26dic 2017
È MORTO GUALTIERO MARCHESI. I MOMENTI PIÙ IMPORTANTI DELLA SUA VITA
Articolo di: Fabiano Guatteri

Figlio d’arte, Gualtiero Marchesi nasce a Milano nel 1930 in una camera dell’albergo Mercato di proprietà dei genitori. Dopo aver studiato prima al Gonzaga di Milano,  si iscrisse alla scuola per periti tecnici industriali, la Feltrinelli di Milano. Al terzo anno di corso, interrompe gli studi e decide di andare a lavorare in Svizzera, dove vive un’importante esperienza nel più grande albergo di St. Moritz, il Kulm. Rimane talmente affascinato dal mondo alberghiero che riprende gli studi a Lucerna dove frequenta prima una scuola di commercio per imparare le  lingue stranire, poi il locale istituto alberghiero. Rientra quindi in Italia per tornare al Mercato. Nel 1966, chiusa l’attività di famiglia, si trasferisce in Francia per lavorare in importanti strutture, dal Ledoyen di Parigi sino ad arrivare al ristorante Troisgros, a Roane. Nel 1977 apre a Milano il ristorante Gualtiero Marchesi, in via Bonvesin de la Riva, trasmettendo agli italiani il concetto di Nouvelle Cuisine. Il successo è immediato. Nel 1978 viene premiato con le “2 stelle” Michelin. Le “3 stelle”, per la prima volta assegnate all’Italia, arrivano nel 1985. È in quegli anni Marchesi maturò il concetto di cucina totale. Nel 1986 assieme a Bocuse e a Romeyer fonda Euro-Toques International , vieneinsignito del titolo di Cavaliere della Repubblica per poi diventare Commendatore nel 1991 e sempre nel 1986 gli viene consegnato l' "Ambrogino d'oro", la più alta attestazione di stima  della città di Milano.  Nel 1990, a conferma del ruolo che riveste anche nell'ambito internazionale, viene fregiato dal ministro della Cultura e della Comunicazione francese Jack Lang, dell'onorificenza di "Chevalier dans l'ordre des Arts et des Lettres".  Nel 1993 il ristorante milanese si trasferisce a Erbusco, nel Bresciano, dando vita al Relais e Chateaux L’Albereta. Nel 2008 aprì il Marchesino a Milano. Rettore di Alma, la scuola Internazionale di Cucina Italiana, ha avuto tra i riconoscimenti la Laurea Honoris Causa in Scienze Gastronomiche all’Università di Parma. Qui  l’intervista alla nostra testata.  Poi il ritorno a Milano, la morte della moglie, la malattia e ora l’epilogo della sua vita. Kanpai Maestro.

1

Articoli Simili
I più letti del mese
“TI PORTA LONTANO” FINALE BARTENDERING: È LUCIO SERAFINO IL VINCITORE
Venerdì 13 gennaio, presso il Nik’s & Co. di Milano, è stato incoronato fra i 5 finalisti in gara, il  vincitore del concorso di Bartendering, istituito attraverso la piattaforma digitale “Ti Porta Lontano”.  Si tratta d... Leggi di più
Franco Raggi, architetto designer
BLANC DESIR: UN BRAND CHE REALIZZA SOGNI DI LUSSO
Tra Milano e Lecco, immersa nei desideri che solo un lago come quello manzoniano può destare e avverare, tra i luccichii delle sue acque e il verde alpino delle montagne che la circondano, nasce Blanc Desir: un brand che... Leggi di più
Ginger cocktail lab
Chi frequenta il Ginger cocktail ne va pazzo. Qui gli aperitivi sono accompagnati da un buffet di qualità che accontenta anche vegetariani e vegani con insalate, cereali vari, ma i carnivori possono rifarsi divorando pol... Leggi di più
IDENTITÀ GOLOSE MILANO 2017 LA TREDICESIMA EDIZIONE. CON TEATRO7|LAB
Identità Golose Milano 2017 si appresta a partire con la tredicesima edizione.   Per il secondo anno Eccellenza Ellenica scenderà in campo con i suoi prodotti haut de gamme, i veri protagonisti di una tre giorni tutta ... Leggi di più
In Italia i gemelli Berezutskiy, ambasciatori della nuova cucina russa
Sergey e Ivan dal “Twins” di Mosca pronti alla conquistadel Belpaese con un mix di modernità e tradizione Non poteva iniziare che da Expo la tournée enogastronomica in Italia dei gemelli Sergey e Ivan Berezutskiy, Ambas... Leggi di più
TATAZUMAI, QUATTRO GIORNI PER SCOPRIRE L’ANIMA DEGLI OGGETTI DA MUJI
Tatazumai, quattro giorni per scoprire l’anima invisibile degli oggetti a Milano da Muji In occasione del Fuorisalone di Milano, dopo Parigi e New York, è sbarcata al flagship store MUJI la mostra “Tatazumai”. “Tatazum... Leggi di più
QUANDO LA GRAPPA ACCOMPAGNA UNA CENA AL BOEUCC
La grappa è il distillato nazionale, nato povero e diventato nel tempo sempre più esclusivo, acquisendo morbidezza ed eleganza. Un tempo veniva proposta timidamente a conclusione di una cena importante, oggi invece è ser... Leggi di più
LA VITE E’DONNA: IL MONDO DEL VINO È SEMPRE PIÙ FEMMINILE
Il mondo del vino è sempre più femminile ma ancora troppo poco presenti sono le donne all’interno del mondo della ristorazione e delle sommellerie.  Questo l’argomento centrale di un bel convegno organizzato ... Leggi di più
PEEL PIE BIRRA MÉTHODE CHAMPENOISE DEBUTTA AL MARTINI DOLCE&GABBANA
La trilogia di birre Peel Pie è stata presentata mercoledì 5 luglio al Martini Dolce&Gabbana di Milano. Si tratta di birre prodotte con uno stile che vuole soddisfare il gusto femminile e le procedure enologiche della sp... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new