31gen 2015
Quinoa
Articolo di: Fabiano Guatteri

La quinoa una pianta erbacea della stessa famiglia degli spinaci e della barbabietola; pertanto non è un cereale, anche se erroneamente è spesso considerata tale in quanto contiene molto amido. Si differenzia dai cereali perché è più ricca di proteine di valore biologico alto, per cui ben assimilate, e differisce da alcune varietà, come il frumento, per l’assenza di glutine. E’ originaria delle Ande e, una volta sgranata si presenta in forma di semi sferici leggermente schiacciati, chiari, con un diametro di circa 1,5 millimetri; esistono però più varietà di quinoa con inevitabili differenze. Sin dai tempi degli Incas e ancora all’arrivo degli spagnoli a cavallo tra il XV e il XVI secolo, la quinoa prosperava sulle Ande. Furono però i conquistadores a osteggiarla in quanto considerata “pagana” e quindi venne estirpata per dare spazio al frumento utilizzato dalla chiesa romana nei sui rituali. Fortunatamente riuscì a sopravvivere in quanto alimento base irrinunciabile per le popolazioni andine che appena poterono ripresero a coltivarla. Il 2013 è stato dichiarato, da parte dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, l’Anno Internazionale della quinoa. Ciò è stato reso possibile grazie ai popoli andini che hanno protetto e promosso la quinoa non solo come cibo del passato, ma anche del presente, a sostegno della biodiversità.

Impiego in cucina

I semi di quinoa sono ricoperti da una sostanza amarognola, la saponina, che li preserva dagli attacchi degli insetti, per cui prima di cucinarli è preferibile sciacquarli.

La quinoa si cuoce in acqua calcolando per ogni bicchiere di quinoa 2 di acqua fredda; si raccolgono in una casseruola, si porta l’acqua in ebollizione, si sala, quindi si conteggiano circa 15 minuti di cottura; in genere quando l’acqua risulta totalmente assorbita, la quinoa e pronta. Si può però cuocere in abbondante acqua e poi scolarla. Si condisce con i sughi adatti alle paste. D’estate con una dadolata di pomodoro crudo al basilico lasciata precedentemente insaporire con sale e olio extravergine; d’inverno con una fonduta di cipolla al formaggio. Ogni mese si può servire la quinoa con una verdura diversa: zucchine trifolate, peperonata, caponata di melanzane, cime di rapa bollite spadellate con aglio e acciuga, carciofi saltati in padella…

 

 

Fonte immagini. wikipedia.org

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
GHE SEM RADDOPPIA. IN VIA BORSIERI ALL’ISOLA
Abbiamo già detto di Ghe Sem di Vincenzo Monti qui. Ghe Sem da qualche mese ha aperto un secondo ristorante in via Borsieri. La formula è la stessa: dim sum rappresentati da ravioli di diverse fogge confezionati in stile... Leggi di più
RISTRETTO DECAFFEINATO IL NUOVO GRAND CRU NESPRESSO
Nel Flagship Store Nespresso di Milano è stato presentato  il nuove deca della Nespresso, Ristretto Decaffeinato. Per l’occasione è stata proposta una  degustazione alla cieca di Nespresso Roma, un caffè intenso  e di Ne... Leggi di più
INAUGURATO IL FUORISALONE CON IL PARTY BELVERERE GARDEN IN VIA MANZONI
Un party esclusivo, l’opening cocktail di Belvedere Garden in via Manzoni interpretato dal tocco creativo del floral designer Thierry Boutemy, che ha trasformato il Giardino di Palazzo Borromeo D’Adda nel Place to Be del... Leggi di più
BLUE GINGER: ESTRO E BRIO NELLA CUCINA ASIATICA
Destinazione meno nota forse tra i locali di cucina asiatica, Blue Ginger (foto 3-4)  si distingue però per una lista di piatti cinesi, giapponesi, thailandesi e vietnamiti creativi rivisti in chiave contemporanea, atten... Leggi di più
IL SOMMELIER DEL FUTURO? È DONNA, SORPRENDE CON ABBINAMENTI VINO-CIBO E PARLA AL CUORE
Abbiamo sempre sostenuto che la figura femminile all’interno del mondo del vino fosse capace di apportare novità e competenze. La conferma, anche per ciò che riguarda il mondo della sommellerie, è venuta dalla rece... Leggi di più
BOLLICINE DELLE ALPI: IL METODO CLASSICO SECONDO L’ALTO ADIGE
Abbiamo partecipato alla degustazione tenutasi al Westing Palace di Milano, delle Bollicine delle Alpi: il Metodo Classico secondo l’Alto Adige, realtà che produce 250 mila bottiglie all’anno. Le uve utilizzate sono cha... Leggi di più
ORTICOLA: L’INCONTRO CON FIORI E PIANTE PIU’ ATTESO DI PRIMAVERA
Si aprono i cancelli dei giardini Montanelli per ospitare l’incontro con fiori e piante più atteso di primavera: ORTICOLA Questo evento è diventato un appuntamento irrinunciabile per tutti coloro che amano fiori e... Leggi di più
TUTTOFOOD 2017: 10 + 1 TRA NOVITÀ E CHICCHE DA PROVARE
TUTTOFOOD (foto 1), la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage organizzata da Fiera Milano, è giunta alla quinta edizione. Vi proponiamo qui una piccola selezione di prodotti nuovi, ma anche da riscoprir... Leggi di più
GUSTOROTONDO, LA BOUTIQUE DELLE PRELIBATEZZE
Percorrendo di fretta via Boccaccio potrebbe passare inosservato, visto  che il negozio ha una sola vetrina, e sarebbe un peccato non vederlo. Gustororondo  è una piccola boutique alimentare con referenze artigianali di ... Leggi di più
IL MERCOLEDÌ DI RICHWORLD, TRA SPECIAL GUEST A TUTTA HOUSE
Il mercoledì di Richworld, tra special guest a tutta house anche per il Fuorisalone     Continua a riscuotere sempre più successo il mercoledì per clubber del locale di via Melchiorre Gioia 69 tra aperitivi, cene e su... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new