06set 2017
BRANCO A CHI? NON CHIAMIAMO “BRANCO” GLI STUPRATORI.
Articolo di: Fabiano Guatteri

Non chiamiamo “branco” gli stupratori. Le lingue sono in costante evoluzione. Quella italiana è un esempio calzante. Basti pensare quanti neologismi sono entrati recentemente nei lemmari dei più reputati vocabolari. Vi sono inoltre termini già esistenti che hanno assunto nuovi significati come per esempio “branco”. Spesso a condizionare il linguaggio è la stampa. Quando ai giornalisti piace un termine, questo è ripetuto pedissequamente, se poi diventa di moda, è utilizzato spesso a sproposito. Ci sono termini di per sé privi di connotazioni negative che sono stati impiegati in modo da assumere un valore opposto a quello originario, come per esempio “branco”. Un branco è un insieme di animali della stessa specie, ossia pecore, capre, elefanti, lupi... uniti allo scopo di meglio difendersi e se il branco attacca è per necessità, non per voglia di far male, sadismo, cattiveria. Un branco di elefanti non violenta, non umilia. Un branco di lupi se caccia lo fa per nutrirsi, quasi come noi umani onnivori, che ci nutriamo anche di animali senza però doverli cacciare. Ovviamente la profonda ignoranza di alcuni giornalisti ha portato a definire “branco” bande di stupratori, associazioni a delinquere, espressioni di feccia umana, quando di branco non hanno nulla se non il fatto di comprendere più soggetti. Ora definire in questo modo i vari gruppi di violentatori, autoctoni o alloctoni che siano, significa considerarli “animali” come se gli animali meritassero tale associazione. Il rapporto tra maschi e femmine nel regno animale all’interno della stessa specie, è più nobile di quello tra uomini e donne in quanto i maschi non violentano, non aggrediscono, non feriscono, non ammazzano le femmine come fanno alcuni di noi (e non sono pochi). Pertanto voler paragonare il peggio degli uomini agli animali, è profondamente sbagliato, è diseducativo oltre a rappresentare un torto per gli animali stessi. Chiamiamo tali associazioni a delinquere feccia umana, bande di stupratori, chiamiamoli come vogliamo, ma lasciamo stare i branchi.

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
Un Picnic al parco Sempione con Tucano
Torna l’estate e Tucano non si lascia sfuggire un’ idea vincente, quella di Tucano Picnic.  Finalmente a Milano ci sarà un luogo – il negozio di Piazza Cadorna - dove fermarsi per prendere un sandwich o un’insalata al v... Leggi di più
I VINI MOSER TRA AROMI E BOLLICINE
L’Azienda Moser dimora nel Trentino e dispone di 16 ettari vitati dislocati in tre diverse aree tra la Val di Cembra e le colline di Trento. Produce cinque vini bianchi, due rossi, vinificati nella cantina di Maso ... Leggi di più
Master lancia sul mercato la linea “Mamma Emma” veri gnocchi di patate
Vere patate cotte al vapore con la buccia, farina tipo 0, uova fresche e sale. Sono questi gli ingredienti che rendono unici gli gnocchi “Mamma Emma”, la nuova linea che l’azienda Master lancia sul mercato in questo peri... Leggi di più
COSMOFOOD: QUANDO IL CIBO DIVENTA ESPERIENZA
Dal 14 al 17 novembre in Fiera a Vicenza il grande salone dell'enogastronomia Cosmofood con laboratori, workshop e seminari. Attese 40.000 presenze A Vicenza dal 14 al 17 novembre 2015 c'è Cosmofood. Il pubblico diventa... Leggi di più
ABBINAMENTI INEDITI CON GRAND CRU NESPRESSO E DOLCI DELLA TRADIZIONE
Grand Cru Nespresso e i dolci della tradizione: abbinamenti inediti per sorprendere e rendere indimenticabile il momento del caffè durante le feste natalizie.   Le feste natalizie sono strettamente legate alla cucina, ... Leggi di più
IL PARCO DELLE LETTERE AL FUORI SALONE ALLA BIBLIOTECA SORMANI
Dal 4 all’8 aprile 2017, la Biblioteca Sormani, in Corso di Porta Vittoria, 6 Milano, ospiterà un evento del Fuori Salone 2017 dedicato al progetto “Parco delle Lettere Milano”, promosso dal Comune di Milano, Assessorati... Leggi di più
GIANFRANCO FERRÈ: RITORNO ALLE ORIGINI, UN INCONTRO CON LA CREATIVITÀ
Un ritorno alle origini, un incontro con la creatività. In mostra a Cremona “Gianfranco Ferrè. Moda, un racconto nei disegni”   Dopo Milano, che nel 2015 aveva voluto rendere omaggio al grande stilista-architetto Gianf... Leggi di più
LOCALI STORICI: LA RAMPINA DI SAN GIULIANO
Se questi muri potessero parlare… ma non solo i muri, i mobili, le stoviglie, il verde del cortile e tutto quello che vi circonda quando entrate in questo luogo, a cominciare dal maestoso glicine piantato da secol... Leggi di più
A MILANO NASCE IL DOPOLAVORO ARCHITETTONICO | GLI APPUNTAMENTI
Prendendo spunto dal concetto del "Dopolavoro Ferroviario" nasce il Dopolavoro Architettonico, una serie di appuntamenti di svago dedicati ai protagonisti dell'architettura milanese che avranno luogo in posti caratterist... Leggi di più
MOSCATO GIALLO DI MAELI, TRA I MEMORABILI 2016 SCELTI DA BLOOMBERG 
Il Moscato Giallo di Maeli, unico Italiano, è tra i "10 vini memorabili del 2016" scelti da Bloomberg.   Il Moscato Giallo Maeli Metodo Classico Dilà 2014 Millesimato è in vetta alle preferenze di Elin McCoy, una delle... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new