17set 2017
CONTAMINAFRO, IDENTITÀ IN EVOLUZIONE 2017 - “I GESTI DELLA BELLEZZA”
Articolo di: CityLightsNews

A mare culturale urbano dal 20 al 24 settembre 2017 la IV edizione di di Contaminafro, il festival delle culture contemporanee africane. Si svolgerà dal 20 al 24 settembre 2017 a mare culturale urbano la IV edizione di Contaminafro, il festival delle culture contemporanee africane ideato e diretto da Lazare Ohandja con l’associazione Mo’O Me Ndama: appuntamenti di danza, musica e arti visive tutti a ingresso libero per far emergere un’immagine dell’Africa diversa dagli stereotipi correnti, un’identità tuttora in evoluzione, complessa e multiculturale. Il successo riscontrato nelle edizioni precedenti ha aperto nuove prospettive di partecipazione culturale e allargato la rete di supporto, acquisendo l’appoggio fondamentale di importanti luoghi di cultura di Milano, come il Teatro dell’Arte, il Teatro Pime, la Fabbrica del Vapore, il Mudec, lo Spazio Mil. Il progetto è stato realizzato con il sostegno di Fondazione Cariplo.
La straordinaria ricchezza della cultura dell’Africa contemporanea è fonte inesauribile di ispirazione per le diverse forme espressive: Contaminafro apre una finestra sull’intenso fermento creativo delle culture contemporanee africane che sta attraversando in questi anni l’Europa. In programma concerti di musicisti africani e non solo, jam session di percussionisti, performance di danza, master class, stage, laboratori per adulti e bambini, mostre e videoproiezioni, afro dj set, conferenze e cucina africana. Tra le novità di questa edizione, il coinvolgimento di artisti non africani che conducono un lavoro di ricerca influenzato da esperienze personali di contaminazione e migrazione.
Nel cortile di mare culturale urbano ogni sera alle ore 20.30 un concerto diverso, sempre a ingresso libero, incrociando le sonorità dell’Africa con quelle mediterranee. Saliranno sul palco: il pianista Alessandro Lucchetti (20/09), il gruppo Dissoi Logoi con Daniel Kollè (21/09), Ibrahim Drabo con l’ultimo album Mi Tamarà (In cammino, 22/09), Erik Aliana con Just my soul (23/09) e infine, unica donna del festival, Yvonne Mwale (24/09). Inoltre tutti i giorni saranno visitabili la mostra fotografica di Franco Milani e la video installazione di Jago. 
Spazio anche alla formazione con le master class organizzate presso lo Spazio Mo’O Me Ndama sabato 23 e domenica 24 settembre (Via Pinerolo, 40bis Milano): danza afro contemporanea con Merlin Nyakam la mattina e con Saly Danse il pomeriggio; a seguire stage di danza egiziana contemporanea con Alessandra Orlando Ghezzi.
Info: ; 

PROGRAMMA
Mercoledì 20 settembre
h. 20.00 Cerimonia d’apertura | jam session afro
h. 20.30 Alessandro Lucchetti | “Another Kind of Blue” | concerto di pianoforte
Giovedì 21 settembre
h. 18.00 Video cortometraggi tema migranti/accoglienza | proiezioni
h. 20.30 Dissoi Logoi e Daniel Kollè | concerto
Venerdì 22 settembre
h. 18.00 I gesti della bellezza | testimonianza dello stilista Anggy Haif
h. 20.30 Ibrahim Drabo | Mi Tamarà-On my Way | concerto
Sabato 23 settembre
h. 18.00 Balikwas - il reportage che si scoprì operassente | proiezione
h. 20.30 Erik Aliana | Just my soul | concerto
h. 23.00 Dj set | concerto
Domenica 24 settembre
h. 20.30 Yvonne Mwale | Msimbi Wakuda | concerto

Inoltre presso lo Spazio Mo’O Me Ndama sabato 23 e domenica 24 settembre
(Via Pinerolo, 40bis Milano)
h. 10.30 Danza afro Contemporanea Merlin Nyakam | master class
h. 15.00 Danza afro Contemporanea Saly Danse | master class
h. 17.00 Danza egiziana Contemporanea Alessandra Orlando Ghezzi | stage

APPROFONDIMENTI
Lazare Ohandja - Danzatore e coreografo nato in Camerun, fondatore dell’associazione Mo‘O Me Ndama, ideatore e direttore artistico di Contaminafro. Promuove un lavoro di fusione tra danze di tradizione afro e danza contemporanea, con una forte componente teatrale. È un teatro-danza forte, comunicativo, energico e dinamico. Uno stile particolare, in continua evoluzione, come si evolve l’identità di un coreografo in contatto con tradizioni e culture molto distanti tra loro. http://www.moomendama.it/lazare/
Dissòi Lògoi - Fondato da Franco Parravicini e Alberto Morelli, Dissòi Lògoi è un gruppo a formazione aperta. Il nome Dissòi Lògoi, che in greco antico significa discorsi contrastanti, spiega le molteplici influenze stilistiche che caratterizzano la musica di questo progetto. Definire i Dissòi Lògoi entro un genere musicale sarebbe restrittivo, tante sono le voci che compongono i loro discorsi. Sicuramente si tratta di un progetto radicato nella mediterraneità, che fa della trasversalità e multiculturalità la propria bandiera. www.dissoilogoi.it
Yvonne Mwale - Unica donna del festival, che non poteva mancare essendo “I gesti della bellezza” il tema di quest’anno. Nasce in Zambia e perde entrambi i genitori a soli 12, impara a sopravvivere per le strade di Lusaka dormendo di notte nei mercati. È stata la musica a cambiare in bene la sua vita, ed è proprio di questa esperienza che parla nei suoi brani: i testi contengono forti messaggi che incoraggiano, raccontano la realtà e, insieme ai ritmi delle sue canzoni, creano un’energia positiva molto forte. Yvonne Mwale porta in Italia i potenti ritmi africani unendoli a Jazz, Blues e Reggae con la sua forte presenza sul palco. Il suo ultimo album “Kalamatila” ha segnato il suo debutto come solista e ha aperto le porte di Yvonne Mwale alle stazioni radio di tutto il mondo. http://yvonnemwale.com/
Erik Aliana - Vive nei dintorni della città di Yaoundé, ambiente decisamente urbano, e la sua musica riflette con equilibrio sia il trambusto della città che l’essenzialità e la bellezza degli stili rurali del Camerun. Gran parte del suo stile vocale è preso in prestito dalla tradizione pigmea della foresta pluviale del Camerun, il cui aspetto distintivo è il caratteristico suono yodel. Il suo album “A soulful son of the soil” porta la bellezza della foresta pluviale e della tradizione rurale e le inserisce in un contesto tecnico e urbano. https://www.erikaliana.com/
Alessandro Lucchetti - Compositore, arrangiatore e pianista. Tra i fondatori della corrente denominata Neoromantica, è impegnato da anni nella ricerca sulla fusione dei generi e delle culture musicali (jazz, rock, musica orientale, afro-americana). Sue composizioni sono eseguite in varie importanti manifestazioni, festival e sedi concertistiche italiane e straniere. Nell’ultimo decennio ha prodotto numerose rielaborazioni delle musiche più diverse, tra cui le opere di Puccini, Verdi, Leoncavallo e Mascagni.

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
CARTA INCANTA - QUESTA PICCOLA FAVOLA: SCULTURE DI CARTA E DISEGNI
Carlotta Parisi si racconta Montalcino - 2-24 settembre 2017 - Fortezza Dopo il grande successo di Paper Cirkus, Carlotta Parisi, illustratrice e scultrice su carta, torna a raccontarsi con opere anche fortemente autobio... Leggi di più
Il Matto si fa mignon…
l formato 375 ml de Il Matto, vino IGT Toscana Rosso, corrispondente alla mezza bottiglia è insolito, in quanto si presenta con lo stesso diametro di una bottiglia da 750 ml, ma più basso; formato che dovrebbe meglio con... Leggi di più
DIEGO MANCINO GIOVEDÌ 20 LUGLIO ALLE ORE 21.30 A MARE CULTURALE URBANO
Diego Mancino giovedì 20 luglio alle ore 21.30 a mare culturale urbano  in concert per la rassegna “Quasi Acustico” Dopo il successo di Syria, Federico Poggipollini e della band di Lou Reed Transformer capi... Leggi di più
UN GIORNO A PALAZZO CON I ROLLI | UN FINE SETTIMANA A GENOVA
Il prossimo 14 e 15 ottobre a Genova torna la manifestazione “Rolli Days”, l’occasione giusta per ammirare gli splendidi palazzi Patrimonio dell'Umanità Unesco. Una 2 giorni da dedicare alla scoperta de... Leggi di più
BERGAMO VINI EN PRIMEUR | DEGUSTAZIONE IN CANTINA
E’ raro, almeno in Italia, poter degustare vini en primeur, ossia dell’ultima vendemmia per valutare, ipotizzare, cercare di capire come si riveleranno quando saranno commercializzati dopo mesi o anni. E&rsqu... Leggi di più
LAQUERCIA21 AL FUORISALONE 2017. LA NUOVA COLLEZIONE “6 CREDENZE”
Laquercia21 al Fuorisalone 2017 L’opening “Are you talking to me?” inaugura la nuova collezione “6 Credenze”   Da sabato 1 a domenica 9 aprile,lo spazio Brandstorming ospiterà anche l’esposizione permanente “6 Credenz... Leggi di più
La versione di Simone Rugiati degli english beef and lamb
Appuntamento al Foodloft, la Factory House di Simone Rugiati a Milano. Ad accogliere pochi giornalisti oltre a Rugiati, Jeff Martin, responsabile dell’AHDB Beef & Lamb l’Ente inglese che promuove nel mondo le carni bovin... Leggi di più
IL MERCATO DEL SUFFRAGIO COMPIE UN ANNO E OFFRE IL 15% DI SCONTO
Il Mercato del Suffragio, di cui abbiamo scritto qui,  parte del progetto di recupero del Comune dei mercati comunali; é lo spazio gestito da Davide Longoni (fornaio e panificatore milanese), insieme ad altri due grandi ... Leggi di più
Risotto con la zucca
1818 CACCIATORI RISTORANTE, I SAPORI DELL’ALTO MONFERRATO
Cartosio è un piccolo borgo dell’Alessandrino, a sud di Acqui Terme, nell’Alto Monferrato. Qui dal 1818 il ristorante albergo Cacciatori propone una cucina del territorio. Ancora oggi si possono ordinare i pi... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.