24nov 2016
DEGUSTARE A CASA PROPRIA BUONE BOTTIGLIE? CON HOUSE OF VINO SI PUÒ
Articolo di: Fabiano Guatteri

Un nuovo modo di degustare il vino, nel più totale comfort con House of Vino. Per chi sa apprezzare il vino, la degustazione guidata, ossia con la presenza di un sommelier o di un esperto che aiuta a individuarne profumi, aromi e sapori, è un momento piacevole e istruttivo. Riconoscere nel vino il profumo di ciliegia o l’aroma di cacao, rende ancora più piacevole l’assaggio e permette in futuro di riconoscere tutti i sentori individuati senza alcuna guida. Però non sempre gli orari delle nostre attività coincidono con quelli delle degustazioni organizzate da enoteche o da associazioni; inoltre in questi casi non siamo noi a scegliere i vini da degustare, ma chi organizza l’evento.

A questo punto si potrebbe definire qual sia la degustazione ideale? A casa nostra nell’orario che preferiamo (senza esagerare con le ore piccole ovviamente) e con le persone che scegliamo noi… e magari con dei piattini da abbinare così da rendere più completo l’incontro con il vino. Possibile? Da oggi sì. E’ stato, infatti, presentato alla stampa, nella location Presso di via Marco Polo 9, a Milano, ed è già operativo, House of Vino, un progetto che prevede degustazioni a domicilio con abbinamento a cibi, con vini che scegliamo noi, o che lasciamo scegliere per noi. Due giovani, Luca Genova pubblicitario e Niccolò Ursini, ingegnere e sommelier, entrambi appassionati di buoni vini, cibi e convivialità, hanno trasformato questo desiderio che sono molti a sognare, in realtà.

House of vino organizza degustazioni private presso abitazioni private (o location) per trascorrere una serata in cui degustare più etichette senza accompagnamento oppure abbinate a cibi che consistono in eccellenze di prodotti tipici, o in piatti di un più che buon profilo gastronomico. Chi ci racconterà il vino, sa benissimo di non dover tenere una conferenza per addetti ai lavori; sarà piuttosto chiacchierare illustrando le caratteristiche dei vini attraverso un approccio eclettico e un linguaggio contemporaneo. Nel corso della serata dedicata alla stampa sono state degustate quattro etichette (foto 5) e altrettanti accompagnamenti, ossia è stato fornito l’esempio di come verrebbe condotta una serata a casa nostra.  Sono stati stappati l’Asolo Prosecco Colfondo di Bele Casel,  in abbinamento a sopressa veneta in dischi di polenta croccante (foto 1); il Bianco Zibibbo vinificato secco Serragghia con cheesecake salati alla polvere di capperi (foto 2); il Cannonau di Sardegna Barrosu di Giovanni Montisci, con pulpo a la gallega e patate (foto 3). Per la preparazione del polpo è stato utilizzata la paprica affumicata di #tuttelespeziedelmondo e infine con Loazzolo Forteto della Luja di  Forteto della Luja  un formaggio erborinato (foto 4). I conoscitori possono valutare il livello di questi vini e il valore degli abbinamenti.

Per info cliccare qui. http://houseofvino.com/

1

2

3

4

5

Articoli Simili
I più letti del mese
GHE SEM RADDOPPIA. IN VIA BORSIERI ALL’ISOLA
Abbiamo già detto di Ghe Sem di Vincenzo Monti qui. Ghe Sem da qualche mese ha aperto un secondo ristorante in via Borsieri. La formula è la stessa: dim sum rappresentati da ravioli di diverse fogge confezionati in stile... Leggi di più
ARTE E DEPURAZIONE NELL’ANTICA VALLE DEI MONACI
Mostra Fotografica di Vito Natalino Giacummo e Studio Pace10. MAF Museo Acqua Franca, all’interno del Depuratore di Milano Nosedo   Giovedì 27 aprile alle ore 12, presso gli spazi dell’Urban Center (Galleria Vittorio ... Leggi di più
RISTRETTO DECAFFEINATO IL NUOVO GRAND CRU NESPRESSO
Nel Flagship Store Nespresso di Milano è stato presentato  il nuove deca della Nespresso, Ristretto Decaffeinato. Per l’occasione è stata proposta una  degustazione alla cieca di Nespresso Roma, un caffè intenso  e di Ne... Leggi di più
INAUGURATO IL FUORISALONE CON IL PARTY BELVERERE GARDEN IN VIA MANZONI
Un party esclusivo, l’opening cocktail di Belvedere Garden in via Manzoni interpretato dal tocco creativo del floral designer Thierry Boutemy, che ha trasformato il Giardino di Palazzo Borromeo D’Adda nel Place to Be del... Leggi di più
BLUE GINGER: ESTRO E BRIO NELLA CUCINA ASIATICA
Destinazione meno nota forse tra i locali di cucina asiatica, Blue Ginger (foto 3-4)  si distingue però per una lista di piatti cinesi, giapponesi, thailandesi e vietnamiti creativi rivisti in chiave contemporanea, atten... Leggi di più
IL SOMMELIER DEL FUTURO? È DONNA, SORPRENDE CON ABBINAMENTI VINO-CIBO E PARLA AL CUORE
Abbiamo sempre sostenuto che la figura femminile all’interno del mondo del vino fosse capace di apportare novità e competenze. La conferma, anche per ciò che riguarda il mondo della sommellerie, è venuta dalla rece... Leggi di più
BOLLICINE DELLE ALPI: IL METODO CLASSICO SECONDO L’ALTO ADIGE
Abbiamo partecipato alla degustazione tenutasi al Westing Palace di Milano, delle Bollicine delle Alpi: il Metodo Classico secondo l’Alto Adige, realtà che produce 250 mila bottiglie all’anno. Le uve utilizzate sono cha... Leggi di più
ORTICOLA: L’INCONTRO CON FIORI E PIANTE PIU’ ATTESO DI PRIMAVERA
Si aprono i cancelli dei giardini Montanelli per ospitare l’incontro con fiori e piante più atteso di primavera: ORTICOLA Questo evento è diventato un appuntamento irrinunciabile per tutti coloro che amano fiori e... Leggi di più
TUTTOFOOD 2017: 10 + 1 TRA NOVITÀ E CHICCHE DA PROVARE
TUTTOFOOD (foto 1), la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage organizzata da Fiera Milano, è giunta alla quinta edizione. Vi proponiamo qui una piccola selezione di prodotti nuovi, ma anche da riscoprir... Leggi di più
GUSTOROTONDO, LA BOUTIQUE DELLE PRELIBATEZZE
Percorrendo di fretta via Boccaccio potrebbe passare inosservato, visto  che il negozio ha una sola vetrina, e sarebbe un peccato non vederlo. Gustororondo  è una piccola boutique alimentare con referenze artigianali di ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new