25set 2017
MILANO PISCO WEEK | DEGUSTAZIONI DI COCKTAIL PER GLI APPASSIONATI
Articolo di: CityLightsNews

Milano Pisco Week: dal 28 settembre all’8 ottobre in 26 locali di Milano degustazioni di cocktail con il distillato simbolo del Perù.
L’Ufficio Commerciale del Perù in Italia, Ocex Milán, organizza la rassegna Pisco is Perù, dieci giorni di degustazioni per tutti gli appassionati di cocktail. Tanti i cocktail d’autore da provare, come il “Pisco Art Tonic” ispirato al Gin Tonic e il “Notti Magiche” dedicato allo stadio San Siro e alla passione per il calcio


Dal 28 settembre all’8 ottobre in 26 tra i più trendy locali di Milano, il Pisco sarà protagonista assoluto. Eataly, Terrazza Duomo 21, Le Biciclette, Bulk, Daniel, sono solo alcuni dei bar e ristoranti dove Il distillato sarà la vera ‘superstar’. I migliori Bartender professionisti utilizzeranno il Pisco, ormai ingrediente principe della mixology internazionale, come base per dare libero sfogo alla loro fantasia, personalizzando i drink con miscelazioni sempre diverse. Sfruttando al massimo la naturale versatilità di questo distillato potranno combinarlo con i più svariati sapori e aromi, creando nuove tendenze e nuovi modi di bere.

Ecco i locali che parteciperanno alla rassegna con proposte speciali di cocktail a base di Pisco: Eataly, Rebelot del pont, The Spirit, Monkey Cocktail Bar, Casa Mia, Le Biciclette, Terrazza 12, Café Gorille, Moscow Mule, Ristorante Inkanto, UGO Cocktail Bar, Bulk Mixology Food Bar, Rufus, Living Liqueurs Delights, Ristorante Pisco, Morgante Cocktail & Soul, Ristorante Amor Y Pasion, DRINC. Cocktails & Conversation, Ristorante El Hornero, Twist on Classic, Ristorante Daniel, Terrazza Duomo 21, h club>diana, Octavius Bar - The Stage, Ceresio 7, Ristorante Pacifico. “La Milano Pisco Week è un’occasione unica per consacrare il Pisco come ingrediente principe di molti dei più richiesti cocktail – dichiara Amora Carbajal Schumacher, Direttrice dell’ufficio Commerciale del Perù in Italia – I migliori bar del mondo usano già da tempo il nostro distillato con un ruolo da protagonista, ora anche a Milano. Il nostro obiettivo è, infatti, quello di offrire attraverso il Pisco nuove e sempre diverse esperienze di gusto”.

Un esempio delle sperimentazioni che si potranno assaggiare è l’Inka Sour (foto 2) di Ivan Patruno, Bartender del Bulk. Gli ingredienti da miscelare sono:

4,5 cl Pisco 
2 cl Italicis Rosolio di Bergamotto
2 cl lime spremuto
3 cl Albume d’uovo
1,5 cl sciroppo d’acero

 

Cos’è il Pisco

Il Pisco è il distillato simbolo del Perù che si ottiene della distillazione del mosto fresco d’uva “pisquera” fermentato, senza aggiunta di acqua o zuccheri. Il Pisco è una denominazione DOC regolato dalla normativa del Perù e riconosciuto dall’Unione Europea nell’accordo di Lisbona.  Prende il nome dalla città peruviana di Pisco (Pisku significa uccello nella lingua quechua degli Inca) in cui si trova una grande baia dove per secoli nidificavano molti uccelli del Pacifico.La produzione del Pisco risale all’epoca coloniale di fine XVI secolo ed è la prima acquavite d’uva prodotta in tutto il continente americano.
Il Pisco DOC si produce in determinate zone geografiche del Perù nel rispetto delle norme e del metodo di produzione che è regolato e controllato. Nella produzione sono coinvolte le aree enologiche della provincia di Lima, Ica, Arequipa, Moquegua e Tacna. I produttori sono circa 400 e centinaia i marchi, diversi dei quali hanno ottenuto riconoscimenti internazionali. Il Pisco risulta essere alla vista incolore, limpido e brillante, al gusto equilibrato, caldo e persistente, all’olfatto leggero, fruttato, floreale e amabile. Il grado alcolico del distillato, che riposa per almeno 3 mesi, è tra i 38 e i 48 gradi, con una media di 42 gradi per le bottiglie più commercializzate.  Ci sono anche qualità di Pisco che per la produzione di 750ml utilizzano fra i 14 e i 20 chili di uva per 1 litro di distillato, a prova della gran qualità e particolarità. Negli ultimi 10 anni la produzione è notevolmente aumentata arrivando a circa 8 milioni di litri. Il distillato è presente in 42 mercati, in Europa i Paesi in cui la richiesta è maggiore sono Germania, Spagna e Inghilterra. Il Pisco si produce utilizzando soltanto le varietà di uva della specie Vitis vinifera, denominata uva pisquera (a eccezione dell’uvina), coltivate nelle zone di produzione autorizzate. Si tratta di 8 varietà che si possono suddividere in uve aromatiche e non aromatiche.  Non aromatiche: negra, criolla, mollar, quebranta, uvina.
Aromatiche: italia, torontel, moscatel, albilla

PISCO PURO: si ottiene esclusivamente da una varietà di uva pisquera.
PISCO MOSTO VERDE: si ottiene dalla distillazione di mosti freschi di uva pisquera con fermentazione interrotta. Normalmente si usa tra il 60 e l’80% di uva in più.
PISCO ACHOLADO: si ottiene combinando le varietà in proporzioni differenti (uva pisquera pigiata, mosto di uva pisquera, vini freschi prima della distillazione, miscela di Pisco diversi)

 

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
GHE SEM RADDOPPIA. IN VIA BORSIERI ALL’ISOLA
Abbiamo già detto di Ghe Sem di Vincenzo Monti qui. Ghe Sem da qualche mese ha aperto un secondo ristorante in via Borsieri. La formula è la stessa: dim sum rappresentati da ravioli di diverse fogge confezionati in stile... Leggi di più
ARTE E DEPURAZIONE NELL’ANTICA VALLE DEI MONACI
Mostra Fotografica di Vito Natalino Giacummo e Studio Pace10. MAF Museo Acqua Franca, all’interno del Depuratore di Milano Nosedo   Giovedì 27 aprile alle ore 12, presso gli spazi dell’Urban Center (Galleria Vittorio ... Leggi di più
RISTRETTO DECAFFEINATO IL NUOVO GRAND CRU NESPRESSO
Nel Flagship Store Nespresso di Milano è stato presentato  il nuove deca della Nespresso, Ristretto Decaffeinato. Per l’occasione è stata proposta una  degustazione alla cieca di Nespresso Roma, un caffè intenso  e di Ne... Leggi di più
INAUGURATO IL FUORISALONE CON IL PARTY BELVERERE GARDEN IN VIA MANZONI
Un party esclusivo, l’opening cocktail di Belvedere Garden in via Manzoni interpretato dal tocco creativo del floral designer Thierry Boutemy, che ha trasformato il Giardino di Palazzo Borromeo D’Adda nel Place to Be del... Leggi di più
BLUE GINGER: ESTRO E BRIO NELLA CUCINA ASIATICA
Destinazione meno nota forse tra i locali di cucina asiatica, Blue Ginger (foto 3-4)  si distingue però per una lista di piatti cinesi, giapponesi, thailandesi e vietnamiti creativi rivisti in chiave contemporanea, atten... Leggi di più
ORTICOLA: L’INCONTRO CON FIORI E PIANTE PIU’ ATTESO DI PRIMAVERA
Si aprono i cancelli dei giardini Montanelli per ospitare l’incontro con fiori e piante più atteso di primavera: ORTICOLA Questo evento è diventato un appuntamento irrinunciabile per tutti coloro che amano fiori e... Leggi di più
BOLLICINE DELLE ALPI: IL METODO CLASSICO SECONDO L’ALTO ADIGE
Abbiamo partecipato alla degustazione tenutasi al Westing Palace di Milano, delle Bollicine delle Alpi: il Metodo Classico secondo l’Alto Adige, realtà che produce 250 mila bottiglie all’anno. Le uve utilizzate sono cha... Leggi di più
IL SOMMELIER DEL FUTURO? È DONNA, SORPRENDE CON ABBINAMENTI VINO-CIBO E PARLA AL CUORE
Abbiamo sempre sostenuto che la figura femminile all’interno del mondo del vino fosse capace di apportare novità e competenze. La conferma, anche per ciò che riguarda il mondo della sommellerie, è venuta dalla rece... Leggi di più
TUTTOFOOD 2017: 10 + 1 TRA NOVITÀ E CHICCHE DA PROVARE
TUTTOFOOD (foto 1), la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage organizzata da Fiera Milano, è giunta alla quinta edizione. Vi proponiamo qui una piccola selezione di prodotti nuovi, ma anche da riscoprir... Leggi di più
GUSTOROTONDO, LA BOUTIQUE DELLE PRELIBATEZZE
Percorrendo di fretta via Boccaccio potrebbe passare inosservato, visto  che il negozio ha una sola vetrina, e sarebbe un peccato non vederlo. Gustororondo  è una piccola boutique alimentare con referenze artigianali di ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new