L'articolo 201 del codice della strada (Dlgs n. 285/1992) stabilisce che se una violazione non può essere contestata immediatamente, il verbale vada notificato all'effettivo trasgressore entro un periodo che da 150 è stato ridotto a 90 giorni (articolo 36 della legge n. 120/2010). Scaduto il termine scade anche l’obbligatorietà a pagare la sanzione. 

Il termine è prorogato nel caso in cui siano necessari ulteriori accertamenti per individuare il proprietario (l'auto è intestata a una società di leasing, è stata venduta o il proprietario ha mutato residenza) e in solo questo caso i 90 giorni decorrono dall'accertamento. 

A Milano il Comune ritiene che il conteggio dei 90 giorni parta in tutti i casi quando l’ufficiale giudiziario prende in carico la pratica. Per cui se se ne fa carico dopo 60 giorni dall’infrazione, la notifica potrà avvenire conteggiando i 90 giorni a partire da quella data, ossia entro 60+90=150 giorni dall’infrazione. 

A fronte di ciò la testata Altroconsumo non solo invita a contestare le multe notificate dopo 90 giorni, ma ha inviato una diffida al Comune in cui chiede di sospendere l’invio di verbali illegittimi e di annullare quelli già inviati e spesso già pagati. 

Nella diffida precisa che:

Molti presunti trasgressori, accortisi del mancato rispetto del termine di 90 giorni da

parte del Comune di Milano, presentavano così ricorso ex art. 203, Cod. Strada, al

Prefetto di Milano, che, visto il numero esorbitante di ricorsi, chiedeva delucidazioni al Ministero dell’Interno in relazione alla prassi adottata dal Comune stesso di fardecorrere i novanta giorni non dalla data di commissione della violazione, ma daquella in cui gli Agenti visionano i fotogrammi ed associano i dati della targa a quelli

del proprietario del veicolo;

il Ministero dell’Interno riscontrava la nota n. 21/MC/2014/Area III con

comunicazione del 7.11.2014 nella quale veniva confermata l’illegittimità della prassi seguita dal Comune di Milano, contraria sia alle norme di legge, sia alla

giurisprudenza della Suprema Corte;

Ricorso

Altroconsumo indica due strade per fare ricorso ossia ricorrere al Prefetto (ricorso in via amministrativa) o ricorrere al Giudice di Pace (ricorso all’autorità giurisdizionale). Nel primo caso è gratuito, nel secondo caso costa 38 euro. Nel primo caso il ricorso deve essere presentato entro 60 giorni dalla notifica. Se però il Prefetto rigetta il ricorso, l’importo della multa raddoppia. In tal caso, però, si può ricorrere al Giudice di Pace. 

Per ricorrere al Prefetto Altroconsumo mette a dispozione il modulo precompilato al link: www.altroconsumo.it/auto-e-moto/nc/news/multe-autovelox 

foto da ricorsomultamilano.it

I più letti del mese
ABBRACCI MEDITERRANEI | CAMPI VERDI, ABBRACCI MATERNI, VELE ROSSE…
Sulle note di una melodia senza tempo nascono i miei: "Abbracci Mediterranei" I campi verdi di spuma, frutti autunnali mediterranei, mossi dal vento che disegna cerchi perfetti. Gli abbracci materni, porosi e rifiniti in... Leggi di più
PANETTONE FRESCO VS FRESCHISSIMO. BLIND-TEST ALLA PASTICCERA PANZERA
Questa è un omaggio dedicato a tutti i golosi del dolce natalizio per eccellenza di Milano: il Pan de Toni, meglio noto come Panettone, e in particolare a quegli appassionati sopraffini che possono scegliere tra quello a... Leggi di più
YAMAGATA RAMEN & SAKE DAY PRESSO IL RISTORANTE ZAZA RAMEN
La prefettura di Yamagata, considerata il giardino del Giappone, ha organizzato un Ramen e Sake Day al ristorante Zaza Ramen di via Solferino 48 a Milano. La prefettura, posta a nord-ovest di Tokyo, nella regione del Toh... Leggi di più
I SINGLE FESTEGGIANO SAN FAUSTINO, INCONTRANDOSI A CENA IN 14 CITTÀ
San Faustino santo dei single… festeggiato dai single a cena in 14 città. Il 15 febbraio, che segue il giorno degli innamorati, è San Faustino il quale oltre a essere patrono di Brescia è anche il santo dei single … occ... Leggi di più
LA PASTICCERIA ERNST KNAM COMPIE 25 ANNI. UNA CHIACCHIERATA CON GUALTIERO MARCHESI
Venticinque anni come se fosse ieri. Lo Chef Ernst Knam ha celebrato ieri il quarto di secolo della Pasticceria Ernst Knam, inaugurata nel 1992 con il nome “L’Antica Arte del Dolce”, per poi rinnovarsi ... Leggi di più
PRESENTAZIONE DEL LIBRO CIÙ CIÙ E DEGUSTAZIONE
I vini Ciù Ciù, sono una delle espressioni più felici dell’enologia marchigiana, in particolare del Piceno. Il fondatore dell’azienda, Natalino Bartolomei, ha pubblicato un libro autobiografico “CiùCiù Una storia di vino... Leggi di più
DOMENICO DI TONDO, APPRODA A LADYBÙ, UN BISTROT FIRMATO AIMO E NADIA
LadyBù è è un bistrot, ma anche un’azienda che, grazie all’acquisizone di un piccolo allevamento di bufale con caseificio, produce latticini di prima qualità. Sono questi, insieme a prodotti d’eccellenza (dalle farine al... Leggi di più
IL PRANZO DI NATALE LO PORTA A CASA PECK
Per i milanesi Natale è anche Peck e il negozio è affollatissimo i giorni che precedono le festività perché c’è una fiducia totale rispetto alla qualità dei prodotti, fiducia conquistata in oltre 130 anni di storia e che... Leggi di più
BALLETTO DI DUE CROSTACEI
E’ sulle note del Balletto del Lago dei cigni di Tchaikosky che nasce il mio: “Balletto dei due Crostacei" E’ la scena finale e nel Lago ci sono i Due Ballerini Rosati avvolti nel vestito fasciante di croccante guancia... Leggi di più
A NAPOLI SE PARLA CU’ ’E MMANE - UN LINGUAGGIO INTERNAZIONALE
Lunedì 19 giugno, alle ore 18.30, presso la libreria Mondadori in Piazza Duomo a Milano, Gianluca Isaia presenterà, in occasione del sessantesimo anniversario della fondazione del brand napoletano Isaia, A Napoli se parl... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

BANNER COSMOFOOD 400x400-IT.JPG

 

 

berlucchi-new