Si è tenuto mercoledì 8 giugno all’Hotel Four Seasons di Milano il “Petit dîner dans le jardin” che ha avuto per protagonista una selezione di vini Ciù Ciù in abbinamento ai piatti ispirati alle erbe selvatiche interpretati dal resident chef Vito Mollica.

 

 A introdurre la serata Fiammetta Fadda che, insieme con Walter Bartolomei, titolare dell’Azienda Vitivinicola Ciù Ciù, il giornalista Enzo Vizzari e la food blogger Chiara Maci, ha fornito una chiave di lettura dell’evento. Fiammetta Fadda è entrata nel merito della ricchezza delle erbe che affollano un prato e di come la vegetazione spontanea sia una forma di ricchezza che denota un ambiente genuino e sano. E sono proprio le erbe spontanee che crescono tra i filari dei vigneti Ciù Ciù a essere le protagoniste della serata. Walter Bartolomei ha presentato l’azienda. Va detto dell’equilibrio ecologico che si è creato in vigna grazie alla scelta bio. L’apporto delle erbe spontanee è fondamentale per la concimazione delle piante in quanto viene praticato il sovescio, che consiste nel rivoltare le zolle in modo che l’erba fertilizzi il terreno arricchendolo d’azoto, senza dover ricorrere a prodotti chimici. I vigneti dell’azienda in cui abbondando le erbe sono un ottimo esempio di biodiversità sempre più ricca che ha permesso di rigenerare un ambiente in cui sono presenti anche gli insetti, e tale equilibrio non può che giovare all’uva che beneficiata da un ambiente equilibrato, mantiene integre tutte le caratteristiche naturali. L’Azienda, all’interno dell’ampia gamma dei vini prodotti, conta otto etichette bio-vegane con una filosofia produttiva  che si sta avviciando alla biodinamica. Enzo Vizzari ha posto l’accento sui vini biologici e biodinamici spiegando che talvolta esistono pregiudizi in merito. Pregiudizi, in parte giustificati dalla presenza sul mercato di vini bio di discutibile qualità. Ciù Ciù è invece la dimostrazione che questo comparto può raggiungere l’eccellenza. Chiara Maci ha parlato dell’ web, luogo di discussiine e confronto non solo di blogger. Gli under 35, ha spiegato Maci, sono molto attenti al green, anche quello che si può creare sul balcone di casa in città, così come al green in campo alimentare, quindi anche vinicolo. Pertanto preferiscono i vini bio, non tanto per una questione di gusto, ma per una scelta ecologica, quasi a premiare i produttori che si muovono in tal senso. Fiammetta Fadda ha quindi chiesto a Vito Mollica quale fosse la sua esperienza in merito alle erbe utilizzate nel dîner, ossia crespigna, borragine, portulaca, ortica, tarassaco, pimpinella, cicoria selvatica, farinello. Mollica ha parlato delle sue origini contadine che gli hanno permesso di conoscere le erbe spontanee perché costituivano un alimento ricorrente. 

 

Per quanto riguarda i vini e la cena, ad aprire la serata Altamarea, Spumante Brut prodotto con uve passerina, di grande piacevolezza, cremoso, fresco con note floreali e fruttate. Gli altri vini in degustazione erano Evoè IGP Passerina, vino bianco molto armonico con sentori floreali che si avvicinano alle note della gardenia; ricordi di pesca gialla, gusto secco, ampio e persistente. Merlettaie Offida DOCG Pecorino è un vino bianco affinato in botti di rovere, dotato di notevole struttura, con carattere forte e deciso, sentori floreali e di erbe di campo, nota vanigliata e corpo vigoroso; sapido con toni minerali.  Gotico Rosso Piceno Superiore DOP, da uve montepulciano 70% e sangiovese 30%, affina un anno in botti di rovere. E’ un vino piacevolmente morbido con sentori speziati, in particolare di vaniglia, ma anche di pepe; possente, ma scorrevole, ha corpo rotondo con tannini ben intessuti. Esperanto Offica DOC Rosso da Uve montepulciano 70% e cabernet 30% affina per un anno in botti di rovere ed è un tripudio di sensazioni olfattive di frutta matura e di ricordi floreali; possiede corpo caldo, avvolgente, vellutato dotato di notevole persistenza. 

I vini hanno accompagnato dai pansoti di borragine in salsa alle noci, al flan di cicoria con fonduta di parmigiano, dal risotto all’ortica e gamberi, alle crocchette di patate, rafano e spinacino selvatico e via elencando. Per dessert granita di trifoglio, sorbetto di rabarbaro e altri ancora accompagnati da un vino dolce, Feudo Luparello Moscato Passito di Noto DOP.

I più letti del mese
Black tie face to face di Riedel
A San Valentino, mentre gli innamorati si guardano... il vino decanta Riedel Crystal, leader mondiale nella produzione di bicchieri e decanter in cristallo e primo nella storia ad aver introdotto il concetto di funziona... Leggi di più
UN MENU A QUATTRO MANI DA TIRAMUSÙ DELISHOES CON NICOLA DELFINO
Tiramisù Delishoes è un Fashion Restaurant Dessert Bar, ossia un’offerta ristorativa e bar cui si unisce la componente fashion di scarpe da donna e accessori: una location concept di food & fashion made in Italy. In occa... Leggi di più
MOTOBAR, COLAZIONI E APERITIVI DI QUALITÀ NEL MOTOQUARTIERE A MILANO
E’ da poco nato un nuovo punto di riferimento nella mappa sempre più ricca e vivace di Milano, la capitale italiana del food e della moda. È quello che è destinato a diventare in poco tempo il locale più cool del M... Leggi di più
A CENA CON LA DUCHESSA: IL GUSTO FA EPOCA 
Nel Salento, banchetto rinascimentale con le eccellenze enogastronomiche pugliesi e un menu storico, firmato dalla Chef Sara Latagliata. Martedì 8 agosto, nel Castello di Castrignano dei Greci (Lecce), si terrà “A... Leggi di più
Copertino Rosso Eloquenzia 2010
Il Copertino Rosso  Eloquenzia 2010 della Severino Garofano, prodotto unicamente con uve negroamaro, vinificato senza passaggi in legno, è un vino intenso, ampio, ma senza brezze speziate più o meno intense con buona cor... Leggi di più
IL COMUNE DI MILANO LANCIA IL PORTALE DELL'ASSISTENZA DOMICILIARE
Welfare. Dalla tata alle riparazioni in casa, il Comune lancia wemi.milano.it  il portale dell'assistenza domiciliare Serve aiuto per trovare una tata o una badante? Per fare delle piccole riparazioni in casa o effettua... Leggi di più
DA COTÒLICIOUS, IL POLLO IMPANATO COME MAI ASSAGGIATO PRIMA
Scottadito, alette, panini e insalate con crostini di pollo italiano al 100%, proposto in tagli e panature speciali da gustare nei CotòCorner all'angolo tra Via Bocconi e Viale Bach, in Piazza Luigi di Savoia e, in prima... Leggi di più
TORTELLINI CON OLIO EVO TOSCANO IN CIALDA DI PARMIGIANO
Zuppa di shitaki
RITRATTI DI DONNE DEL VINO. CAMILLA GUIGGI: IO PARTO DAL VINO.
La famiglia di origini equamente divise tra Toscana ed Emilia, un padre appassionato di vino che la porta in cantina ad imbottigliare quando aveva tre anni, nonne che cucinano: la stoffa di base è quella di una predestin... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new