27apr 2017
IL PREMIO FRANCESCO ARRIGONI ALLA FONDAZIONE ONLUS FRANCESCA PECORARI
Articolo di: CityLightsNews

Il Premio Arrigoni alla Fondazione Onlus friulana Pecorari, la solidarietà dell'enogastronomia per progetti di valore!

 

La consegna il 4 maggio a Sotto il Monte Giovanni XXIII (Bg) con anche una importante cena di beneficenza a cura dei cuochi di InGruppo di Bergamo

 Il ricordo e la memoria sono aspetti che permettono di andare oltre il tempo e di rendere le persone e le cose sempre vive e presenti, anche se non fisicamente, nella società e fra la gente. Il ricordo e la memoria sono inevitabilmente legati a ciò che si è stati nella vita materiale. Francesco Arrigoni – il cui premio inventato, voluto e sostenuto da un gruppo di amici è giunto alla quinta edizione – ha seminato e lasciato un segno profondo nel corso della sua vita. Una vita legata al giornalismo, alla ricerca della conoscenza nel campo enogastronomico dei più alti livelli, ma anche alle storie delle persone che, lavorando la terra, allevando bestiame, plasmando i frutti della natura, hanno saputo rispettare le regole della vita e del mondo rurale. Naturale, quindi, che ci siano amici, e fra essi giornalisti, produttori, tecnici ed appassionati, oltre a chi con Francesco ha costruito casa e famiglia, che vogliano appassionatamente, il giorno del compleanno di questo – indiscutibilmente tra i migliori allievi di Gino Veronelli – promuovere un evento e una celebrazione.

Il Premio Francesco Arrigoni, l'evento intitolato all'indimenticato critico enogastronomico scomparso prematuramente a 52 anni, sei anni or sono, quest'anno sarà consegnato all'organizzazione “Fondazione Francesca Pecorari Onlus”, e ritirato dal padre di Francesca, Alvaro Pecorari patron della cantina friulana Lis Neris.

 Chi era Francesca Pecorari

Francesca Pecorari era una ragazza solare, amava conoscere il mondo e aiutare

chi ne aveva bisogno, soprattutto bambini e adolescenti con problemi di disagio

(familiare, economico, fisico, psichico).

Un incidente stradale l’ha portata via da questo mondo a 21 anni, ma aveva già ideato

un modo di aiutare: un vino che non esisteva, proveniente dalle vigne di famiglia,

etichetta multicolore disegnata da lei, e un nome buono: Fatto in paradiso.

La famiglia ha deciso di seguire la stessa via, creando una onlus intitolata a Francesca.

La vendita del vino ha finanziato la costruzione di scuole in Myanmar, India, Uganda

e continuerà a finanziarle, dove più ce n’è bisogno, in accordo con il Pime

(Pontificio istituto missioni estere).

 

Il vino

Fatto in paradiso nasce, tecnicamente, da uve Riesling e Sauvignon.

Umanamente nasce dall’amore, dal dolore della perdita,

dal desiderio di rivedere il sorriso di Francesca in tanti volti di bambini,

dalla sensibilità ai mille mali del mondo e dalla volontà di attenuarli.

Attraverso la vendita del vino la Fondazione si è proposta di dare un aiuto concreto a bambini e adolescenti che vivono in situazioni di disagio e ha finanziato diverse opere sociali continuando, in questo modo, l'attività della figlia, a cui la Onlus è intitolata, e che ha lasciato improvvisamente questo mondo a 21 anni. Il nome della Fondazione Pecorari va ad aggiungersi ai premiati delle edizioni passate: la start up agricola Maramao, il casaro Guglielmo Locatelli, i pescatori di Lampedusa e l'associazione Libera Terra. La cerimonia di consegna si terrà il 4 maggio presso l'Abbazia di Fontanella a Sotto il Monte Giovanni XXIII.

Il riconoscimento – consistente in 5.000 euro: semplice, ma significativa somma, congiuntamente ad un manufatto artistico realizzato dalla scuola Ricchino di Rovato che riunisce i tre elementi pietra, pianta e cuore che simboleggiano i principi ispiratori del Premio – è destinato alle realtà impegnate in progetti dalla forte valenza etica nell'ambito dei prodotti di qualità. “Il premio vuole essere un contributo per le piccole realtà portatrici degli ideali di Francesco, giornalista di rigore nel campo dell'enogastronomia, appassionato scalatore e cittadino impegnato nel sociale” spiega la moglie Antonella Colleoni, a capo del Comitato. Un'occasione, dunque, per perpetuarne la memoria e la filosofia di vita.

A seguire, per chi desiderasse dare il proprio sostegno a questa iniziativa, si svolgerà una cena a pochi passi dall'Abbazia sostenuta dall'associazione di cuochi bergamaschi Ingruppo (www.ingruppo.bg.it). Un menu studiato da rinomati cuochi e ristoratori del territorio, quali lo chef dell'agriturismo Cavril – dove si terrà la cena –, gli chef dei ristoranti Loro, Antica Osteria dei Camelì, Lio Pellegrini e del ristorante Da Vittorio. Una sottoscrizione a premi realizzata grazie alla partecipazione di alcune aziende agroalimentari e cantine concluderà la serata in ricordo dell'amico Francesco, de gustibus … non disputandum est!

 

Programma:

 

ore 18.30 Consegna del Premio Francesco Arrigoni 2017 – Abbazia Sant'Egidio in Fontanella, Sotto il Monte Giovanni XXIII (BG)

ore 20 Cena di beneficenza presso Agriturismo Cavril – Sotto il Monte Giovanni XXIII (BG) (contributo a persona di € 55)

 

Il menu e le modalità di prenotazione: http://www.comitatofrancescoarrigoni.org/

 

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
BANCO 23, GASTRONOMIA, ENOTECA, CAFFETTERIA, BISTROT...
Banco 23 di via Ravizza, è un nuovo locale aperto da poco più di due mesi; non è un concept store, ma è sicuramente versatile con offerte ad hoc per ogni ora del giorno aperto dalle 7 alle 21 ed è costituito dal grande b... Leggi di più
“TI PORTA LONTANO” FINALE BARTENDERING: È LUCIO SERAFINO IL VINCITORE
Venerdì 13 gennaio, presso il Nik’s & Co. di Milano, è stato incoronato fra i 5 finalisti in gara, il  vincitore del concorso di Bartendering, istituito attraverso la piattaforma digitale “Ti Porta Lontano”.  Si tratta d... Leggi di più
L’OPERA AL CINEMA: RIGOLETTO. DALLA ROYAL OPERA HOUSE IN DIRETTA VIA SATELLITE NEI CINEMA ITALIANI
Grazie alla Nexo Digital, nell’ambito della stagione 2017-2018 del cartellone della Royal Opera House di Londra (foto 1), il prossimo appuntamento è martedì 16 gennaio 2018. L’opera: Rigoletto (fig. 2), di Gi... Leggi di più
BLANC DESIR: UN BRAND CHE REALIZZA SOGNI DI LUSSO
Tra Milano e Lecco, immersa nei desideri che solo un lago come quello manzoniano può destare e avverare, tra i luccichii delle sue acque e il verde alpino delle montagne che la circondano, nasce Blanc Desir: un brand che... Leggi di più
Franco Raggi, architetto designer
Ginger cocktail lab
Chi frequenta il Ginger cocktail ne va pazzo. Qui gli aperitivi sono accompagnati da un buffet di qualità che accontenta anche vegetariani e vegani con insalate, cereali vari, ma i carnivori possono rifarsi divorando pol... Leggi di più
IDENTITÀ GOLOSE MILANO 2017 LA TREDICESIMA EDIZIONE. CON TEATRO7|LAB
Identità Golose Milano 2017 si appresta a partire con la tredicesima edizione.   Per il secondo anno Eccellenza Ellenica scenderà in campo con i suoi prodotti haut de gamme, i veri protagonisti di una tre giorni tutta ... Leggi di più
In Italia i gemelli Berezutskiy, ambasciatori della nuova cucina russa
Sergey e Ivan dal “Twins” di Mosca pronti alla conquistadel Belpaese con un mix di modernità e tradizione Non poteva iniziare che da Expo la tournée enogastronomica in Italia dei gemelli Sergey e Ivan Berezutskiy, Ambas... Leggi di più
TATAZUMAI, QUATTRO GIORNI PER SCOPRIRE L’ANIMA DEGLI OGGETTI DA MUJI
Tatazumai, quattro giorni per scoprire l’anima invisibile degli oggetti a Milano da Muji In occasione del Fuorisalone di Milano, dopo Parigi e New York, è sbarcata al flagship store MUJI la mostra “Tatazumai”. “Tatazum... Leggi di più
QUANDO LA GRAPPA ACCOMPAGNA UNA CENA AL BOEUCC
La grappa è il distillato nazionale, nato povero e diventato nel tempo sempre più esclusivo, acquisendo morbidezza ed eleganza. Un tempo veniva proposta timidamente a conclusione di una cena importante, oggi invece è ser... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new