21ago 2017
LUOGHI DA SCOPRIRE: IL RELAIS MONACI DELLE TERRE NERE
Articolo di: Clara Mennella

Il sole caldo e l’aria densa saranno il primo abbraccio quando varcherete il cancello e, attraversando il viale, salirete per la collina vestita di vigneti e di alberi da frutto. Alle orecchie vi arriveranno solo il silenzio e il canto delle cicale che qui è costante ma dal volume basso, un lieve sottofondo, quasi che anche i suoni della natura abbassino i toni, così come gli umani, ospiti e personale che qui parlano spontaneamente sottovoce, come d’istinto, perché i suoni non siamo prepotenti e non coprano lo spettacolo della natura che è l’unica cosa che qui è urlata….. il verde, il blu del cielo, il bosco, la pietra, il panorama…. tutto vi arriverà prepotente agli occhi, tutto sarà difficile da dimenticare, tutto sarà impossibile da trovare altrove, se non qui, al Relais Monaci delle Terre Nere, terre nere vulcaniche, ricche, minerali.

Il resort domina dalla collina il paese di Zafferana Etnea, che prende il nome dal vulcano signore di questa zona e di gran parte della Sicilia, attivo, indomabile e presente ad ogni alito di vento che spinge le briciole di cenere sulle tovaglie immacolate del Ristorante Locanda Nerello, gioiellino gourmet del Relais Monaci delle Terre Nere che comprende 20 camere e suite, il suggestivo Convivium Bar, una zona colazioni nell’antico palmento, un allevamento bio con150 galline, un bunker adibito a scuola di cucina, una bella piscina con bar e solarium attrezzati, il giardino delle erbe, le serre e l’immenso orto delle verdure che fanno parte dell’azienda agricola dove sono state recuperate numerose specie antiche e autoctone e che è la principale fonte di approvvigionamento delle cucine.

Ideatore, proprietario e anima di Monaci è Guido Alessandro Coffa, uomo di mondo dal cuore semplice, intellettuale dall’animo contadino, manager illuminato e amante del bello che ha rastrellato emozioni, idee e cultura nelle avventure professionali in giro per il mondo e le ha portate nella sua Sicilia. Ha dato il via al progetto di ospitalità dopo alcuni anni spesi nel fare l’agricoltore per comprendere a fondo le potenzialità del luogo, creando poi, in collaborazione con la compagna Ada Calabrese, un country boutique hotel pluripremiato, che è una delle tre realtà ricettive della Sicilia certificate come Eco-Bio e unisce alle soluzione ecologiche delle strutture e dei materiali la modernità e il gusto del design internazionale. Alcune camere si trovano in un bio-edificio recente, altre in un antico granaio da poco ristrutturato, alcune ancora in un edificio in pietra lavica del 18° secolo, altre nel corpo principale. I soffitti originali con travi di legno a vista e le pareti in pietra lavica, convivono in equilibrio con l’attualità di arredi e accessori e quasi tutte hanno il camino e la vista sull’Etna o sul Mediterraneo.

C’è molto altro da raccontare e scoprire in questo microcosmo incantato, il modo migliore è farlo usando i sensi, osservando, ascoltando, assaporando, annusando e toccando… a passeggio per i 24 ettari della proprietà, facendo base qui per visitare il territorio circostante, partecipando alle attività organizzate per gli ospiti o alle lezioni di cucina dello chef.

Per la conduzione del Ristorante Locanda Nerello, la scelta di Guido Alessandro Coffa è stata originale, coraggiosa e controcorrente. L’Executive Chef Bleri Dervishi è giovanissimo, arrivato da pochi mesi, appena 23enne e la sua immagine è quanto di più lontano da questo luogo antico, ma provando la cucina e vedendolo al lavoro durante le cooking-session, si comprende come abbia speso bene i suoi anni, assimilando le basi della professione e anche qualcosa in più e come il suo entusiasmo, la sua grinta e la sua energia siano quello che può fare la differenza. Le sue origini poi, albanesi e non siciliane, sono ciò che regala il respiro internazionale ai piatti del Nerello che, per scelta, vuole essere un luogo territoriale ma gourmet. Bleri si è innamorato di questa terra e dei suoi prodotti che sta valorizzando e facendo suoi con intelligenza e duttilità, scalando pian piano la hit nel gradimento della proprietà e degli ospiti.

1

2

3

4

5

6

Articoli Simili
I più letti del mese
IL SOMMELIER DEL FUTURO? È DONNA, SORPRENDE CON ABBINAMENTI VINO-CIBO E PARLA AL CUORE
Abbiamo sempre sostenuto che la figura femminile all’interno del mondo del vino fosse capace di apportare novità e competenze. La conferma, anche per ciò che riguarda il mondo della sommellerie, è venuta dalla rece... Leggi di più
TUTTOFOOD 2017: 10 + 1 TRA NOVITÀ E CHICCHE DA PROVARE
TUTTOFOOD (foto 1), la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage organizzata da Fiera Milano, è giunta alla quinta edizione. Vi proponiamo qui una piccola selezione di prodotti nuovi, ma anche da riscoprir... Leggi di più
GUSTOROTONDO, LA BOUTIQUE DELLE PRELIBATEZZE
Percorrendo di fretta via Boccaccio potrebbe passare inosservato, visto  che il negozio ha una sola vetrina, e sarebbe un peccato non vederlo. Gustororondo  è una piccola boutique alimentare con referenze artigianali di ... Leggi di più
MASSETO IN VETTA ALLA CLASSIFICA DEI 100 VINI PIÙ IMPORTANTI DEL MONDO
Vino: Masseto in vetta alla classifica dei 100 vini più importanti del mondo Il cru italiano di Bolgheri è l’unico non francese nei primi dieci dell’indice Liv-ex per prezzi medi a cassa   Masseto il pregiato vino Cru... Leggi di più
IL MERCOLEDÌ DI RICHWORLD, TRA SPECIAL GUEST A TUTTA HOUSE
Il mercoledì di Richworld, tra special guest a tutta house anche per il Fuorisalone     Continua a riscuotere sempre più successo il mercoledì per clubber del locale di via Melchiorre Gioia 69 tra aperitivi, cene e su... Leggi di più
APERITIVO CRUDISTA E LA CENA VEGANA “RADICI”. A MARE CULTURALE URBANO
Aperitivo crudista e la cena vegana “radici”: mare culturale urbano mercoledì 19 aprile dalle ore 18.00   Mercoledì 19 aprile 2017 la serata a mare culturale urbano in via G. Gabetti 15 a Milano è dedicata a  Terrestri... Leggi di più
DI TERRA E DI FUOCO MOSTRA DELLE CERAMICHE IN GRES DEL MONASTERO DI BOSE
C’è tempo fino al 30 aprile per visitare la mostra delle ceramiche in gres del Monastero di Bose (BI) “Di terra e di fuoco”. Nell’Oratorio della Passione della Basilica di Sant’Ambrogio di Milano è allestita un’esposizi... Leggi di più
Ginger cocktail lab
Chi frequenta il Ginger cocktail ne va pazzo. Qui gli aperitivi sono accompagnati da un buffet di qualità che accontenta anche vegetariani e vegani con insalate, cereali vari, ma i carnivori possono rifarsi divorando pol... Leggi di più
Franco Raggi, architetto designer
BLANC DESIR: UN BRAND CHE REALIZZA SOGNI DI LUSSO
Tra Milano e Lecco, immersa nei desideri che solo un lago come quello manzoniano può destare e avverare, tra i luccichii delle sue acque e il verde alpino delle montagne che la circondano, nasce Blanc Desir: un brand che... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new