Si è tenuto ieri giovedì 28 aprile, presso Palazzo Serbelloni, a Milano, un incontro con dibattito promosso dalle Cantine Ferrari e da The World’s 50 Best Restaurants, sull’arte dell’ospitalità  moderato da Eleonora Cozzella, coordinatrice per l’Italia di The World’s 50 Best Restaurants

Matteo Lunelli, Presidente & CEO Cantine Ferrari Trento ed Hélène Pietrini, Direttrice The World’s 50 Best Restaurants hanno aperto i lavori; in merito Lunelli ha ricordato che l’eccellenza non deve rappresentare un fatto episodico, ma la costanza, per una cantina così pure per un ristorante e se vogliamo, per qualsiasi attività. Si sono poi succeduti gli interventi di Severino Salvemini, Professore Ordinario presso l’Università Bocconi; Andreas Caminada, Chef di Schloss Schauenstein di Fürstenau (Svizzera); Daniel Willis, Direttore di The Clove Club di Londra. E’ emerso che è cambiato l’approccio che i consumatori hanno nei confronti del bene che acquistano. Un tempo, infatti, era messa al primo posto la fruizione del bene: si compra un cappotto per non avere freddo d’inverno, si va al ristornate per mangiare bene. Ora oltre all’utilizzo si cerca un valore aggiunto, simbolico, la sensazione di vivere una nuova esperienza, o di acquisire una conoscenza. Al ristorante, nel passato la cucina svolgeva un ruolo preponderante, mentre ora la sala ha saputo aumentare il proprio peso, assumere importanza perché è in sala che si promuove l’ospitalità, si accoglie il cliente per condurlo a vivere l’esperienza che sta cercando, ossia qualcosa in più della sola fruizione. Il personale deve essere preparato a questo compito, deve trovare le motivazioni per amare il proprio lavoro perché solo così può instaurare un rapporto empatico con il cliente, comunicare un senso di benessere. E’ stato ricordato che le eventuali tensioni tra dipendenti non devono palesarsi in quanto si creerebbe un senso di disagio, mentre i clienti cercano piacevolezza. Inoltre è importante riconoscere il cliente, salutarlo per nome nell’accoglierlo, magari ricordare qualche sua preferenza. Il concetto di ospitalità è stato poi sviluppato in una piccola tavola rotonda che ha visto sul palco, Raffaele Alajmo, Direttore de Le Calandre di Rubano (PD); Massimo Bottura, Chef dell’Osteria Francescana di Modena e Mauro Governato, Direttore del Four Seasons Hotel di Milano. Ne è nato un dibattito in cui si è parlato di ospitalità in tutte le sue sfumature. Governato, per esempio, ha spiegato che quando è in arrivo un nuovo cliente si cerca su internet qualche fotografia per poterlo riconoscere al suo arrivo e accoglierlo al meglio. Per la Francescana l’ospitalità è tutto se si considera che tra sala e cucina operano più di 40 persone a fronte di una sala con circa 30 coperti. 

Alajmo e Bottura hanno insistito sull’importanza dei collaboratori che fanno la differenza e permettono, per esempio ai fratelli Alajmo di gestite più ristoranti. Bottura ha spiegato come istruire un giovane appena uscito da scuola alla ristorazione richieda anni, ma se il lavoro è ben eseguito i risultati saranno incomparabili. Come deve comportarsi un cameriere? come se stesse servendo sé stesso o un suo caro… Ma la nouvelle cuisine ha tolto lavoro alla sala considerato che il piatto veniva preparato direttamente in cucina e non al tavolo come tradizione vorrebbe? In merito Gualtiero Marchesi, presente tra il pubblico, ha spiegato come per lui la sala sia sempre stata molto importante e a titolo esemplificativo ha illustrato l’ impiego che ha fatto e fa dei torchi che utilizza al cospetto del cliente, per alcune preparazioni come l’anatra (canard à la presse) o la Chateaubriand.

E sono stati Alajmo e Bottura a confermare come la sala abbia ora maggiore peso della cucina e ciò perché garantisce l’ospitalità. Matteo Lunelli, ed Hélène Pietrini hanno concluso l’incontro che di fatto è proseguito nelle sale adiacenti dove le bollicine Ferrari hanno accompagnato un rinfresco. 

I più letti del mese
MOSTRA FOTOGRAFICA DIAGONALI DI ANNA ANTONELLI A MILANO
Il 26 ottobre, si inaugura la mostra fotografica Diagonali (foto 1-3-4-5) di Anna Antonelli (foto 2) in occasione del lancio del nuovo numero della rivista FreeMagazine, presso lo Showroom LaMari Woman Store  in via Alfr... Leggi di più
MAESTRI ALL’OLMO, DA UN’IDEA DI DAVIDE OLDANI
"Maestri all'Olmo", è un'iniziativa ideata da Davide Oldani e realizzata in collaborazione con Istituto Professionale di Stato OLMO per l'Enogastronomia e l'Ospitalità Alberghiera di Cornaredo.
 Questa iniziativa prevede... Leggi di più
CINZIA TOMASSI. QUANDO UNA DONNA CHEF È COSTRETTA A ESPATRIARE
Cinzia Tomassi, romana, è cresciuta nell’ambiente ristorativo grazie alle due nonne che lavoravano entrambe come cuoche in trattorie di Roma e si è diplomata al liceo classico. Decisa a entrare nel mondo della cucina non... Leggi di più
Anna Bogoni, direttora di Elle a Tavola
RAMEN MISOYA MILANO: PER LA PRIMA VOLTA IN EUROPA
Ramen Misoya, brand nato in Giappone ed esportato con grande successo in tutto il mondo - da New York a Chicago, da Macau a Las Vegas, da Bangkok a Sao Paulo - sceglie Milano per il suo primo ristorante europeo. Il Rist... Leggi di più
VIGILA ANCHE TU SULLA MORTADELLA BOLOGNA IGP
Il Consorzio Mortadella Bologna  promuove il progetto: “Vigila anche tu sulla Mortadella Bologna Igp”. Da 18 anni il Consorzio Mortadella Bologna si impegna per la tutela e la valorizzazione della Mortadella ... Leggi di più
A STEFANIA VITI “PREMIO UMBERTO AGNELLI PER IL GIORNALISMO”
Fondazione Italia Giappone: a Stefania Viti la XVI Edizione del “Premio Umberto Agnelli per il giornalismo”. Cerimonia svoltasi a Palazzo Reale a Milano, il 25 novembre 2016   Nel corso dei lavori della XXVIII Assemble... Leggi di più
NORDIC GRILL MILANO: CUCINA E DESIGN DEL NORD
Aggiornamento 25 maggio 2016 Nordic Grill Milano inaugura il suo brunch domenicale, che accanto alla tradizionale grigliata di carne, propone un  buffet dolce e salato, con insalate, frittate, zuppe, uova strapazzate, b... Leggi di più
DI GAVI IN GAVI 2017 – UN’EDIZIONE RECORD!
 “E’ il bianco più importante del Piemonte, notoriamente Terra di Rossi e può essere la guida che ci fa scoprire una parte diversa dal resto della regione, una zona di grande bellezza con i suoi panorami e le... Leggi di più
VESYOUVIO E FRIE 'N' FUIE LA PREVIEW DEL SECONDO RISTORANTE A MILANO
Una grande festa per l'inaugurazione del nuovo ristorante VesYouVio e Frie 'N' Fuie lo scorso 22 aprile: 200 mq su due piani, angolo tra via Larga e Piazza Velasca con specialità di fritti napoletani, pizza a portafoglio... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new