17dic 2016
RICAMI DI LUCE. PAILLETTES E LUSTRINI NELLA MODA DI PALAZZO MORANDO 1770-2004

Ha appena aperto al pubblico, al primo piano di Palazzo Morando, la mostra, che piacerà molto alle signore: “Ricami di luce. Paillettes e lustrini nella moda di Palazzo Morando 1770-2004”; un viaggio centrato sulla tecnica del ricamo con paillettes e lustrini, tra metalli nobili e luce per ammirare l’evoluzione di questa particolare tecnica dal 1770 al 2004.

Attraverso una selezione di circa venti preziosi abiti, degli oltre 4.000 pezzi della collezione civica conservati a Palazzo Morando, si ripercorre la storia degli straordinari “dischetti” e della loro lavorazione che, negli oltre duecento anni di storia della moda, hanno subito numerose varianti: dall’utilizzo del metallo nei secoli passati alla gelatina animale, la cellulosa e il PVC o materiali sintetici dei giorni nostri.

Ma come nascono le paillettes? Decorare e impreziosire gli abiti cucendovi sopra monete d’oro è una consuetudine molto antica. Ecco perché, a partire dal Trecento, accompagnano l’evoluzione della moda e del costume.

Aprono il percorso alcuni abiti settecenteschi da donna e da uomo che dimostrano quanto si abbondasse nell’uso dei ricami e dei preziosi dischetti di metallo, d’argento, argento dorato o rame, a simbolizzare ricchezza. Mentre nell’abbigliamento maschile la consuetudine viene lentamente abbandonata, paillettes e lustrini diventano irrinunciabili negli abiti delle donne, soprattutto in quelli di corte, come si può vedere nella veste esposta che si ritiene sia appartenuta a Elisa Baiocchi, sorella di Napoleone.

Il secolo più rappresentato è il Novecento a partire dai ricchi abiti della Belle Époque, per proseguire con i raffinati anni Venti o gli spumeggianti anni Cinquanta. Col passare del tempo e con i nuovi modelli sociali, a partire dagli anni Sessanta, l’uso delle paillettes e del ricamo diventa più ironico e leggero, si predilige una femminilità più esile e dinamica, e gli abiti diventano più vivaci e colorati. Un percorso che appare ancor oggi estremamente ricco di suggestioni, ben illustrato dall’abito di Roberto Cavalli, donato al Museo nel 2011, e quello di Giorgio Armani prestato al Museo dalla Casa di moda milanese in occasione della mostra.

Sempre a Palazzo Morando, al piano terra, prosegue fino al 12 febbraio la bellissima mostra fotografica “Milano, storia di una rinascita. 1943-1953 dai bombardamenti alla ricostruzione”.

 

 

Palazzo Morando | Costume Moda Immagine

Via Sant’Andrea 6, Milano - primo piano, Sale espositive

A cura di Gian Luca Bovenzi, Barbara De Dominicis e Ilaria De Palma

15 dicembre 2016 – 2 luglio 2017

Ingresso: con biglietto del Museo

Orari: da martedì a domenica: ore 9-13 e 14-17.30

Info.: +39 02 884 65735 – 46056 | www.civicheraccoltestoriche.mi.it

Catalogo: Galaad Edizioni

1

2

3

4

Indirizzo : Via Sant’Andrea 6 Milano
Telefono : 02.884 65735
Articoli Simili
I più letti del mese
Boffi Solferino, lo showroom che sa declinare il meglio del design e dell’enogastronomia
Boffi Solferino apre nel 1998 come showroom dedicato al bagno; da allora inaugura una cinquantina di negozi sparsi in tutto il mondo. Nel proprio percorso di crescita Boffi amplia le proprie competenze e diventa punto di... Leggi di più
COLLEZIONI JUNIOR PRIMAVERA ESTATE 2017 | LO STILE MADE IN ITALY
Il calzaturificio Elisabet, azienda marchigiana leader nel settore delle calzature junior, presenta le nuove collezioni Primavera Estate 2017 dei marchi di proprietà Walkey, Morelli e Walk Safari. Guidata dalla famiglia ... Leggi di più
PIERRE HERMÉ, QUANDO IL PASTICCERE DIVENTA PROFUMIERE
Pierre Hermé grande pasticcere francese di fama internazionale, nonché amico del creatore di L'Occitane Olivier Baussan, ha creato tre nuove fragranze, come se volesse assaporarle. d è questa la filosofia alla base delle... Leggi di più
SANTI, BALORDI E POVERI CRISTI IN SPETTACOLO A CASCINA CUCCAGNA
Santi, Balordi e Poveri Cristi. Spettacolo di affabulazione e musica di e con Giulia Angeloni e Flavia Ripa Sabato 11 e domenica 12 marzo 2017 presso la Cascina Cuccagna di Milano Rusalka Teatro presenta lo spettacolo di... Leggi di più
IL 1° MAGGIO HA APERTO BOB. COCKTAIL D’AUTORE E BAO IN ZONA ISOLA
Mood, stili, mode, tendenze, ne nascono e ne tramontano ogni quarto d’ora ultimamente a Milano, spesso perché effimere ed appese ad un esile filo d’erba. Ciò che resiste, cresce e fiorisce, è quel qualcosa ch... Leggi di più
A PADOVA IL FASCINO DI CIRÒ MARINA
Certe serate sono davvero una sorpresa, è successo mercoledì sera 28 Febbraio a Padova all'Osteria Enoteca Cortes in Riviera Paleocapa. Di corsa sotto la pioggia arrivo a piccolo portone, entro, l' ingresso è austero, bu... Leggi di più
I VINI MOSER TRA AROMI E BOLLICINE
L’Azienda Moser dimora nel Trentino e dispone di 16 ettari vitati dislocati in tre diverse aree tra la Val di Cembra e le colline di Trento. Produce cinque vini bianchi, due rossi, vinificati nella cantina di Maso ... Leggi di più
Un Picnic al parco Sempione con Tucano
Torna l’estate e Tucano non si lascia sfuggire un’ idea vincente, quella di Tucano Picnic.  Finalmente a Milano ci sarà un luogo – il negozio di Piazza Cadorna - dove fermarsi per prendere un sandwich o un’insalata al v... Leggi di più
58 Brut Rive di Combai
Un vino raffinato ed elegante protagonista di un aperitivo con gli amici o da sorseggiare durante il pranzo delle feste: qualsiasi sia la nostra scelta sappiamo di non aver sbagliato a voler celebrare i momenti festosi... Leggi di più
ABBINAMENTI INEDITI CON GRAND CRU NESPRESSO E DOLCI DELLA TRADIZIONE
Grand Cru Nespresso e i dolci della tradizione: abbinamenti inediti per sorprendere e rendere indimenticabile il momento del caffè durante le feste natalizie.   Le feste natalizie sono strettamente legate alla cucina, ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new