13dic 2016
NANNI BALESTRINI: VOGLIAMO TUTTO OPERE ANNI ‘70 E ‘80
Articolo di: CityLightsNews

Nanni Balestrini: vogliamo tutto opere anni ‘70 e ‘80- Mostra a cura di Manuela Gandini

Come una frenata sull’orlo dell’abisso – con cascate di parole, immagini e pensieri

– si inchioda la produzione visiva di Nanni Balestrini degli anni Settanta e Ottanta

del secolo scorso.

Circa duecento opere inedite, di dimensioni variabili – (dai collage A3 alla grande

tela di 700x500 cm) – ricostruiscono, alla Fondazione Mudima, l’atmosfera sociale

e politica degli anni di piombo e di quelli reaganiani. Dal cupo susseguirsi di parole

pesanti, piene di petrolio e inquietudine, ai più colorati e apparentemente leggeri

collage e gouache degli anni Ottanta. Il primo è il decennio dei movimenti

antagonisti, del femminismo, della psichelia, del terrorismo e degli scontri. Con il

1979 si inaugura la pesante ondata di repressione per la quale Balestrini e altri

intellettuali si trasferiscono in Francia. Il contesto giornalistico di allora - attraverso

lo sconvolgimento balestriniano della linearità narrativa - disvela la minaccia della

fine dei sogni. L’immaginazione al potere si frantuma sotto il peso di parole sospese

come maledizioni, come mantra pronunciati al contrario.

Il lavoro di Balestrini - una lenta preparazione al film più lungo del mondo:

Tristanoil, (2010) - è senza mediazioni e senza giudizio. Se da un lato, i sacchetti

di plastica spiegazzati e ricomposti dall’artista incarnano una fugace idea di progresso,

i titoli dei quotidiani la disintegrano immediatamente perché i fatti vanno

per conto proprio. La visione di Vogliamo Tutto - titolo espropriato al libro cult di

Balestrini (1971) che ispirò intere generazioni con la storia dell’operaio Alfonso –

è la sintesi delle illusioni umane e dell’incontrastato potere della rappresentazione

mediatica. Le frasi e le lettere sminuzzate sono apocalittiche e leggere a un tempo.

Con una buona dose di veggenza, questi lavori anticipano l’avvento della virtualità

e delle sue insidie. Il manifestarsi di quel tecno-mondo antropofago fatto di video

e parole che si mangiano il reale. I collage neri o a colori, con foto di cronaca, pubblicità,

paesaggi o con opere di storia dell’arte, contengono tutti un enigma.

Riportano ai rebus duchampiani, ai proclami futuristi, alla nevrosi immaginifica

di Nam June Paik. I personaggi degli anni Settanta - da Elvis Presley a Enrico

Berlinguer, da Marlon Brando a Leonid Ill’c Breznev - campeggiano sull’enorme

parete del primo piano, come decori di un grande arazzo euroasiatico. Sono i semi

dell’eredità contemporanea. Le parole fatte a pezzi sono invece echi di emozioni

umane. Di un mondo che evolvendo involve ma - pronunciando con flebile voce

vogliamo tutto - non si rassegna.

 

Inaugurazione:

Giovedì 15 dicembre 2016

ore 18.00

Contemporaneamente alla mostra viene presentato il secondo volume delle poesie

complete di Nanni Balestrini dal titolo Le avventure complete della signorina

Richmond (Edizioni DeriveApprodi) dedicato agli anni ‘70 e ‘80.

 

Vogliamo tutto

16 dicembre – 31 gennaio 2017

Fondazione Mudima

Via Tadino 26, Milano

Orario: dal lunedì al venerdì

ore 11-13, 15-19

Ingresso libero

 

 

1

Indirizzo : Via Tadino 26 Milano
Articoli Simili
I più letti del mese
FUORI PORTA DI CHARME: VILLA NECCHI ALLA PORTALUPA
Il fascino di Villa Necchi alla Portalupa  è quello di chi ha una storia avventurosa da raccontare, infatti questa residenza nel Parco del Ticino è stata costruita due secoli fa e da allora ha vissuto perlomeno quattro v... Leggi di più
Boffi Solferino, lo showroom che sa declinare il meglio del design e dell’enogastronomia
Boffi Solferino apre nel 1998 come showroom dedicato al bagno; da allora inaugura una cinquantina di negozi sparsi in tutto il mondo. Nel proprio percorso di crescita Boffi amplia le proprie competenze e diventa punto di... Leggi di più
COLLEZIONI JUNIOR PRIMAVERA ESTATE 2017 | LO STILE MADE IN ITALY
Il calzaturificio Elisabet, azienda marchigiana leader nel settore delle calzature junior, presenta le nuove collezioni Primavera Estate 2017 dei marchi di proprietà Walkey, Morelli e Walk Safari. Guidata dalla famiglia ... Leggi di più
PIERRE HERMÉ, QUANDO IL PASTICCERE DIVENTA PROFUMIERE
Pierre Hermé grande pasticcere francese di fama internazionale, nonché amico del creatore di L'Occitane Olivier Baussan, ha creato tre nuove fragranze, come se volesse assaporarle. d è questa la filosofia alla base delle... Leggi di più
SANTI, BALORDI E POVERI CRISTI IN SPETTACOLO A CASCINA CUCCAGNA
Santi, Balordi e Poveri Cristi. Spettacolo di affabulazione e musica di e con Giulia Angeloni e Flavia Ripa Sabato 11 e domenica 12 marzo 2017 presso la Cascina Cuccagna di Milano Rusalka Teatro presenta lo spettacolo di... Leggi di più
IL 1° MAGGIO HA APERTO BOB. COCKTAIL D’AUTORE E BAO IN ZONA ISOLA
Mood, stili, mode, tendenze, ne nascono e ne tramontano ogni quarto d’ora ultimamente a Milano, spesso perché effimere ed appese ad un esile filo d’erba. Ciò che resiste, cresce e fiorisce, è quel qualcosa ch... Leggi di più
A PADOVA IL FASCINO DI CIRÒ MARINA
Certe serate sono davvero una sorpresa, è successo mercoledì sera 28 Febbraio a Padova all'Osteria Enoteca Cortes in Riviera Paleocapa. Di corsa sotto la pioggia arrivo a piccolo portone, entro, l' ingresso è austero, bu... Leggi di più
58 Brut Rive di Combai
Un vino raffinato ed elegante protagonista di un aperitivo con gli amici o da sorseggiare durante il pranzo delle feste: qualsiasi sia la nostra scelta sappiamo di non aver sbagliato a voler celebrare i momenti festosi... Leggi di più
ABBINAMENTI INEDITI CON GRAND CRU NESPRESSO E DOLCI DELLA TRADIZIONE
Grand Cru Nespresso e i dolci della tradizione: abbinamenti inediti per sorprendere e rendere indimenticabile il momento del caffè durante le feste natalizie.   Le feste natalizie sono strettamente legate alla cucina, ... Leggi di più
I VINI MOSER TRA AROMI E BOLLICINE
L’Azienda Moser dimora nel Trentino e dispone di 16 ettari vitati dislocati in tre diverse aree tra la Val di Cembra e le colline di Trento. Produce cinque vini bianchi, due rossi, vinificati nella cantina di Maso ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new