02ago 2015
Moët & Chandon MCIII: Champagne de Champagnes
Articolo di: Fabiano Guatteri

Quando partecipai, alcune settimane fa, alla pre-anteprima di Moët & Chandon MCIII 001.14 a Milano, ebbi l’impressione di aver vissuto un’esperienza unica, di aver degustato l’essenza del meglio. Non si trattava di aver bevuto uno Champagne più o meno buono, ma di una nuova concezione dello Champagne stesso, per come è stato “concepito”, per come ha saputo intessere annate ed elementi diversi. Non ne abbiamo parlato subito perché la Maison ci ha chiesto un silenzio stampa che solo da poco ha interrotto. A spiegare cosa sia MCIII 001.14 è stato Benoît Gouez, chef de cave Moët & Chandon; cominciamo dal nome: MC è l’acronimo della casa, III indica il numero di strati che lo compongono; 001 è il numero della cuvée, ossia la prima, e 14 l’anno della sboccatura (2014). 

I tre strati, sono selezioni di vini e Champagne maturati rispettivamente in acciaio, in legno e in vetro. 

Il primo strato, che rappresenta il 37-40% del blend, è l’universo del metallo, ossia Chardonnay e Pinot nero annata 2003, fermentati e invecchiati in tini di acciaio inox. E’ la componente frutto, frutta matura come quella estiva maturata dal sole più caldo dell’anno. 

Il secondo strato è il legno, 37-40%. Si tratta del mix Grand Vintage delle annate 1998, 2000 e 2002 elevate prima in grandi botti di rovere, e in seguito in tini di acciaio. Questo strato accompagna la freschezza fruttata con le note più calde del legno che suggeriscono nuance speziate

Il terzo strato è il vetro, 20-25%, vale a dire gli Champagne delle annate 1993,1998 e 1999 invecchiati in bottiglia ed è la componente che aggiunge eleganza all’eleganza, mineralità, note suadenti, avvolgenti e maturità. 

Benoît Gouez, in occasione della pre-anteprima, ci fece degustare i singoli elementi che coralmente compongono la polifonia di questa edizione e dopo aver assaggiato il 1993 un pensiero ad alta voce poteva essere, perché “rovinare” tanta perfezione inserendo questa annata in un blend? E invece degustando subito dopo MCIII sì è sentita la differenza, e cioè, come detto, la sensazione non solo di aver degustato uno Champagne eccellente, ma anche una referenza diversa, una nuova concezione del prodotto in cui complessità e immediatezza si tengono per mano. Bollicine finissime, cremose, garbate imperlano un vino giallo caldo che vira al dorato. I profumi sono ampi, ricchi, con note di cacao che fanno da contrappunto a sentori agrumati, di buccia d’agrume confit. Il sapore è travolgente, ancora agrumi confit, frutta estiva, note minerali, e speziate con un equilibrio di sapori che comprende reminiscenze umami. MCIII sarà commercializzato in settembre: circa 20 mila bottiglie prodotte, e un prezzo orientativo al pubblico di 500 euro la bottiglia. Va detto del packaging che richiama un’Extreme Luxury Experience e riprende i tre strati: il vetro nero e luminoso della bottiglia, il metallo del cappuccio e del medaglione alla base, mentre il terzo universo è rappresentato dallo scrigno di legno. La bottiglia allude discretamente, con la sua forma delicata e minimalista, all’innovazione esclusiva di cui è simbolo.

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
DA COTÒLICIOUS, IL POLLO IMPANATO COME MAI ASSAGGIATO PRIMA
Scottadito, alette, panini e insalate con crostini di pollo italiano al 100%, proposto in tagli e panature speciali da gustare nei CotòCorner all'angolo tra Via Bocconi e Viale Bach, in Piazza Luigi di Savoia e, in prima... Leggi di più
Copertino Rosso Eloquenzia 2010
Il Copertino Rosso  Eloquenzia 2010 della Severino Garofano, prodotto unicamente con uve negroamaro, vinificato senza passaggi in legno, è un vino intenso, ampio, ma senza brezze speziate più o meno intense con buona cor... Leggi di più
IL COMUNE DI MILANO LANCIA IL PORTALE DELL'ASSISTENZA DOMICILIARE
Welfare. Dalla tata alle riparazioni in casa, il Comune lancia wemi.milano.it  il portale dell'assistenza domiciliare Serve aiuto per trovare una tata o una badante? Per fare delle piccole riparazioni in casa o effettua... Leggi di più
TORTELLINI CON OLIO EVO TOSCANO IN CIALDA DI PARMIGIANO
Zuppa di shitaki
MOËT ICE IMPÉRIAL PROTAGONISTA DEL SUMMER ROCKS PARTY AL MAIO
Dive into Summer, Dive into THE NOW! Moët Ice Impérial è il primo Champagne creato per essere bevuto esclusivamente on the rocks. La più innovativa Champagne tasting experience che unisce piacere, freschezza e lo spiri... Leggi di più
SAVINI CAFFÈ E I COCKTAIL DEDICATI AL TEATRO ALLA SCALA
La Galleria Vittorio Emanuele II che collega le piazze del Duomo e della Scala, venne considerata dalla sua inaugurazione il salotto di Milano e per i turisti oggi come ieri, sorseggiare un aperitivo o un drink nel dehor... Leggi di più
Purosangue
PUROSANGUE: TERENZI PRESENTA A VINITALY E PROWEIN L’ANIMA MODERNA DEL SANGIOVESE Durante le due fiere la cantina di Scansano farà scoprire in anteprima l’annata 2012 del suo Morellino di Scansano Riserva VINITALY - Pad... Leggi di più
RITRATTI DI DONNE DEL VINO. CAMILLA GUIGGI: IO PARTO DAL VINO.
La famiglia di origini equamente divise tra Toscana ed Emilia, un padre appassionato di vino che la porta in cantina ad imbottigliare quando aveva tre anni, nonne che cucinano: la stoffa di base è quella di una predestin... Leggi di più
UBERTI, 30 ANNI DI STORIA DI FRANCIACORTA IN UNA VERTICALE
Una verticale di 30 annate è un avvenimento raro, ma se si tratta di 30 annate di metodo classico, allora ci si avvicina all’unicità. E’ il 1979 quando Eleonora, moglie di Agostino Uberti, dell’omonima Azienda Agricola a... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new