02gen 2017
PIZZE SURGELATE. EVITARLE O TENERNE SEMPRE UNA NEL FREEZER?
Articolo di: Fabiano Guatteri

Quando si parla di pizze surgelate, è quasi spontaneo arricciare il naso. E’ che il surgelato… già il nome non convince.

Va bene il minestrone, i piselli novelli a novembre o gli spinaci tutto l’anno, ma quando si tratta di piatti cucinati… Però se ci riferiamo ai celebrati 4 salti in padella… non possiamo sostenere che in tutti i ristoranti gli stessi piatti siano sempre meglio eseguiti, quantomeno non è un assioma. Aggiungiamo praticità e tempi brevi di esecuzione… e ciò spiega perché il prodotto è stato promosso dai consumatori.

Ma veniamo alla pizza. Negli ultimi anni, a partire da Expo, è diventata da piatto poco considerato, se non ancillare, a protagonista. I “maestri” pizzaioli napoletani sono arrivati a Milano per rinnovare la tradizione della pizza partenopea; altri hanno aperto pizzerie (non solo a Milano) la cui base di pasta (ovviamente lievito madre, farine selezionate magari macinate a pietra ecc.) serve da supporto a prodotti spesso di pregio così che sono state definite “gourmet”. Tale risorgimento della pizza ha modificato le abitudini almeno dei milanesi: se non vogliono la “solita pizza”, anziché andare alla pizzeria sotto casa, o comunque abbastanza vicina da arrivarci a piedi, sono disposti a spostarsi esattamente come farebbero per raggiungere un ristorante stellato.

Ciò per dire che chi cerca una buona pizza può scegliere tra diverse proposte. Ma se volessimo mangiarla a casa senza il tempo o la voglia di prepararla? Possiamo telefonare al pizzaiolo diventato anche kebabbaro che porta le pizze a domicilio, oppure andare a prenderla nella pizzeria sotto casa, e già in entrambi i casi il trasporto non giova. E a ben vedere in genere non sono meglio di una buona pizza surgelata a patto che sia di qualità. Questa ha i suoi perché. Una volta individuatala la marca che più ci piace, sappiamo che la pizza che abbiamo comprato avrà le caratteristiche che ci aspettiamo, ossia non riserverà sorprese, in quanto c’è poco spazio per errori umani. Le caratteristiche: lunga lievitazione anche utilizzando lievito madre; cottura necessariamente perfetta, senza bruciature (se ciò fosse non è la pizza che intendiamo noi) e nel migliore dei casi in forni a legna. Guarnizione dignitosa e se non bastasse ci vuole poco per arricchirla e personalizzarla come meglio preferiamo. Infine portiamo a tavola una pizza appena estratta dal forno, ossia alla temperatura giusta, come in pizzeria. Nulla da ridire con chi è contrario, ma o si abolisce la pizza da consumare a casa, oppure tra quelle delivery e take away, non è la pizza surgelata di qualità a uscirne male. E costa anche meno…

1

Photo Credits

Photo 1 : https://pixabay.com
Articoli Simili
I più letti del mese
COLLEZIONI JUNIOR PRIMAVERA ESTATE 2017 | LO STILE MADE IN ITALY
Il calzaturificio Elisabet, azienda marchigiana leader nel settore delle calzature junior, presenta le nuove collezioni Primavera Estate 2017 dei marchi di proprietà Walkey, Morelli e Walk Safari. Guidata dalla famiglia ... Leggi di più
FUORI PORTA DI CHARME: VILLA NECCHI ALLA PORTALUPA
Il fascino di Villa Necchi alla Portalupa  è quello di chi ha una storia avventurosa da raccontare, infatti questa residenza nel Parco del Ticino è stata costruita due secoli fa e da allora ha vissuto perlomeno quattro v... Leggi di più
Boffi Solferino, lo showroom che sa declinare il meglio del design e dell’enogastronomia
Boffi Solferino apre nel 1998 come showroom dedicato al bagno; da allora inaugura una cinquantina di negozi sparsi in tutto il mondo. Nel proprio percorso di crescita Boffi amplia le proprie competenze e diventa punto di... Leggi di più
MERCATO DI NATALE E NOTTE DELLE LANTERNE A TORRE D’ISOLA
Balli popolari intorno al fuoco, lancio di 2000 lanterne nel cielo, street food e farinata con il campione nazionale Andrea Cortesi. E ancora eccellenze enogastronomiche a filiera corta e artigianato fatto a mano: a Torr... Leggi di più
PIERRE HERMÉ, QUANDO IL PASTICCERE DIVENTA PROFUMIERE
Pierre Hermé grande pasticcere francese di fama internazionale, nonché amico del creatore di L'Occitane Olivier Baussan, ha creato tre nuove fragranze, come se volesse assaporarle. d è questa la filosofia alla base delle... Leggi di più
COURMAYEUR: FESTA PER L’APERTURA ESTIVA DEL GRAND HOTEL ROYAL E GOLF
Una festa gourmet per l’apertura della stagione estiva  dello storico Grand Hotel Royal e Golf di Courmayeur. Una grande festa, come giustamente si merita l’inizio di ogni nuovo progetto, e quello che è stato... Leggi di più
SANTI, BALORDI E POVERI CRISTI IN SPETTACOLO A CASCINA CUCCAGNA
Santi, Balordi e Poveri Cristi. Spettacolo di affabulazione e musica di e con Giulia Angeloni e Flavia Ripa Sabato 11 e domenica 12 marzo 2017 presso la Cascina Cuccagna di Milano Rusalka Teatro presenta lo spettacolo di... Leggi di più
IL 1° MAGGIO HA APERTO BOB. COCKTAIL D’AUTORE E BAO IN ZONA ISOLA
Mood, stili, mode, tendenze, ne nascono e ne tramontano ogni quarto d’ora ultimamente a Milano, spesso perché effimere ed appese ad un esile filo d’erba. Ciò che resiste, cresce e fiorisce, è quel qualcosa ch... Leggi di più
A PADOVA IL FASCINO DI CIRÒ MARINA
Certe serate sono davvero una sorpresa, è successo mercoledì sera 28 Febbraio a Padova all'Osteria Enoteca Cortes in Riviera Paleocapa. Di corsa sotto la pioggia arrivo a piccolo portone, entro, l' ingresso è austero, bu... Leggi di più
58 Brut Rive di Combai
Un vino raffinato ed elegante protagonista di un aperitivo con gli amici o da sorseggiare durante il pranzo delle feste: qualsiasi sia la nostra scelta sappiamo di non aver sbagliato a voler celebrare i momenti festosi... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new