30gen 2017
CARNEVALE, SI AVVICINA L’APPUNTAMENTO TANTO ATTESO E AMATO

Carnevale, è tempo di maschere. Si avvicina l’appuntamento tanto atteso e amato da grandi e piccoli.

 

La prossima festa in calendario è Carnevale che raggiungerà il clou dei festeggiamenti martedì grasso 28 febbraio, fatta eccezione per il Carnevale ambrosiano che si protrarrà fino a sabato 4 marzo.

Festa profana per eccellenza, il Carnevale è l’erede dei culti dionisiaci dell’antica Grecia e dei Saturnali del mondo romano che ha in sé una vena di trasgressione, rimasta in parte fino ai giorni nostri. Certo, qualcosa è cambiato rispetto al passato: la festa non è più un ribaltamento di gerarchie e ruoli, ma alcune tracce dei tempi antichi restano, per esempio il senso del divertimento, dello sberleffo, della presa in giro, del travestimento.

Scegliamo quindi alcuni carnevali di antiche tradizioni a portata di viaggio, così da poterlo organizzare per tempo.

Si parte dalla Lombardia e si va a Bagnolino (Bs): lunedì e martedì grassi, i “balarì” -i ballerini e suonatori- girano per le vie del borgo nei loro ricchissimi costumi tradizionali, su cui spiccano i cappelli rossi guarniti con fiocchi colorati. Tra loro, i “maschèr” che, irriconoscibili nel travestimento da vecchi, si divertono a fare scherzi.

www.bagolinoinfo.it.

In Piemonte, a Borgosesia (Vc), la festa è eccezionalmente prolungata a mercoledì 29 per il gran finale pirotecnico. Nei giorni precedenti, cortei e degustazioni nel centro storico, sfilata di carri allegorici e assaggi del piatto tradizionale a base di busecca, variante della trippa.

www.carnevaleborgosesia.it.

Si prosegue in Emilia, a Cento (Fe) che si fregia del titolo di “Carnevale d’Europa”. Qui, per ben cinque fine settimana (12-19-26 febbraio e 5-12 marzo) sfilano per la cittadina mastodontici carri allegorici, da cui piovono caramelle, dolciumi, peluche, bambole e gadget di ogni forma e colore. L’evento si conclude con il Tasi, la maschera tipica, che viene data alle fiamme a simboleggiare la fine del Carnevale.

www.carnevalecento.com.

E sempre in Emilia, a Ferrara, il Carnevale è un inno al Rinascimento: dal 23 al 26 febbraio, la città rende omaggio a Eleonora d’Aragona tornando ai fasti e alle atmosfere del ‘400 e ‘500. Tema di quest’anno è “luna, sole e pianeti”. Il corteo storico, in onore della duchessa di Ferrara, partirà alle 16.00 di sabato 25 febbraio da Palazzo Schifanoia e, attraverso il cuore storico della città, raggiungerà piazza Municipale, dove andrà in scena un grande spettacolo di teatro di strada. Ma molti altri saranno gli eventi rinascimentali nell’ultimo lungo weekend di febbraio, tra cene di corte, commedie teatrali, spettacoli a tema, balli in maschera e concerti, visite guidate nei musei e attività per i più piccoli.

Per scoprire tutti gli eventi www.carnevalerinascimentale.eu

Si arriva in Toscana e ci si ferma a Viareggio (Lu) solo per accennare a un Carnevale che non ha bisogno di grandi presentazioni. Vale la pena ricordare che si svolge dal 1873, quando un gruppo di giovani della borghesia locale, con l’intento di protestare contro l’inasprimento della pressione fiscale, organizzò una sfilata di carri costruiti dalle maestranze del porto. Da allora i carri sono diventati opere d’arte, frutto di mesi di lavoro dei mastri carristi. I grandi cortei mascherati nel 2017 avverranno il 5, 12, 18, 26 e 28 febbraio.

www.viarreggioilcarnevale.com. 

Restando in Toscana si va a Castiglion Fibocchi (Ar) dove ritorna il Carnevale dei “Figli di Bocco”, che ricorda molto il carnevale veneziano e le sue eleganti maschere barocche. Il Comune ha origine nel XII secolo, quando la famiglia dei Pazzi entrò nel governo del feudo. Tra loro spiccava Ottaviano Pazzi, soprannominato Bocco per una deformazione del viso. A lui il centro deve il nome. E Figli di Bocco si sono ribattezzati coloro che da circa 20 anni tengono vive alcune tradizioni locali, prima fra tutte quella delle feste a corte in maschera, cui aveva accesso anche il popolo: un carnevale ante litteram cui partecipano oggi duecento figuranti in costume e con il volto coperto dalle tipiche maschere veneziane.

Gli eventi 2017 sono in programma domenica 12 e domenica 19 febbraio.

www.carnevaledeifiglidibocco.it.

 

 

 

 

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
PANETTONE FRESCO VS FRESCHISSIMO. BLIND-TEST ALLA PASTICCERA PANZERA
Questa è un omaggio dedicato a tutti i golosi del dolce natalizio per eccellenza di Milano: il Pan de Toni, meglio noto come Panettone, e in particolare a quegli appassionati sopraffini che possono scegliere tra quello a... Leggi di più
I SINGLE FESTEGGIANO SAN FAUSTINO, INCONTRANDOSI A CENA IN 14 CITTÀ
San Faustino santo dei single… festeggiato dai single a cena in 14 città. Il 15 febbraio, che segue il giorno degli innamorati, è San Faustino il quale oltre a essere patrono di Brescia è anche il santo dei single … occ... Leggi di più
YAMAGATA RAMEN & SAKE DAY PRESSO IL RISTORANTE ZAZA RAMEN
La prefettura di Yamagata, considerata il giardino del Giappone, ha organizzato un Ramen e Sake Day al ristorante Zaza Ramen di via Solferino 48 a Milano. La prefettura, posta a nord-ovest di Tokyo, nella regione del Toh... Leggi di più
PICCOLO 70 ANNI DI TEATRO, UN VIAGGIO PERCORSO DA SKY ARTE HD
Il 14 maggio 1947 inaugurava il Piccolo Teatro di Milano, destinato a diventare in breve tempo un punto di riferimento per il teatro italiano ed europeo. A settant'anni dall'inizio di quella formidabile avventura umana ... Leggi di più
BALLIAMO CON BRERA. NELLA PINACOTECA IL PRIMO BALLO DI BRERA
Balliamo con Brera. Il 21 giugno 2017 dalle ore 19,30 a mezzanotte si terrà  nel cortile della Pinacoteca di Brera il primo Ballo di Brera, un evento eccezionale e originale che dovrebbe svolgersi ogni anno  nel solst... Leggi di più
PRESENTAZIONE DEL LIBRO CIÙ CIÙ E DEGUSTAZIONE
I vini Ciù Ciù, sono una delle espressioni più felici dell’enologia marchigiana, in particolare del Piceno. Il fondatore dell’azienda, Natalino Bartolomei, ha pubblicato un libro autobiografico “CiùCiù Una storia di vino... Leggi di più
DOMENICO DI TONDO, APPRODA A LADYBÙ, UN BISTROT FIRMATO AIMO E NADIA
LadyBù è è un bistrot, ma anche un’azienda che, grazie all’acquisizone di un piccolo allevamento di bufale con caseificio, produce latticini di prima qualità. Sono questi, insieme a prodotti d’eccellenza (dalle farine al... Leggi di più
IL PRANZO DI NATALE LO PORTA A CASA PECK
Per i milanesi Natale è anche Peck e il negozio è affollatissimo i giorni che precedono le festività perché c’è una fiducia totale rispetto alla qualità dei prodotti, fiducia conquistata in oltre 130 anni di storia e che... Leggi di più
IL PANINO SOLIDALE DAL 1° LUGLIO IN VENDITA IN TUTTI I PANINI DURINI
IL “PANINO SOLIDALE” È BUONO, FA DEL BENE E  DAL 1° LUGLIO SARÀ IN VENDITA IN TUTTI I PANINI DURINI. Sfida tra blogger ieri da Panini Durini Moscova: Laurel Evans, Roberta Castrichella e Ilaria Vita (foto 1)... Leggi di più
BALLETTO DI DUE CROSTACEI
E’ sulle note del Balletto del Lago dei cigni di Tchaikosky che nasce il mio: “Balletto dei due Crostacei" E’ la scena finale e nel Lago ci sono i Due Ballerini Rosati avvolti nel vestito fasciante di croccante guancia... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

BANNER COSMOFOOD 400x400-IT.JPG

 

 

berlucchi-new