L'articolo 201 del codice della strada (Dlgs n. 285/1992) stabilisce che se una violazione non può essere contestata immediatamente, il verbale vada notificato all'effettivo trasgressore entro un periodo che da 150 è stato ridotto a 90 giorni (articolo 36 della legge n. 120/2010). Scaduto il termine scade anche l’obbligatorietà a pagare la sanzione. 

Il termine è prorogato nel caso in cui siano necessari ulteriori accertamenti per individuare il proprietario (l'auto è intestata a una società di leasing, è stata venduta o il proprietario ha mutato residenza) e in solo questo caso i 90 giorni decorrono dall'accertamento. 

A Milano il Comune ritiene che il conteggio dei 90 giorni parta in tutti i casi quando l’ufficiale giudiziario prende in carico la pratica. Per cui se se ne fa carico dopo 60 giorni dall’infrazione, la notifica potrà avvenire conteggiando i 90 giorni a partire da quella data, ossia entro 60+90=150 giorni dall’infrazione. 

A fronte di ciò la testata Altroconsumo non solo invita a contestare le multe notificate dopo 90 giorni, ma ha inviato una diffida al Comune in cui chiede di sospendere l’invio di verbali illegittimi e di annullare quelli già inviati e spesso già pagati. 

Nella diffida precisa che:

Molti presunti trasgressori, accortisi del mancato rispetto del termine di 90 giorni da

parte del Comune di Milano, presentavano così ricorso ex art. 203, Cod. Strada, al

Prefetto di Milano, che, visto il numero esorbitante di ricorsi, chiedeva delucidazioni al Ministero dell’Interno in relazione alla prassi adottata dal Comune stesso di fardecorrere i novanta giorni non dalla data di commissione della violazione, ma daquella in cui gli Agenti visionano i fotogrammi ed associano i dati della targa a quelli

del proprietario del veicolo;

il Ministero dell’Interno riscontrava la nota n. 21/MC/2014/Area III con

comunicazione del 7.11.2014 nella quale veniva confermata l’illegittimità della prassi seguita dal Comune di Milano, contraria sia alle norme di legge, sia alla

giurisprudenza della Suprema Corte;

Ricorso

Altroconsumo indica due strade per fare ricorso ossia ricorrere al Prefetto (ricorso in via amministrativa) o ricorrere al Giudice di Pace (ricorso all’autorità giurisdizionale). Nel primo caso è gratuito, nel secondo caso costa 38 euro. Nel primo caso il ricorso deve essere presentato entro 60 giorni dalla notifica. Se però il Prefetto rigetta il ricorso, l’importo della multa raddoppia. In tal caso, però, si può ricorrere al Giudice di Pace. 

Per ricorrere al Prefetto Altroconsumo mette a dispozione il modulo precompilato al link: www.altroconsumo.it/auto-e-moto/nc/news/multe-autovelox 

foto da ricorsomultamilano.it

I più letti del mese
CI VEDIAMO ALLO SLOAN SQUARE PER UNO SPRITZ, ANZI NO, PER UNO SDRITZ

Obei sDritz Day! Prende il via lo sDritz il nuovo Beer Cocktail dello Sloan Square, la versione birraia dello spritz, fatto con la birra Deus anziché con il classico spumante. Il nuovo aperitivo, che verrà presentato a ... Leggi di più
PERSECCO RONER, BEVANDA ANALCOLICA PÉTILLANT
Pere Williams e bollicine per un frizzante aperitivo analcolico!  Dici Roner,  dici pere Williams! E da 70 anni di amore per questo frutto dolce e succoso nasce Persecco: una novità di prodotto dall’ispirazione fus... Leggi di più
37° ORIENTE E OCCIDENTE: L’INCLUSIONE SI FA DANZA, ARTE E MOVIMENTO
Lo storico Festival internazionale di danza di Rovereto esplora i territori dell’inclusione, portando sul palco artisti abili e diversamente abili attraverso performance, workshop, proposte formative e laboratori. ... Leggi di più
APPUNTAMENTI GOLOSI GUSTOROTONDO: IERI DEGUSTAZIONE CIOCCOLATO GIRAUDI
Continuano gli appuntamenti di Gustorotondo del giovedì di cui abbiamo detto qui: ieri cioccolato gourmand Giraudi in tutte le sue forme Ieri  giovedì 20 ottobre a Milano da Gustorotondo Giraudi ha presentato la sua gam... Leggi di più
BURRO FIORE BAVARESE di MEGGLE
Il burro originale tedesco dal cuore della Baviera. Il Burro Meggle Fiore Bavarese è il burro di alta qualità Meggle per eccellenza. Estremamente morbido e gustoso, grazie alla speciale lavorazione di prima panna conser... Leggi di più
DÉJEUNER ET DÎNER À MUSIQUE A L'ARABESQUE CAFÉ
L'arabesque café, il ristorante e caffè letterario sotto i portici di Largo Augusto a Milano di cui abbiamo già parlato qui, per i primi mesi del 2016 ha confermato un nuovo programma di serate e brunch domenicali con "E... Leggi di più
IL SAKE AL VINITALY 2017 | UN’INTERA SEZIONE DI DODICI STAND
Il sake è entrato nel regno del vino: per la prima volta il Sake sarà presente alla più importante manifestazione vinicola del nostro paese: il Vinitaly. L'esposizione veronese aprirà i battenti dal 9 al 12 aprile, e gr... Leggi di più
LA FESTA DELLE DONNE DEL VINO: LE CANTINE ADERENTI E IL PROGRAMMA
Le Donne del Vino fanno festa: dal Piemonte alla Sicilia decine e decine di cantine condotte dalle associate aprono le porte per accogliere le winelovers e gli amanti del buon bere.   È una autocelebrazione festosa e g... Leggi di più
GUIDA AI RISTORANTI DI IDENTITÀ GOLOSE 2017 INTERAMENTE ONLINE
786 insegne da 36 Paesi, 13 giovani stelle e il contributo di oltre 90 autori da tutto il mondo È online dal 14 novembre 2016, all'indirizzo www.guidaidentitagolose.it, la seconda edizione interamente online (la decima... Leggi di più
COSMOFOOD: LA CUCINA D'AUTORE È DI CASA A VICENZA
Dal 12 al 15 novembre 2016 la quarta edizione di Cosmofood. Show cooking e corsi di cucina con Knam, Maci, Baldessari e Cogo. 4000 prodotti da vedere e gustare. Spazio alla cucina d'autore alla quarta edizione di Cosmofo... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

BANNER COSMOFOOD 400x400-IT.JPG

 

 

berlucchi-new