiv di Vincenzo Di Fiore, napoletano doc con una visione internazionale, amante della propria terra e cosmopolita, consulente d'az... Leggi di più
Sojasun presenta il nuovo Seitan Tonné
La nuova ricetta si aggiunge alla gamma di piatti pronti della linea 100% vegetale, poveri di grassi, ricchi di proteine vegetali e privi di lattosio, ideali per chi non vuole rinunciare al piacere della buona tavola So... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new