28lug 2017
CAFFÈ DEL CARAVAGGIO, PER NON BERE UN CAFFÈ QUALUNQUISTA
Articolo di: Clara Mennella

Da qualche mese mi sono messa in testa di approfondire l’argomento caffè, per alcuni motivi. Uno è personale, e cioè non riuscivo più a godere di un caffè soddisfacente, al punto che la maggior parte delle volte che mi reco in un ristorante rinuncio a berlo a fine pasto, rare volte lo consumo al banco per evitare che mi arrivi al tavolo freddo, altre invece lo prendo per necessità (magari devo restare sveglia ancora un po’) ma cerco di ripulire la bocca subito dopo averlo bevuto, con un bicchierino d’acqua, una caramellina o (orrore) lavandomi i denti. Altro motivo è quello professionale, da anni cerco di capire i gusti delle persone, le cure dei ristoratori e le loro scelte, ad esempio riguardo l’olio, il vino, il pane, le acque minerali o la selezione di distillati da degustare a fine pasto. Ultimo motivo è stato il venire a contatto con un’azienda della bergamasca, la Tenacta e del suo progetto “Caffè del Caravaggio” che avevo conosciuto qualche anno fa, e che ricordavo per il lavoro capillare e lo studio meticoloso (quasi folle) che avevano intrapreso per costruire una macchina per il caffè che potesse offrire la soluzione a tutte le problematiche tecniche sulla preparazione del caffè ottimale, che sappiamo subisce l’influenza di numerosi fattori, meteorologici, di pressione, di pulizia, di temperatura e altri ancora.

A distanza di qualche anno e tanto lavoro, questo gioiellino è oggi pronto e facilmente utilizzabile, così semplice da aver eliminato la necessità di gran parte del lavoro umano, delle capacità di chi preparerà il caffè e del suo umore….. certo, perché a volte il caffè non è buono anche a causa della stanchezza o della svogliatezza, oppure della distrazione dell’operatore, che spesso è giustificata dal numero enorme di caffè preparati, cosa che impedisce anche di essere allegri e di servire il caffè con una battuta o un bel sorriso, perché abbiamo purtroppo dimenticato che il caffè non è un nutrimento indispensabile alla sopravvivenza, ma è un piacere che però aiuta a vivere meglio.

Caffè del Caravaggio, grazie alla collaborazione con esperti del settore e prestigiosi Istituti, come l'Università di Udine, ha messo a punto una macchina per l’estrazione che presenta i seguenti vantaggi, tutti certificati: 

Contiene al suo interno un minicomputer che permette di tenere tutto sotto controllo, questo garantisce il funzionamento e facilità la manutenzione.

La sua tecnologia intelligente garantisce un risultato in tazza inimitabile. 

L'uso della macchina è cosi intuitivo che non è più necessario il barista, basta premere un pulsante. 

Assicura temperatura e pressione costanti.

In un solo minuto dall’accensione è pronta per offrire il miglior risultato, questo significa che può essere accesa nel momento dell’uso, garantendo il minimo consumo energetico.

E’ strutturata in moduli singoli duplicabili e affiancabili così da potersi organizzare a seconda dei propri flussi di lavoro.

Non richiede l’allacciamento idrico.

E tutto questo è solo il supporto tecnologico a quello che è il valore del progetto, ovvero la qualità del caffè certificata. Quando ordinate un caffè al ristorante, quanti vi specificano origine, tipologia e caratteristiche della materia prima? Direi nessuno e a volte non si hanno nemmeno risposte precise se poniamo la domanda…. E qui mi rivolgo ai ristoratori; perché raccontare nei dettagli il contenuto di un piatto e non fare altrettanto con il caffè? Perché proporre un menù per il cibo, una carta per i vini, una carta per i dolci, una carta per i distillati e non una carta per i caffè?

Proprio questa è la proposta di Caffè del Caravaggio ai ristoratori e ai clienti, chiudere un ottimo pasto con il gusto di ordinare un caffè consapevole, scegliendo da una bella carta, illustrata e dettagliata con la quale il ristoratore può coccolare il cliente e lasciare un ottimo ricordo, il giusto completamento al pasto, con la quale il cliente può sentirsi gratificato, completare l’esperienza e uscire dal locale soddisfatto.

Perchè accontentarsi di un caffè anonimo? Da oggi è possibile scegliere! Offrite e chiedete la Carta del Caffè di Caffè del Caravaggio. (www.caffedelcaravaggio.it)

 

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
SALON DU CHOCOLAT, L’UNICO EVENTO CHE ESALTA LE ECCELLENZE DEL CIOCCOLATO
Il cioccolato mette quasi tutti d’accordo su quanto sia il prodotto più goloso per eccellenza. Non a caso è stato definito “cibo degli dei” cui è difficile resistere: capace di consolare gli animi, sedurre i corpi, regal... Leggi di più
Balocco: le nuove Uova di Pasqua
Le uova di Pasqua Balocco, prodotte con cioccolato al latte, si ispirano ai protagonisti dei cartoni animati. Le Novità 2015 Uovo "Shaun, vita da pecora" è un uovo da 150 ispirato cartone, al cinema da febbraio e in on... Leggi di più
al d. gelateria all'azoto
La prima gelateria in Italia all’ azoto Mercoledì 1 aprile  alla gelateria “ al d.” di Bergamo, Marios Gerakis, suo ideatore e patron , ha tenuto uno showcooking riservato alla stampa; per l’occa... Leggi di più
Stuffer lancia sul mercato i nuovi yogurt mix
Il mercato degli yogurt bicompartimentali ha registrato nell’ultimo anno un aumento dei volumi pari al 4%. Il consumatore italiano infatti, restando pur sempre attento alla qualità del prodotto che sceglie di portare in ... Leggi di più
Rizzoli Emanuelli debutta a TuttoFood 2015
La nuova linea di Rizzoline del Mar Adriatico Dal 3 al 6 maggio 2015, tradizione e innovazione dei prodotti Rizzoli Emanuelli saranno in vetrina al Salone dell’Agroalimentare di Milano, punto di riferimento per le... Leggi di più
HOKUSAI: LUOGHI E VOLTI DEL GIAPPONE | UNA GRANDE MOSTRA A MILANO
In occasione del 150° anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia, a Palazzo Reale è stata realizzata la grande mostra, ora in corso, dedicata a Hokusai, Hiroshige e Utamaro, che propone un viaggio nel mondo artis... Leggi di più
PERSICO PROFESSORE DI DOLCI DOMANI
È un ricordo questo piatto che si anima in un pensiero e prende forma sulle note di "Impressioni di Settembre": nasce così il mio Persico Professore di Dolci Domani In un bosco, la figura di un Distinto Professore, alto... Leggi di più
BETTO DOLCERIA FRIGGITORIA | GASTRONOMIA SICILIANA A MILANO
Corso di Porta Ticinese, marciapiedi stretti, tram che sferragliano, case di ringhiera ristrutturate, tante attività affacciate sulla strada, sentirsi a Milano… al numero 58, poco distante dalle Colonne di San Lorenzo in... Leggi di più
BELVEDERE URBAN GARDEN: DINING EXPERIENCE DURANTE MILANO DESIGN WEEK
Ultime ore per poter godere degli imperdibili cocktail al Belvedere Urban Garden. Ambiente delizioso, dove gustare cocktail d’autore che vedono  protagonista la celebrata vodka. Tra le  tante proposte, il Belvedere Spti... Leggi di più
TRE REGIONI, TRE AZIENDE, UNA SOLA FILOSOFIA
Conte Aldobrando in Toscana, Conti degli Azzoni nelle Marche e Conti Riccati in Veneto, tre aziende che producono varietà di vini molto diverse, ma sono unite grazie all’appartenenza a una unica famiglia. Alcune re... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new