05set 2016
FIAMMETTA FADDA, GIORNALISTA ENOGASTRONOMA
Articolo di: Fabiano Guatteri

Biografia

Fiammetta Fadda è esperta di alta gastronomia e bien vivre. 

Ha diretto Grand Gourmet, il periodico Electa Mondadori che ha introdotto in Italia la nouvelle cuisine e la cucina di design; scrive su Panorama; su LA7 ha  partecipato in qualità di critico gastronomico ai programmi “Chef per un giorno” e  “Cuochi e Fiamme”. È contributing editor di La Cucina Italiana, storica testata entrata da un anno nella scuderia della casa editrice Condé Nast. 

Da appassionata della tradizione gastronomica italiana, è  vicedelegato dell’Accademia Italiana della Cucina di Milano. E’ Dame Chevalier de l’Ordre de Coteaux de Champagne.

In confidenza fin dall’infanzia con una cucina familiare di grande qualità, e temprata da molte puntate gastronomiche in giro per il mondo, è nota per avere un palato sperimentato e avventuroso. È sportiva, rotariana, laureata in lettere antiche. Sostiene che il mestiere di critico gastronomico non implica l’aumento del girovita, cosa che la rende antipatica ad alcuni e simpatica ad altri. 

12 Tweet Interview

1
L’errore imperdonabile nel galateo
Mettersi il coltello in bocca
2
L’errore imperdonabile in cucina
La mancanza di pulizia
3
L’ingrediente da celebrare
I nuovi mix di ingredienti esotici
4
La musica diffusa che ti piacerebbe in un ristorante
L’arpa jazz di Cecila Chailly
5
Il luogo più romantico a Milano in cui portare il/la partner
Perché, esiste?
6
l personaggio milanese che inviteresti a cena
Umberto Veronesi
7
Il punto debole di Milano
Non tirare mai giù la “clér”, la saracinesca
8
Il punto forte di Milano
Non tirare mai giù la “clér”
9
Il museo che a Milano ancora non c’è
La Pinacoteca di Brera: sono trent’anni che è in fieri
10
Un suggerimento al sindaco
Multare l’arroganza dei ciclisti
11
La tua città preferita
Parigi
12
Un motto su misura per te
Aiutati che Dio t’aiuta
. . .
Tu e Milano
Di Milano mi è sempre piaciuta la capacità di accogliere e apprezzare chi sa fare bene e con orgoglio il suo lavoro, secondo l’onorato proverbio lombardo “offelee fa el tò mestee????”, pasticciere fa il tuo mestiere. E nello stesso tempo di saper afferrare l’idea nuova e geniale. E incoraggiarla. In Italia Milano è la città aperta e giovane, quella che dà la spinta a chi viene da fuori. Tanto che è con un certo senso di perdita che si prende nota del fatto che, per strada, l’accento milanese, segnale di concretezza e operosità, è scomparso. Quanto al vestirsi (colpa-merito di Giorgio Armani), le donne milanesi sono noiosissime: un collegio, come a New York. Ma, per puro caso, Milano ha una grande virtù: si trova a metà strada tra alcuni dei più bei laghi d’Europa, la montagna, la Riviera. Due ore di guida e la ricarica è assicurata.

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
AMARONE DELLA VALPOLICELLA 2005 TENUTA LE LUCI
Abbiamo già accennato alla Tenuta le Luci  (cliccare qui), nella Val d’Illasi, stretta e lunga vallata di origine alluvionale a est di Verona. Nove i vini prodotti. L’Amarone della Valpolicella Tenuta Le Luci 2005 è pote... Leggi di più
PIETRE SANTAFIORA AL FUORISALONE: WARKA WATER E CULTURE À PORTER  
Pietre Santafiora al Fuorisalone con le torri Warka Water (foto 2) e le sculture indossabili “Culture à porter” (foto 1-3-4-5)   Giovedì 6 aprile l’azienda lapidea d’eccellenza del Made in Italy, conquista la Terrazza ... Leggi di più
PASTA-B, DA SINGAPORE UN’OPPORTUNITÀ FUSION A MILANO
La storia di Pasta-B cominciò nel 1989 quando la famiglia Han aprì nella Chinatown di Singapore un locale specializzato nella produzione di pasta fresca, noodle e ravioli diversamente declinati. Arrivò presto il successo... Leggi di più
SERATA GOURMET CON LA CANTINA ZÝMĒ AL RISTORANTE ACANTO DI HOTEL PRINCIPE DI SAVOIA
  Nuovo appuntamento con le Serate Gourmet del ristorante Acanto: mercoledì 18 novembre è di scena l’azienda agricola Zýmē, saranno presenti in sala alcune rappresentanti della casa vinicola. Situata nel cuore della Va... Leggi di più
OMEGA 3, IL RISTORANTE MILANESE DEL PLATEAU ROYAL PER TUTTI
OMEGA 3, IL RISTORANTE MILANESE DEL PLATEAU ROYAL PER TUTTI Ristorante o trattoria? Cosa differenza l’uno dall’altra. Gualtiero Marchesi spiega che se ai fornelli c’è una brigata di cucina, si tratta di un ristorante, s... Leggi di più
Lucia Castellano, avvocata, consigliera in regione Lombardia
VINI BIOLOGICI PER APERITIVI ECCELLENTI DA GUSTOROTONDO
La serata sarà dedicata alla degustazione di vini di aziende che coniugano l’eccellenza della produzione con l’attenzione e la cura per il territorio in cui operano. Esempi di creatività, artigianalità e passione, con ... Leggi di più
ANDREA BERTON CHEF E PATRON DEL RISTORANTE BERTON
ALVEARE, UN NUOVO MODO DI CONSUMARE CIBI SANI A PREZZI EQUI
“L’Alveare che dice di sì” è presente in molti quartieri di Milano, ma anche in altre città di varie regioni e ha per mission proporre cibo di alta qualità a un prezzo equo per tutti. “L’Alveare che dice di sì” è un prog... Leggi di più
RYUKISHIN, CUCINA CASALINGA GIAPPONESE… E TANTI RAMEN
Dopo il successo dei food corner Zen Express in Expo, lo chef giapponese Tatsuji Matsubara, già patron dei ristoranti Ryukishin di Osaka, Kyoto e Londra, con il progetto Ryukishin by Zen Express ha aperto il suo nuovo lo... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

BANNER COSMOFOOD 400x400-IT.JPG

 

 

berlucchi-new