08feb 2016
MONTALBERA HA PRESENTATO IL PRIMO RUCHÈ VEGANO DEL PIANETA AL JOIA
Articolo di: Fabiano Guatteri

Montalbera di Franco Morando, è un’Azienda Agricola tra le più rappresentative del Piemonte. Il vino bandiera è il Ruchè cui destina, nei vigneti di Castagnole Monferrato, 82 dei 160 ettari dove sono allevate anche le uve barbera d’Asti, grignolino e vioigner, mentre a Castagnole Tinella dispone di 15 ettari di vigneto coltivati a moscato. L’Azienda produce 6 varietà di Ruché: di questi il Ruché La Tradizione, che ha presentato al ristorante milanese Joia di Pietro Leemann, è il primo vino vegano certificato della cantina di Franco Morando.

Ma cosa è un vino vegano? Talvolta si tende a confondere i vini vegani con quelli naturali, biologici o biodinamici. In realtà la filosofia produttiva si basa su principi diversi, talvolta opposti. Attualmente è certificato vegano il vino prodotto senza utilizzare sostanze di origine animale per la chiarificazione, ossia per renderlo limpido, come per esempio l’albumina e la caseina tradizionalmente impiegate; infatti la vinificazione vegana usa sostanze naturali come la bentonite o altre argille. Per quanto non sia ancora richiesto dalla certificazione, un vino vegano, inoltre, viene generalmente prodotto con viti non concimate con letame o altri prodotti di origine animale o animali. Pratica alternativa è il sovescio, che consiste nel rivoltare le zolle in modo che l’erba fertilizzi il terreno arricchendolo d’azoto. Però sarebbe compatibile con la filosofia vegana anche la concimazione chimica perché il divieto riguarda unicamente prodotti animali scostandosi in tal modo radicalmente dalle pratiche biodinamiche che utilizzano letame. 

Montalbera, nello specifico, per produrre il Ruché di Castagnole Monferrato La Tradizione utilizza la pratica del sovescio in quanto crede alla naturalità dei vini; e in cantina limita gli interventi e chiarifica il vino in modo naturale mentre le filtrazioni sono su cellulosa. Inoltre Luca Martini, Miglior Sommelier del mondo 2013, consulente Montelera ha precisato che il vino vegano, al contrario di molti vini naturali, non è assolutamente riconoscibile attraverso l’analisi sensoriale in quanto le differenti pratiche di chiarificazione non incidono in maniera sensibile sulle caratteristiche organolettiche del vino.

Martini ha presentato il Ruché La Tradizione insieme con altri due vini Montalbera, ossia il sontuoso Ruché Laccento e la potente Barbera d’Asti Nuda al ristorante Joia di Pietro Leemann, considerato il miglio ristorante vegetariano d’Italia, forse l’unico in cui si propone l’alta cucina vegetariana e vegana. 

La Tradizione è un vino di grande piacevolezza: affinato prima in vasche d’acciaio e poi in bottiglia, possiede un bel colore rubino con riflessi granato-violacei; il profumo è complesso in cui si colgono note floreali di viola, ciclamino, rosa, che accompagnato sentori fruttati di prugna; sentori riconoscibili anche in bocca insieme con un ricordo di pepe nero; i tannini sono ben levigati ed è poù che buona la persistenza. 

Laccento è considerato il miglior Ruché di Franco Morando se non d’Italia. E’ prodotto utilizzando uve molto mature (sovra-mature). E’ un rosso dotato di forte personalità: degustandolo l’impatto è morbido, pieno, un effluvio di sentori floreali, di confettura di ribes nero e di more cui si aggiungono petali di rosa. E’ un vino polposo, con tannini ben integrati, vellutato, caldo.

Nuda è una Barbera molto piacevole con evidente spalla acida tipica di questo vino; si presenta aggraziata, ben affinata dall’invecchiamento in barrique che si protrae per 15-20 mesi. E’ un vino complesso, potente, speziato, pieno. 

I piatti serviti con i vini sono La vita in forma “uovo apparente di barbabietola biodinamica, terrina di romanesco e broccoletti, salsa alla francese di castagne, nocciole e zafferano.

L’ombelico del mondo, dedicato da Leemann all’amico Jovanotti “risotto mantecato all’orientale con zenzero, shitaké, paprica di peperoni italiana, spicchio di carciofo e riso Venere energicamente arrostiti, conditi con la nostra salsa di miso” 

Per dessert Gong “spuma vaporosa di latte, vermicelli di castagne, brownies alla nocciola, crema inglese al tiglio, salsa di lampone e la nostra composta di mirtilli” servito accompagnato dal suono di un piccolo gong perché tutti 5 i sensi possano essere coinvolti nella degustazione.

Agli ospiti scegliere che vino abbinare ai singoli piatti… L’ombelico del mondo ha trovato ne La Tradizione un abbinamento perfetto, mentre la dolcezza della barbabietola della Vita in forma si è lasciata meglio sposare dalle note morbide di Laccento, adeguato anche con il dessert. 

1

2

3

4

5

Telefono : 011.9433311
Articoli Simili
I più letti del mese
MOËT ICE IMPÉRIAL PROTAGONISTA DEL SUMMER ROCKS PARTY AL MAIO
Dive into Summer, Dive into THE NOW! Moët Ice Impérial è il primo Champagne creato per essere bevuto esclusivamente on the rocks. La più innovativa Champagne tasting experience che unisce piacere, freschezza e lo spiri... Leggi di più
Zuppa di shitaki
RITRATTI DI DONNE DEL VINO. CAMILLA GUIGGI: IO PARTO DAL VINO.
La famiglia di origini equamente divise tra Toscana ed Emilia, un padre appassionato di vino che la porta in cantina ad imbottigliare quando aveva tre anni, nonne che cucinano: la stoffa di base è quella di una predestin... Leggi di più
Purosangue
PUROSANGUE: TERENZI PRESENTA A VINITALY E PROWEIN L’ANIMA MODERNA DEL SANGIOVESE Durante le due fiere la cantina di Scansano farà scoprire in anteprima l’annata 2012 del suo Morellino di Scansano Riserva VINITALY - Pad... Leggi di più
UBERTI, 30 ANNI DI STORIA DI FRANCIACORTA IN UNA VERTICALE
Una verticale di 30 annate è un avvenimento raro, ma se si tratta di 30 annate di metodo classico, allora ci si avvicina all’unicità. E’ il 1979 quando Eleonora, moglie di Agostino Uberti, dell’omonima Azienda Agricola a... Leggi di più
IL GELATO DI PECK, DUE NUOVI GUSTI PER L'ESTATE
“Il gelato, oltre ad appagare il gusto, avendo la proprietà di richiamare il calore allo stomaco, aiuta la digestione”. Così scriveva nel 1891 Pellegrino Artusi ne La scienza in cucina e l'arte di mangiar ben... Leggi di più
GRANDESIGNETICO INTERNATIONAL AWARD: MOSTRA WINNERS 14^EDIZIONE
Con i Patrocini di: ADI Associazione per il Disegno Industriale, Città metropolitana di Milano, Comune di Milano e Regione Lombardia. Dal 24 al 27 gennaio, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, presso gli spazi di Piazza gran... Leggi di più
VEGAN A DOMICILIO CON SOLOVEG… PER MANGIARE SANO E IN MODO SOSTENIBILE
SoloVeg è un servizio vegano a domicilio a Milano che propone prodotti freschi, ricette nuove e raffinate per essere salutisti senza rinunciare al piacere e al gusto nella pausa pranzo.  Tutte le proposte e i piatti fin... Leggi di più
ZENATO: ROSSI IMPORTANTI, BOLLICINE, GIOIELLI DI UN GRANDE TERROIR
Zenato per le occasioni speciali: rossi importanti per i pranzi delle feste, cassette limited edition d’autore, bollicine per brindare e un prezioso gioiello ispirato al mondo del vino. Due gioielli di un grande terroir... Leggi di più
LIVIA RIVA, LA DAME DU VIN, CI PARLA DEI SUOI CORSI SULLO CHAMPAGNE
Livia Riva aka La Dame du Vin è appassionata di vino e soprattutto di Champagne. Organizza corsi di formazione sullo Champagne con serate di degustazione, cene con abbinamenti e viaggi. Le abbiamo chiesto di raccontarsi ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new