13ott 2017
LA VENDEMMIA LUXURY MILANESE DI VIA MONTENAPOLEONE
Articolo di: Fabiano Guatteri

Si è tenuta ieri 12 ottobre l’ottava edizione della Vendemmia di Montenapoleone District che ha visto affollatissima la via più modaiola della città. La Vendemmia è il momento di incontro tra l’alta moda e le collezioni enologiche del Comitato Grandi Cru d'Italia, per affermare due comparti del Made in Italy di grande prestigio. Per l’occasione le cantine espongono le proprie etichette nelle boutique più esclusive. Si tratta della celebrazione del lifestyle italiano e il format quest’anno sbarcherà per la prima volta a Roma dove la vendemmia si terrà in via Condotti il giorno 19, a una settimana esatta dall’evento milanese. A Milano, ricordiamo alcune delle realtà più rappresentative. Come ogni anno alle cantine si è unita la distilleria Nonino per proporre non solo i propri distillati, ma anche il celebrato amaro Quintessentia, nato dall’unione di un amaro di famiglia degli anni trenta e del distillato d’uva Uè affinato in piccole botti. Quest’anno da Larusmiani Concept Boutique, in via Motenapoleone 7 Nonino (foto 2-3) ha proposto Quitessentia in cocktail versione aperitivo, denominato Del Maestro: un mix dalle piacevoli note amaricanti attenuate dai toni morbidi e sentori agrumati. Da Venini, al numero 10 di Montenapoleone, Gaetana Jacono, Patronne dell’Azienda siciliana Valle dell’Acate, ha stappato per i suoi ospiti Zagra Grillo Sicilia Doc (foto 4) e Cerasuolo di Vittoria Docg (foto 5). Il primo è un vino bianco fresco, sapido, strutturato. Il Cerasuolo è prodoto con uve nero d’Avola e frappato affinato in legno per un anno, quindi 9 mesi in bottiglia. Di colore rosso ciliegia intenso in bocca è morbido, vellutato, con tannini composti. Da Damiani, allo stesso numero civico, erano in degustazione Lucente e Luce della Vite (foto 6) della Tenuta Luce della Vite di Montalcino, parte della holding Tenute di Toscana, controllata da Marchesi de' Frescobaldi. Luce della Vite nasce da uve sangiovese e merlot, ed è affinato in barrique. In degustazione il 2014 e il 2008. Il primo è definito da ricordi di piccoli frutti, cacao, caffè e tannini levigati che conferiscono cremosità. Il 2008 alle note fruttate unisce note balsamiche e di eucalipto; in bocca esprime tutta la proptia ricchezxza senza rinunciare a una piacevole acidità . L’Azienda Zenato è stata ospitata da Alberta Ferretti, al civico 18 della stessa via. Qui abbiamo degustato il Lugana Metodo Classico Brut Zenato e il Lugana Sansonina, dalla Tenuta Costalunga nelle colline della Valpolicella Classica, quindi l’Amarone ( foto 7). I primi due, da uve trebbiano di Lugana, sono ben strutturati sapidi e minerali, mentre l’amarone, da una prevalenza di uve corvina, affina 36 mesi in botti di legno e si rivela potente, morbido, caldo con tannini  garbati; libera profumi frutta, cioccolato, rabararo. Al 26 da Corneliani, i Fratelli Lunelli hanno proposto, tra gli altri, Aliotto (foto 8), prodotto nel Pisano, vino rosso da uve sangiovese, cabernet, merlot e altre locali, affina un anno in barrique: in bocca è rotondo, strutturato e al tempo steso agile. Ziggurat Montefalco Rosso (foto 9) è prodotto con uve sangiovese, sagrantino e altre internazionali e affina in barrique e tonneau; è fruttato e complesso con note speziate. Da Chiara Boni, in via San’Andrea 6 Mionetto. In degustazione Cuvée Sergio 1887 Metodo Charmat (foto 10), con caratteristico profumo che si mescola a miele e mele selvatiche. Cuvée Sergio 1887 Rosé (foto11), dagli intensi aromi fruttati con netti ricordi di lampone.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

Articoli Simili
I più letti del mese
DA COTÒLICIOUS, IL POLLO IMPANATO COME MAI ASSAGGIATO PRIMA
Scottadito, alette, panini e insalate con crostini di pollo italiano al 100%, proposto in tagli e panature speciali da gustare nei CotòCorner all'angolo tra Via Bocconi e Viale Bach, in Piazza Luigi di Savoia e, in prima... Leggi di più
Copertino Rosso Eloquenzia 2010
Il Copertino Rosso  Eloquenzia 2010 della Severino Garofano, prodotto unicamente con uve negroamaro, vinificato senza passaggi in legno, è un vino intenso, ampio, ma senza brezze speziate più o meno intense con buona cor... Leggi di più
IL COMUNE DI MILANO LANCIA IL PORTALE DELL'ASSISTENZA DOMICILIARE
Welfare. Dalla tata alle riparazioni in casa, il Comune lancia wemi.milano.it  il portale dell'assistenza domiciliare Serve aiuto per trovare una tata o una badante? Per fare delle piccole riparazioni in casa o effettua... Leggi di più
TORTELLINI CON OLIO EVO TOSCANO IN CIALDA DI PARMIGIANO
Zuppa di shitaki
MOËT ICE IMPÉRIAL PROTAGONISTA DEL SUMMER ROCKS PARTY AL MAIO
Dive into Summer, Dive into THE NOW! Moët Ice Impérial è il primo Champagne creato per essere bevuto esclusivamente on the rocks. La più innovativa Champagne tasting experience che unisce piacere, freschezza e lo spiri... Leggi di più
SAVINI CAFFÈ E I COCKTAIL DEDICATI AL TEATRO ALLA SCALA
La Galleria Vittorio Emanuele II che collega le piazze del Duomo e della Scala, venne considerata dalla sua inaugurazione il salotto di Milano e per i turisti oggi come ieri, sorseggiare un aperitivo o un drink nel dehor... Leggi di più
Purosangue
PUROSANGUE: TERENZI PRESENTA A VINITALY E PROWEIN L’ANIMA MODERNA DEL SANGIOVESE Durante le due fiere la cantina di Scansano farà scoprire in anteprima l’annata 2012 del suo Morellino di Scansano Riserva VINITALY - Pad... Leggi di più
RITRATTI DI DONNE DEL VINO. CAMILLA GUIGGI: IO PARTO DAL VINO.
La famiglia di origini equamente divise tra Toscana ed Emilia, un padre appassionato di vino che la porta in cantina ad imbottigliare quando aveva tre anni, nonne che cucinano: la stoffa di base è quella di una predestin... Leggi di più
UBERTI, 30 ANNI DI STORIA DI FRANCIACORTA IN UNA VERTICALE
Una verticale di 30 annate è un avvenimento raro, ma se si tratta di 30 annate di metodo classico, allora ci si avvicina all’unicità. E’ il 1979 quando Eleonora, moglie di Agostino Uberti, dell’omonima Azienda Agricola a... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new