12set 2015
Padiglione Corea Hansik, Cibo per il Futuro: Sei ciò che Mangi
Articolo di: Fabiano Guatteri

La cultura alimentare coreana, risposta sana ed ecologica ai problemi alimentari del mondo 

Il Padiglione Corea propone la cultura alimentare coreana sana ed ecologica come un’alternativa al cibo del futuro e ha come tema “Hansik, Cibo per il Futuro: Sei ciò che Mangi” .

Il Padiglione Corea, rappresenta anche visivamente l’Hansik ed è stato progettato dallo studio coreano Archiban. Si tratta di un edificio bianco curvato e la sua forma ovale è ispirata al “Vaso Luna (Moon Jar)”, una ceramica tradizionale coreana, il cui nome deriva dalla sua somiglianza alla luna piena e in cui si conservano ancora oggi i cibi fermentati come i jeod-gal (frutti di mare sotto sale) e i jang (salse e paste).

Nella struttura lineare del sito espositivo di Expo, basato sulla concezione della pianificazione urbanistica dell’Antica Roma, le curvature e la struttura architettonica ovale del padiglione coreano possono considerarsi un “simbolo” dell’armonia tra la cultura orientale e la cultura occidentale. 

Nell’area espositiva del secondo piano, in risposta alla domanda “Quali cibi dobbiamo scegliere e prendere d’ora in poi?” è rappresentata la saggezza contenuta nell’Hansik in modo interattivo e simbolico attraverso una vera e propria performance visiva.

Invito al menu basato sui concetti di Longevità, Armonia e Guarigione

Il percorso del Padiglione Corea è stato progettato in modo che, al termine della visita, il pubblico possa degustare Hansik nel ristorante Hansik sito al pianterreno e trovare utensili e arredi legati alla cultura alimentare coreana come i soban (tavolini), i sikki (piatti).

Il ristorante coreano è da considerarsi come lo spazio espositivo “focale” che offre sei tipi di menù con tema Longevità, Armonia e Guarigione, oltre alla cucina della corte reale, dei templi buddisti e delle case dei capofamiglia. 

Anche il negozio di souvenir è stato progettato come una galleria d’arte, nell’ottica di fare vivere in prima persona al pubblico la cultura di Hansik e della Corea. Qui si possono trovare i piccoli oggetti legati alla cultura di Hansik come i soban (tavolini), i sikki (piatti) e i bogiaghi, i prodotti alimentari, i prodotti artigianali tradizionali e i libri sulla cultura coreana.

Il Percorso del Padiglione 

Area d’attesa

Installazione della tensostruttura a modulo per i visitatori in attesa

Installazione di un’opera ispirata a un monumento preistorico della Corea che racconta l’augurio del popolo per l’ottenimento stabile del cibo

Aree espositive

Esposizione 1: Ciò che ci dice il nostro corpo

Esposizione 2: Chiedi e la saggezza della Corea risponderà

Sinfonia del Cibo: Equilibrio

Scienza del Tempo: Fermentazione

Saggezza della Terra: Conservazione

Esposizione 3: Hansik, Cibo per il Futuro

Prologo: i gradini all’ingresso

“Quale cibo preferisci?”: I nomi di vari piatti sono elencati sulle pareti. 

Esposizione 1: Ciò che ci dice il nostro corpo

La prima esposizione pone ai visitatori un quesito sulle abitudini alimentari dell’uomo moderno e sulla crisi mondiale del cibo. Le malattie causate dall’eccessivo consumo di cibo, il progressivo esaurimento delle risorse alimentari e il costante aumento di cibi preconfezionati sono stati rispettivamente raffigurati sotto forma di opere visive per sensibilizzare i visitatori alla crisi alimentare che stiamo affrontando oggi.

Esposizione n.2: Hansik: Chiedi e la saggezza della Corea risponderà

La seconda esposizione racconta le tre saggezze contenute nella tradizione dell’Hansik: Armonia, Fermentazione, Conservazione. 

Hansik si caratterizza per l’Armonia che rispetta il sapore, gli ingredienti e l’equilibrio dei valori nutrizionali, per la Fermentazione e per la Conservazione che valorizza il sapore e il nutrimento con l’aiuto della natura e del tempo. 

Un braccio meccanico gira a 360 gradi ed esegue una performance visiva utilizzando i coperchi dei 365 Vasi come schermo, oppure raffigurando un Vaso (Onggi) gigante. 

Sinfonia del Cibo: Equilibrio

Performance visiva sugli schermi mobili tramite il sistema di controllo del movimento del braccio meccanico. 

Simboleggia Armonia, Fermentazione, Conservazione dell’Hansik che tiene in considerazione le stagioni, i colori e gli ingredienti. 

Scienza del Tempo: Fermentazione

All’interno del vaso verranno visualizzati, con delle immagini proiettate, i processi di fermentazione che rappresenta la caratteristica scientifica dell’Hansik

Saggezza della Terra: Conservazione

Onggi: rappresenta la scienza della conservazione che utilizza l’assorbimento dell’energia della terra e del sole 

Sul coperchio dei 365 Onggi sotterrati verranno proiettate le immagini del cambio delle stagioni, motivi decorativi tradizionali, ecc.

Esposizione n.3: Hansik, Cibo per il futuro

Nella terza esposizione troviamo un salone circolare con un diametro di 16 metri, circondato da mura verdi ricoperte di piante. Al termine della visita presso l’ultimo spazio espositivo, i visitatori ricorderanno che l’Hansik è un cibo pieno di vita in perfetta armonia con la natura.

foto padiglione esterno www.ilpost.it

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
GO WINE AUTOCTONO SI NASCE ALL'HOTEL MICHELANGELO DI MILANO
L’associazione Go Wine inaugura giovedì 25 gennaio, l’anno 2018 a Milano all'Hotel Michelangelo Milan,  con l’ormai tradizionale appuntamento dedicato ai vini autoctoni italiani: una serata di degustazi... Leggi di più
UNA MOSTRA PERSONALE DI CARLO CIUSSI ALLA GALLERIA A ARTE INVERNIZZI
La galleria A arte Invernizzi inaugura mercoledì 7 febbraio 2018 alle ore 18.30 una mostra personale di Carlo Ciussi in occasione della quale vengono presentate opere degli anni Sessanta e Settanta in dialogo con lavori ... Leggi di più
“TI PORTA LONTANO” FINALE BARTENDERING: È LUCIO SERAFINO IL VINCITORE
Venerdì 13 gennaio, presso il Nik’s & Co. di Milano, è stato incoronato fra i 5 finalisti in gara, il  vincitore del concorso di Bartendering, istituito attraverso la piattaforma digitale “Ti Porta Lontano”.  Si tratta d... Leggi di più
BANCO 23, GASTRONOMIA, ENOTECA, CAFFETTERIA, BISTROT...
Banco 23 di via Ravizza, è un nuovo locale aperto da poco più di due mesi; non è un concept store, ma è sicuramente versatile con offerte ad hoc per ogni ora del giorno aperto dalle 7 alle 21 ed è costituito dal grande b... Leggi di più
Franco Raggi, architetto designer
Ginger cocktail lab
Chi frequenta il Ginger cocktail ne va pazzo. Qui gli aperitivi sono accompagnati da un buffet di qualità che accontenta anche vegetariani e vegani con insalate, cereali vari, ma i carnivori possono rifarsi divorando pol... Leggi di più
BLANC DESIR: UN BRAND CHE REALIZZA SOGNI DI LUSSO
Tra Milano e Lecco, immersa nei desideri che solo un lago come quello manzoniano può destare e avverare, tra i luccichii delle sue acque e il verde alpino delle montagne che la circondano, nasce Blanc Desir: un brand che... Leggi di più
In Italia i gemelli Berezutskiy, ambasciatori della nuova cucina russa
Sergey e Ivan dal “Twins” di Mosca pronti alla conquistadel Belpaese con un mix di modernità e tradizione Non poteva iniziare che da Expo la tournée enogastronomica in Italia dei gemelli Sergey e Ivan Berezutskiy, Ambas... Leggi di più
IDENTITÀ GOLOSE MILANO 2017 LA TREDICESIMA EDIZIONE. CON TEATRO7|LAB
Identità Golose Milano 2017 si appresta a partire con la tredicesima edizione.   Per il secondo anno Eccellenza Ellenica scenderà in campo con i suoi prodotti haut de gamme, i veri protagonisti di una tre giorni tutta ... Leggi di più
TATAZUMAI, QUATTRO GIORNI PER SCOPRIRE L’ANIMA DEGLI OGGETTI DA MUJI
Tatazumai, quattro giorni per scoprire l’anima invisibile degli oggetti a Milano da Muji In occasione del Fuorisalone di Milano, dopo Parigi e New York, è sbarcata al flagship store MUJI la mostra “Tatazumai”. “Tatazum... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new