07mar 2017
MANET E LA PARIGI MODERNA A PALAZZO REALE DI MILANO
Articolo di: CityLightsNews

Come anticipato qui, dall'8 marzo apre al pubblico a Palazzo Reale la grande mostra dedicata a "Manet e la Parigi moderna"

In programma sino al 2 luglio 2017, l’esposizione è curata da Guy Cogeval, storico presidente del Musée d’Orsay e dell’Orangerie di Parigi.

La mostra “Manet e la Parigi moderna” che apre domani al piano nobile di Palazzo Reale intende raccontare il percorso artistico di Édouard Manet (1832-1883) e il ruolo centrale che ha avuto nella storia dell’arte europea.

Iniziatore di una nuova pittura, Manet scopre la “meravigliosa” modernità in una Parigi in piena trasformazione, una città che soleva girare quotidianamente a piedi in lungo e in largo, da osservatore appassionato del suo tempo. Sulla scia di Baudelaire, si afferma come un “pittore della vita moderna” e sceglie di affrontare temi nuovi che osserva per la strada, al Teatro dell’Opera, nei bar e nei “caffè-concerto”. Le opere presenti in mostra arrivano dalla prestigiosa collezione del Musée d’Orsay di Parigi: un centinaio di opere, tra cui 54 dipinti – di cui 16 capolavori di Manet e 40 altre splendide opere di grandi maestri coevi, tra cui Boldini, Cézanne, Degas, Fantin-Latour, Gauguin, Monet, Berthe Morisot, Renoir, Signac, Tissot. Alle opere su tela si aggiungono 11 tra disegni e acquarelli di Manet, una ventina di disegni degli altri artisti e sette tra maquettes e sculture.

Promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, curata da Guy Cogeval, storico presidente del Musée d’Orsay e dell’Orangerie di Parigi con le due curatrici del Museo Caroline Mathieu, curatore generale onorario e Isolde Pludermacher, capo-curatrice del dipartimento di pittura, l’esposizione intende celebrare il ruolo centrale di Manet nella pittura moderna, attraverso i vari generi cui l’artista si dedicò: il ritratto, la natura morta, il paesaggio, le donne, Parigi, sua città amatissima, rivoluzionata a metà Ottocento dal nuovo assetto urbanistico attuato dal barone Haussmann e caratterizzata da un nuovo modo di vivere nelle strade, nelle stazioni, nelle Esposizioni universali, nella miriadi di nuovi edifici che ne cambiano il volto e l’anima.

“Un grande artista di tutti i tempi, protagonista di uno snodo fondamentale della rappresentazione pittorica quale è stata la Parigi di fine Ottocento, viene raccontato in questa mostra con un taglio nuovo e originale, quello che passa attraverso l’evoluzione vorticosa di una società in fermento e la crescita di una città in corsa verso la modernità – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. La fondamentale collaborazione con il Museo d’Orsay consentirà ai visitatori di ammirare capolavori assoluti di Manet, espressione di quella radicalità che ha rivoluzionato il linguaggio pittorico, e di alcuni suoi contemporanei come Monet, Gauguin e Cézanne, protagonisti dello stesso clima culturale e testimoni degli stessi epocali cambiamenti”. 

 

fonte: http://www.comune.milano.it

1

Articoli Simili
I più letti del mese
Un Picnic al parco Sempione con Tucano
Torna l’estate e Tucano non si lascia sfuggire un’ idea vincente, quella di Tucano Picnic.  Finalmente a Milano ci sarà un luogo – il negozio di Piazza Cadorna - dove fermarsi per prendere un sandwich o un’insalata al v... Leggi di più
58 Brut Rive di Combai
Un vino raffinato ed elegante protagonista di un aperitivo con gli amici o da sorseggiare durante il pranzo delle feste: qualsiasi sia la nostra scelta sappiamo di non aver sbagliato a voler celebrare i momenti festosi... Leggi di più
I VINI MOSER TRA AROMI E BOLLICINE
L’Azienda Moser dimora nel Trentino e dispone di 16 ettari vitati dislocati in tre diverse aree tra la Val di Cembra e le colline di Trento. Produce cinque vini bianchi, due rossi, vinificati nella cantina di Maso ... Leggi di più
Master lancia sul mercato la linea “Mamma Emma” veri gnocchi di patate
Vere patate cotte al vapore con la buccia, farina tipo 0, uova fresche e sale. Sono questi gli ingredienti che rendono unici gli gnocchi “Mamma Emma”, la nuova linea che l’azienda Master lancia sul mercato in questo peri... Leggi di più
COSMOFOOD: QUANDO IL CIBO DIVENTA ESPERIENZA
Dal 14 al 17 novembre in Fiera a Vicenza il grande salone dell'enogastronomia Cosmofood con laboratori, workshop e seminari. Attese 40.000 presenze A Vicenza dal 14 al 17 novembre 2015 c'è Cosmofood. Il pubblico diventa... Leggi di più
ABBINAMENTI INEDITI CON GRAND CRU NESPRESSO E DOLCI DELLA TRADIZIONE
Grand Cru Nespresso e i dolci della tradizione: abbinamenti inediti per sorprendere e rendere indimenticabile il momento del caffè durante le feste natalizie.   Le feste natalizie sono strettamente legate alla cucina, ... Leggi di più
IL PARCO DELLE LETTERE AL FUORI SALONE ALLA BIBLIOTECA SORMANI
Dal 4 all’8 aprile 2017, la Biblioteca Sormani, in Corso di Porta Vittoria, 6 Milano, ospiterà un evento del Fuori Salone 2017 dedicato al progetto “Parco delle Lettere Milano”, promosso dal Comune di Milano, Assessorati... Leggi di più
GIANFRANCO FERRÈ: RITORNO ALLE ORIGINI, UN INCONTRO CON LA CREATIVITÀ
Un ritorno alle origini, un incontro con la creatività. In mostra a Cremona “Gianfranco Ferrè. Moda, un racconto nei disegni”   Dopo Milano, che nel 2015 aveva voluto rendere omaggio al grande stilista-architetto Gianf... Leggi di più
LOCALI STORICI: LA RAMPINA DI SAN GIULIANO
Se questi muri potessero parlare… ma non solo i muri, i mobili, le stoviglie, il verde del cortile e tutto quello che vi circonda quando entrate in questo luogo, a cominciare dal maestoso glicine piantato da secol... Leggi di più
A MILANO NASCE IL DOPOLAVORO ARCHITETTONICO | GLI APPUNTAMENTI
Prendendo spunto dal concetto del "Dopolavoro Ferroviario" nasce il Dopolavoro Architettonico, una serie di appuntamenti di svago dedicati ai protagonisti dell'architettura milanese che avranno luogo in posti caratterist... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new