30set 2017
QUANDO ANCHE GLI UOMINI DICONO NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE
Articolo di: Fabiano Guatteri

Alla terrazza di Ammu Café e Carlyle si è svolta l’iniziativa benefica di #Roar di cui abbiamo detto qui. Un evento significativo in cui è emersa la drammaticità della violenza ai danni della donna. Per l’occasione è stata presentata la maglietta che riporta la scritta #Roar nata dall’idea di due giovani designer, Raffaele e Mohamed che una sera, alla notizia dell’ennesimo femminicidio, decisero di far sapere alle donne che anche tra gli uomini c’è chi dice no. Da qui la maglietta per sostenere, con parte del ricavato, un centro antiviolenza, Cerchi d’acqua, che da 17 anni lotta per la difesa della donna. Durante l’incontro Raffaele e Mohamed hanno sottolineato come sia importante fare informazione pensando soprattutto ai giovani, ossia a chi può essere ancora educato. Nacque così il progetto che i due amici proposero Valeria Benatti, autrice di Gocce di Veleno, romanzo incentrato sulla violenza psicologica ai danni delle donne, conosciuta proprio a una presentazione del libro. Grazie a lei sono arrivati a Cerchi d’acqua. All’evento Valeria Benatti ha voluto ribadire la positività che rappresentano gli uomini che combattono la violenza, anche se a dichiararsi sono ancora in pochi. Ma soprattutto l’autrice ha voluto indirizzare un appello alle donne perché si rivolgano ai centri antiviolenza per dare fine a un incubo, senza esitazione e in piena fiducia come spiega nel suo libro.

Per Cerchi d’acqua sono intervenute, la Presidente Graziella Mazzoli e la Vicepresidente Marilù Soldi portando dati drammatici dai quali si evince che la quasi totalità di violenze, stupri e femminicidi è perpetrata dalle persone dell’ambito familiare e conoscenti, mentre solo una piccolissima percentuale è imputabile a estranei. Né va trascurato il numeri di orfani che il femminicidio comporta: bambini testimoni di episodi che li segnerà indelebilmente per tutta la vita. La buona notizia è che nel Codice Antimafia recentemente approvato dalla Camera, agli stalker saranno sequestrati beni come ai mafiosi e questo, sottolinea Cerchi d’acqua, può rappresentare un deterrente.

Al termine dell’incontro si sono potute acquistare le magliette #Roar a sostegno di Cerchi d’acqua che si possono comprare anche on-line cliccando qui. Ciò che però preoccupa è che spesso lo stalker diventa l’assassino o comunque il violentatore perché in Italia le denunce di violenza delle donne non trovano pronta risposta, non bastano a fernarlo. Fa riflettere quanto è accaduto in seguito a un episodio avvenuto nell’Udinese in cui un uomo, più volte denunciato dal 2012 per lesioni e maltrattamenti, assassinò il figlio e ferì gravemente la moglie. Per questo episodio quest’anno la Corte Europea ha condannato l’Italia perché ha violato la Convenzione dei diritti umani per il mancato tempestivo intervento dell’autorità giudiziaria dopo la denuncia della donna contro l’uomo. Da vergognarsi.

 

1

2

Photo Credits

Photo 2 : http://www.roar.love/
Articoli Simili
I più letti del mese
GHE SEM RADDOPPIA. IN VIA BORSIERI ALL’ISOLA
Abbiamo già detto di Ghe Sem di Vincenzo Monti qui. Ghe Sem da qualche mese ha aperto un secondo ristorante in via Borsieri. La formula è la stessa: dim sum rappresentati da ravioli di diverse fogge confezionati in stile... Leggi di più
ARTE E DEPURAZIONE NELL’ANTICA VALLE DEI MONACI
Mostra Fotografica di Vito Natalino Giacummo e Studio Pace10. MAF Museo Acqua Franca, all’interno del Depuratore di Milano Nosedo   Giovedì 27 aprile alle ore 12, presso gli spazi dell’Urban Center (Galleria Vittorio ... Leggi di più
RISTRETTO DECAFFEINATO IL NUOVO GRAND CRU NESPRESSO
Nel Flagship Store Nespresso di Milano è stato presentato  il nuove deca della Nespresso, Ristretto Decaffeinato. Per l’occasione è stata proposta una  degustazione alla cieca di Nespresso Roma, un caffè intenso  e di Ne... Leggi di più
INAUGURATO IL FUORISALONE CON IL PARTY BELVERERE GARDEN IN VIA MANZONI
Un party esclusivo, l’opening cocktail di Belvedere Garden in via Manzoni interpretato dal tocco creativo del floral designer Thierry Boutemy, che ha trasformato il Giardino di Palazzo Borromeo D’Adda nel Place to Be del... Leggi di più
BLUE GINGER: ESTRO E BRIO NELLA CUCINA ASIATICA
Destinazione meno nota forse tra i locali di cucina asiatica, Blue Ginger (foto 3-4)  si distingue però per una lista di piatti cinesi, giapponesi, thailandesi e vietnamiti creativi rivisti in chiave contemporanea, atten... Leggi di più
ORTICOLA: L’INCONTRO CON FIORI E PIANTE PIU’ ATTESO DI PRIMAVERA
Si aprono i cancelli dei giardini Montanelli per ospitare l’incontro con fiori e piante più atteso di primavera: ORTICOLA Questo evento è diventato un appuntamento irrinunciabile per tutti coloro che amano fiori e... Leggi di più
BOLLICINE DELLE ALPI: IL METODO CLASSICO SECONDO L’ALTO ADIGE
Abbiamo partecipato alla degustazione tenutasi al Westing Palace di Milano, delle Bollicine delle Alpi: il Metodo Classico secondo l’Alto Adige, realtà che produce 250 mila bottiglie all’anno. Le uve utilizzate sono cha... Leggi di più
IL SOMMELIER DEL FUTURO? È DONNA, SORPRENDE CON ABBINAMENTI VINO-CIBO E PARLA AL CUORE
Abbiamo sempre sostenuto che la figura femminile all’interno del mondo del vino fosse capace di apportare novità e competenze. La conferma, anche per ciò che riguarda il mondo della sommellerie, è venuta dalla rece... Leggi di più
TUTTOFOOD 2017: 10 + 1 TRA NOVITÀ E CHICCHE DA PROVARE
TUTTOFOOD (foto 1), la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage organizzata da Fiera Milano, è giunta alla quinta edizione. Vi proponiamo qui una piccola selezione di prodotti nuovi, ma anche da riscoprir... Leggi di più
GUSTOROTONDO, LA BOUTIQUE DELLE PRELIBATEZZE
Percorrendo di fretta via Boccaccio potrebbe passare inosservato, visto  che il negozio ha una sola vetrina, e sarebbe un peccato non vederlo. Gustororondo  è una piccola boutique alimentare con referenze artigianali di ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new